Dianthus carthusianorum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Dianthus carthusianorum
Dianthus carthusianorum 210505a.jpg
Garofanino dei Certosini
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Angiosperme
Ordine Caryophyllales
Famiglia Caryophyllaceae
Genere Dianthus
Specie D. carthusianorum
Nomenclatura binomiale
Dianthus carthusianorum
L.
Nomi comuni

Garofanino dei Certosini

Dianthus carthusianorum L. (Garofanino dei Certosini) è una specie di Dianthus. È originaria delle fasce temperate dell'Europa e dell'Asia, particolarmente diffusa in habitat asciutti (praterie, brughiere, terreni sabbiosi) ad altitudini fino ai 2.500 m.[1][2] In passato ha avuto inoltre particolare diffusione presso i monasteri e gli annessi giardini, venendo impiegata dai monaci per alleviare il dolore e i reumatismi, grazie alle sue particolari sostanze saponine che la contiene la pianta. Da questo diffuso impiego trarrebbe la specie il nome scientifico.

Si tratta di una pianta erbacea perenne che cresce fino a 60 cm di altezza. Presenta foglie sottili, lunghe fino a 7 cm e larghe all'incirca 5 mm. I fiori misurano indicativamente 18-20 mm di diametro, variando in quanto a tonalità dal rosa scuro al viola, talvolta addirittura al bianco.[2][3]

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Flora Europaea: Dianthus carthusianorum
  2. ^ a b Blamey, M. & Grey-Wilson, C. (1989). Flora of Britain and Northern Europe. ISBN 0-340-40170-2
  3. ^ Huxley, A., ed. (1992). New RHS Dictionary of Gardening. Macmillan ISBN 0-333-47494-5.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Botanica