Dexter (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dexter
Dexter.jpeg
Immagine dalla sigla della serie televisiva
Titolo originale Dexter
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2006-2013
Formato serie TV
Genere drammatico, poliziesco, thriller
Stagioni 8
Episodi 96
Durata 50 min (episodio)
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 16:9
Risoluzione 1080i
Colore colore
Audio Dolby Digital 5.1
Crediti
Ideatore James Manos, Jr.
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Produttore Daniel Cerone, Clyde Phillips, John Goldwyn, Sara Colleton
Prima visione
Prima TV Stati Uniti d'America
Dal 1º ottobre 2006
Al 22 settembre 2013
Rete televisiva Showtime
Prima TV in italiano (gratuita)
Dal 5 settembre 2008
Al in corso
Rete televisiva Italia 1 (st. 1)
Cielo (st. 2-3)
Rai 4 (st. 4+)
Prima TV in italiano (pay TV)
Dal 11 ottobre 2007
Al 29 novembre 2013
Rete televisiva Fox Crime (st. 1-2, 6-8)
FX (st. 3-5)
« Tonight's the night... »
(Tagline della serie televisiva[1])

Dexter è una serie televisiva statunitense prodotta dal 2006 al 2013 e trasmessa in prima visione negli Stati Uniti da Showtime.

La storia ruota intorno al personaggio di Dexter Morgan, all'apparenza un tranquillo tecnico della polizia scientifica di Miami, in realtà un feroce e spietato serial killer, che però agisce seguendo un proprio rigoroso codice: uccidere soltanto criminali che sono sfuggiti alla giustizia.[2]

La serie è basata (solo per quanto riguarda la prima stagione) sul romanzo La mano sinistra di Dio di Jeff Lindsay. Esistono anche altri libri sul personaggio, sempre dello stesso autore, che seguono però una diversa continuity rispetto alla serie.

In Italia la serie ha debuttato in prima visione l'11 ottobre 2007, ed è trasmessa sul satellite da Fox Crime e FX, ed in chiaro da Italia 1, Cielo e Rai 4.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Rimasto orfano all'età di tre anni, Dexter viene adottato da Harry Morgan, sergente della polizia di Miami. Dopo aver scoperto che Dexter ha iniziato a uccidere degli animali, Harry capisce che il figlio è un sociopatico e un potenziale serial killer; cercando di evitargli un futuro in carcere o sulla sedia elettrica, gli insegna a incanalare i suoi impulsi violenti verso chi "se lo merita", ovvero tutti quei criminali che in un modo o nell'altro sono riusciti a sfuggire alla giustizia. Secondo il codice di Harry, che Dexter segue alla lettera, le sue vittime devono essere esclusivamente assassini, stupratori, pedofili, e tutti coloro che potrebbero rivelarsi pericolosi per la società. Inoltre Harry insegna al figlio a costruirsi una facciata per apparire normale e innocuo agli occhi degli altri, e a sfuggire egli stesso alle indagini della polizia. Una volta cresciuto, l'attrazione per il sangue – che si evince dai "trofei" che preleva alle sue vittime – porta Dexter a diventare un tecnico forense nell'analisi delle tracce ematiche, lavorando così insieme alla sorella Debra, diventata agente di polizia come suo padre, presso la polizia di Miami. Come parte del suo progetto di mascheramento, Dexter frequenta Rita, una donna separata con due figli piccoli, Astor e Cody.

Prima stagione[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi di Dexter (prima stagione).

La città di Miami è minacciata dalla presenza de Il Killer del Camion Frigo, un serial killer che si accanisce sulle prostitute e che sembra voler comunicare con Dexter tramite le sue scene del crimine. Debra, dopo aver coronato il suo sogno di entrare a far parte della squadra omicidi, inizia a frequentare un medico di nome Rudy che, col passare dei giorni, si rivela più interessato a Dexter che non alla sorella. Intanto Dexter, dopo che Rita è stata nuovamente aggredita dall'ex marito Paul, decide di incastrarlo drogandolo e favorendo in questo modo il suo ritorno in prigione; recuperata la memoria dell'accaduto, Paul ammonisce la donna sulla vera natura di Dexter ma Rita si rifiuta di credergli. In seguito, con il pretesto di chiederla in sposa, Rudy rapisce Debra rivelandole di essere Il Killer del Camion Frigo. Dexter si mette sulle tracce di Rudy perché insospettito da alcuni suoi indizi. I due si incontrano nella casa natale di Dexter e qui Rudy gli rivela di essere in realtà Brian Moser, suo fratello biologico: entrambi rimasero traumatizzati in giovane età dall'omicidio della madre, avvenuto davanti ai loro occhi, e per questo motivo sono poi divenuti dei serial killer. Brian chiede al fratello di uccidere Debra insieme per ricongiungersi con lui, ma Dexter si rende conto che la morte della sorella non rientra nel codice di Harry, per cui la salva uccidendo il fratello, inscenando un suicidio.

