Dhu l-Kifl

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Dhū l-Kifl (in arabo: ﺫﻭ ﺍﻟﻜﻔﻞ) è un personaggio citato nel Corano - sūra XXI:85 e XXXVIII:48 - come profeta attivo in epoca preislamica. Dal momento che il significato potrebbe essere quello di "Colui che riceve una doppia ricompensa", qualcuno ha ipotizzato che si potesse trattare del profeta Giobbe, malgrado il fatto che costui sia ricordato nella cultura islamica col nome di Ayyūb. Non è mancato neppure chi ha ipotizzato si trattasse di Ezechiele (Ḥizkīl).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • John Walker, "Who is Dhu 'l-Kifl?", in Muslim World, XVI (1926), pp. 399-401.
  • Lemma «Dhu l-Kifl», in The Encyclopaedia of Islam (G. Vajda).
  • Roberto Tottoli, Biblical Prophets in the Qurʾān and Muslim Literature, Richmond, Surrey, Curzon Press, 2002 (trad. dell'orig. italiano I profeti biblici nella tradizione islamica, Brescia, Paideia, 1999).
Islam Portale Islam: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Islam