Diana DeGette

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diana DeGette
Dianadegette.jpeg

Membro della Camera dei rappresentanti - Colorado, distretto n.1
Durata mandato 3 gennaio 1997 - In carica
Predecessore Patricia Schroeder

Dati generali
Partito politico Democratico
Tendenza politica liberal-centrista

Diana Louise DeGette (Tachikawa, 29 luglio 1957) è una politica e avvocato statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata in Giappone mentre il padre lavorava per le forze armate, la DeGette intraprese gli studi in legge e dopo la laurea aprì uno studio legale a Denver, specializzandosi in diritto civile e contenzioso del lavoro.

Dopo essere entrata in politica, nel 1997 divenne membro della Camera dei Rappresentanti per lo stato del Colorado. Durante i suoi mandati ha sempre difeso la scelta delle donne di abortire, i diritti dei gay e la ricerca sulle cellule staminali.

Nel 2008 ha pubblicato un libro intitolato Sex, Science and Stem Cells (Sesso, scienza e cellule staminali), in cui ha criticato i repubblicani e alcuni membri della Chiesa cattolica che non accettano la ricerca sulle staminali.

La DeGette è un membro della New Democrat Coalition.

Di dichiarate origini italiane, fa parte della Italian American Congressional Delegation.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ NIAF

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 46230568