Seconda stagione[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi di Dexter (seconda stagione).

Dexter non riesce a soddisfare il suo istinto omicida a causa della costante sorveglianza del sergente Doakes e dei rimorsi per l'omicidio del fratello Brian. Intanto alcuni cercatori di tesori trovano sul fondale della baia di Miami dei resti appartenenti alle vittime di Dexter. Quando la polizia scopre che tutti i resti appartengono a criminali sfuggiti alla giustizia, nasce un culto attorno a quello che viene soprannominato Il Macellaio di Bay Harbor. Per indagare sul serial killer arriva a Miami una task force dell'FBI guidata dall'agente speciale Frank Lundy, il quale durante le indagini entra presto in sintonia con Debra, aiutandola a dimenticare la traumatica esperienza vissuta con Brian. Nel frattempo il marito di Rita muore in seguito a una rissa in prigione, e la donna accusa Dexter di averlo incastrato e rimandato in prigione di proposito, iniettandogli dell'eroina. Dexter ammette la verità e, per nascondere a Rita di aver premeditato la cosa prelevando la droga dal deposito delle prove del dipartimento di polizia, le fa credere di essere un eroinomane ma di voler comunque uscire dal tunnel della droga. Si iscrive così ad un programma speciale di disintossicazione, dove conosce la sua sponsor, Lila Tournay. Lila si lega a Dexter in modo ossessivo, intraprendendo una relazione con lui; per questo motivo, Dexter viene lasciato da Rita. Nel contempo Dexter è ossessionato dall'idea di scovare e uccidere l'uomo che uccise sua madre, e si mette sulle sue tracce. Nel frattempo Doakes, ossessionato dall'idea che Dexter possa nascondere un segreto, indaga sul suo passato accedendo ai registri della polizia. Poi, scoprendo che il fascicolo su Dexter è andato distrutto, aggredisce Dexter di fronte ai colleghi del comando, e per questo viene sospeso dal suo incarico; quindi sparisce per indagare meglio su di lui, e intrufolandosi a casa sua trova i vetrini col sangue delle sue vittime. Doakes si reca quindi a Port-au-Prince per chiedere ad un suo vecchio amico di analizzarli, ma viene anticipato dagli uomini di Lundy, il quale, insospettito dalla latitanza del sergente e dai suoi spostamenti immotivati, perquisisce la sua auto e trova i vetrini: Doakes viene dunque sospettato di essere Il Macellaio di Bay Harbor. Il sergente riesce a scappare, promettendo a La Guerta di consegnarsi quando riuscirà a trovare il vero serial killer, scagionando se stesso. Si mette quindi sulle tracce di Dexter mettendo un GPS sulla sua barca. Lo trova mentre sta per caricarvi sopra i sacchi che contengono ciò che resta dell'uomo che ha ucciso sua madre. Dopo una colluttazione tra i due, Dexter rapisce Doakes e lo rinchiude in una baracca. Dopo che Doakes accenna ai fatti su suo padre, Dexter scopre che Harry non morì per un attacco cardiaco, bensì suicidandosi in quanto orripilato dal mostro che lui stesso aveva creato. Dexter sente di aver ucciso suo padre e sa che, uccidendo Doakes, il codice di Harry andrebbe a cadere perché Doakes non è un assassino, per cui inizia a pensare di costituirsi, soprattutto in seguito agli sforzi di Doakes per convincerlo a farlo. Nel mentre Lila, arrabbiata per la decisione di Dexter di interrompere la loro relazione, preleva dalla sua auto il navigatore satellitare e, impostatone l'ultima destinazione, segue il percorso trovando Doakes rinchiuso nella baracca, venendo in questo modo a conoscenza del segreto di Dex. Quando però il sergente le rivela i fatti, Lila decide di dare fuoco alla baracca per proteggere Dexter, uccidendo il sergente. Il ritrovamento del corpo di Doakes porta alla chiusura del caso da parte dell'FBI, col sergente che viene ritenuto da tutti il Macellaio, mentre Lila, fuggita invano a Parigi, viene infine uccisa nella capitale francese da Dexter.

Terza stagione[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi di Dexter (terza stagione).

