Diamond Head (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diamond Head

Artista Phil Manzanera
Tipo album Studio
Pubblicazione 1975
Durata 42 min: 28 s
Dischi 1
Tracce 9
Genere Rock progressivo[1]
Musica elettronica[1]
Art rock[2]
Etichetta Island Records (9101 643)
Produttore Phil Manzanera
Registrazione dicembre 1974
gennaio 1975
Island Studios, Londra
Formati LP
Note ingegnere del suono Rhett Davies
Phil Manzanera - cronologia
Album precedente
Album successivo
(1978)

Diamond Head è l'album di esordio del chitarrista rock britannico Phil Manzanera, reduce dai successi ottenuti con i primi quattro dischi dei Roxy Music, il gruppo che l'ha reso famoso. Viene registrato tra il 1974 ed il 1975 agli Island Studios di Londra contemporaneamente a Mainstream, il primo album dei Quiet Sun, la precedente band di Manzanera che si era sciolta nel 1972 dopo aver preparato diversi brani che non erano mai stati pubblicati. Una parte di questo materiale viene usato per la realizzazione di Diamond Head.[3]

L'accoglienza della critica è entusiastica, viene definito uno dei migliori album del 1975 ed imperdibile per gli estimatori dei Roxy,[4] meno calorosa la risposta del pubblico, arriverà al numero 40 delle classifiche di vendita britanniche nel maggio del 1975.[5]
Il disco ha ispirato il nome della band hard & heavy Diamond Head.

L'album[modifica | modifica sorgente]

Il cast di musicisti che partecipano comprende buona parte della formazione dei Roxy e tutta quella dei Quiet Sun, su tutti spiccano i nomi di Brian Eno, Andy Mackay, Robert Wyatt e John Wetton. La musica subisce le influenze di diversi generi, i brani che Manzanera firma con Eno, Wyatt, Wetton e MacCormick si richiamano al sound tipico di questi musicisti, mentre quelli che compone da solo sono diversi tra loro, dalle strumentali "Diamond Head", "The Flex" e "East of Echo", per finire a "Lagrima", un pezzo a due mani con l'oboe di Mackay dai sapori latini, che rappresenta un ritorno alle sue origini, Manzanera ha passato parte dell'infanzia ai Caraibi, un percorso che verrà spesso ripreso anche nei lavori successivi.

Il brano "Frontera", una composizione dei Quiet Sun che verrà rielaborata col titolo "Team Spirit" nell'album Ruth Is Stranger Than Richard di Wyatt pubblicato nello stesso anno, viene qui presentata con un ritmo brillante e cantata in spagnolo dallo stesso Wyatt, che nel suo album la eseguirà in inglese.[2] Il brano "Car Rhumba", con la partecipazione di Mongezi Feza alla tromba, era stato registrato insieme agli altri brani ma scartato dalla pubblicazione originale,[6] e comparirà a partire dall'edizione della Virgin del 1999.[7] Sorte analoga subisce "Corazon Y Alma", una vecchia composizione dei Quiet Sun che verrà introdotta in una delle edizioni successive.

A causa degli alti costi di affitto della sala d'incisione, la produzione dell'album viene effettuata in fretta ed in maniera basilare, gli unici interventi di rilievo sono le manipolazioni elettroniche di Eno, eseguite in particolare sulle chitarre.[8] Viene pubblicato dalla Island Records (nr. di catalogo 9101 643) nel 1975.

Alcune delle tracce verranno riproposte l'anno successivo in 801 Live, l'album di esordio degli 801, una band dello stesso Manzanera.[2]

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. Frontera (MacCormick, Manzanera, Wyatt) - 4:04
  2. Diamond Head (Manzanera) - 4:28
  3. Big Day (Eno, Manzanera) - 3:45
  4. The Flex (Manzanera) - 3:34
  5. Same Time Next Week (Manzanera, Wetton) - 4:48
  6. Miss Shapiro (Eno, Manzanera) - 6:28
  7. East of Echo (Manzanera) - 5:47
  8. Lagrima (Manzanera) - 2:36
  9. Alma (MacCormick, Manzanera) - 6:48

Bonus Tracks[modifica | modifica sorgente]

  1. Car Rhumba (Manzanera) - 4:48
  2. Corazon Y Alma (Manzanera, MacCormick) - 10:23

Musicisti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Scheda del disco www.discogs.com
  2. ^ a b c (EN) Mills, Ted: Recensione del disco su Allmusic
  3. ^ (EN) Presentazione di Mainstream web.archive.org
  4. ^ (EN) Sito della riedizione dell'album manzanera-diamondhead.com
  5. ^ (EN) Scheda del disco www.vivaroxymusic.com
  6. ^ (EN) "Car Rhumba" www.vivaroxymusic.com
  7. ^ (EN) Scheda dell'edizione della Virgin del 1999 www.discogs.com
  8. ^ (EN) Intervista a MacCormick www.btinternet.com
  9. ^ (EN) Scheda di MacDonald www.vivaroxymusic.com