Dialetto mineiro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il dialetto mineiro è un dialetto portoghese parlato nello stato brasiliano di Minas Gerais. Le caratteristiche di questo dialetto derivano in gran parte dalla varietà di portoghese parlata nella regione di Minho (nord del Portogallo) da cui proveniva la maggior parte dei primi occupanti del luogo. Negli ultimi tempi il dialetto mineiro ha acquisito sempre maggiore importanza per via dell'orgoglio locale e il rifiuto di altri dialetti.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

I tratti fonetici che più contraddistinguono il mineiro sono i seguenti:

  • Apocope delle vocali brevi: parte è pronunciato part' (con t leggermente affricata).
  • Assimilazione delle vocali consecutive: o urubu "l'avvoltoio" passa a u rubu.
  • Caduta di r finale: cantar si pronuncia cantá.
  • Chiusura delle vocali brevi e > i ed o > u.
  • La vibrante r è pronunciata come una aspirata h (ad esempio in rato "topo").
  • Sonorizzazione di s finale davanti ad una vocale (sandhi): abra as asas ("apri le ali") diventa abrazaza
  • Aferesi di e nelle parole che iniziano con es- più consonante:: esporte "sport" diventa sportchi.

Tra i tratti morfo-sintattici si ricordano:

  • Rispetto al portoghese, i gerundi sono privi di d e hanno u invece di o: chovendo "piovendo" passa a chuvenu.
  • Al plurale solo l'articolo e il possessivo prendono la marca -s, ma non il nome (come nel dialetto caipira): invece di os livros "i libri" si ha us livru, e allo stesso modo meus filhu invece di Meus filhos "i miei figli".