Rita scopre di essere incinta e dice a Dexter che terrà il bambino, con o senza il suo aiuto. Lui le chiede di sposarlo, e lei accetta. Intanto Dexter, mentre è sulle tracce di uno spacciatore, Freebo, uccide senza volere il fratello del procuratore distrettuale Miguel Prado, il quale confida in Dexter da quando si è accorto che questi ha preso il caso particolarmente a cuore. Dexter infine uccide Freebo, ma viene scoperto in flagrante da Prado, che è sorprendentemente riconoscente e aiuta Dexter a nascondere le prove. Successivamente Miguel scopre che Dexter aveva già ucciso un criminale che lui non era riuscito a condannare, e offre il suo aiuto a Dexter nell'ucciderne altri. I due uomini diventano amici e Dexter gli chiede di essere il suo testimone di nozze. Debra si impegna a guadagnarsi il distintivo da detective e inizia a lavorare con un nuovo agente, Joey Quinn. Investigano insieme su un nuovo serial killer attivo a Miami e chiamato Lo Scorticatore per via del fatto che scuoia vive le sue vittime. Miguel chiede a Dexter di uccidere lui stesso la loro prossima vittima, e Dexter accetta. Il giorno seguente l'omicidio, Dexter scopre che Miguel ha ucciso una donna, un'avvocata innocente, e capisce che l'amico è ormai fuori controllo. Intanto Lo Scorticatore, alias George W. King, viene catturato dalla polizia, ma viene rilasciato da Miguel Prado con in cambio la promessa di uccidere Dexter una volta in libertà. Allo stesso tempo, Dexter decide di uccidere Miguel, facendo passare l'omicidio per uno di quelli de Lo Scorticatore. La notte prima del suo matrimonio, Dexter viene catturato proprio da King. Dopo una dura lotta, Dexter riesce a liberarsi e a uccidere il serial killer, proprio in tempo per le nozze con Rita.

Quarta stagione[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi di Dexter (quarta stagione).

Harrison, il figlio di Dexter e Rita, è nato, sconvolgendo non poco la loro routine. Frank Lundy, oramai in pensione, è tornato a sorpresa a Miami per indagare personalmente sul Trinity Killer, un inafferrabile serial killer che da circa trent'anni uccide sempre tre vittime in serie: una giovane donna in una vasca da bagno, una madre di due figli in un apparente suicidio, e un padre di due figli preso a martellate. Debra inizia a lavorare di nascosto al caso insieme a Lundy e questa situazione li porta a riaccendere la loro vecchia relazione, finché qualcuno non spara ad entrambi uccidendo lui e ferendo lei. Nel frattempo LaGuerta e Batista hanno iniziato una relazione segreta e, per evitare conseguenze disciplinari o trasferimenti di uno dei due, decidono di sposarsi. Dexter riesce a scoprire la vera identità di Trinity, un uomo di nome Arthur Mitchell, all'apparenza un tranquillo uomo di mezz'età votato alla moglie, ai figli, alla religione e al volontariato. Dexter inizia a frequentarlo e scopre che l'uomo si è costruito negli anni una vita di facciata, poiché in realtà è un marito e padre di famiglia molto violento; la famiglia è terrorizzata da lui e riesce a tranquillizzarsi solo quando Mitchell li lascia per giorni con la scusa di dover costruire delle abitazioni destinate ai poveri (in realtà, va a compiere il suo ciclo di tre omicidi). Debra, sconvolta per la morte di Lundy, decide di proseguire con le indagini su Trinity. È dapprima convinta che sia stato lo stesso Trinity a sferrare l'agguato a lei e Lundy. Successivamente, studiando la traiettoria della pallottola che l'ha colpita, Debra capisce che la persona che ha sparato non può essere il serial killer, perché di una stazza maggiore. Debra risale così a Christine Hill, una giornalista che ha da poco iniziato una relazione con Joey Quinn, sospettata perché a conoscenza di alcuni particolari sulla dinamica dell'omicidio. Nel frattempo Dexter scopre che la serie di omicidi di Arthur non è di tre, ma di quattro vittime per volta, visto che inizia sempre con il rapimento e l'omicidio di un bambino di dieci anni. Dexter riesce a localizzare il bambino che Arthur tiene imprigionato in quel momento e lo salva appena in tempo. Debra scopre la vera identità di Christine, ovvero la figlia segreta di Mitchell, ma è costretta a rilasciarla per mancanza di prove. In seguito la ragazza confessa di aver ucciso Lundy per proteggere il padre, e si suicida di fronte ai suoi occhi. Inoltre Debra – che era venuta a conoscenza da Dexter dei tradimenti del padre, ed aveva quindi iniziato ad indagare sulle sue informatrici – scopre che Dexter è il fratello di Brian Moser, Il Killer del Camion Frigo. Intanto Dexter rintraccia Arthur, lo cattura e lo uccide, ma quando torna a casa trova Rita morta nella vasca da bagno, e suo figlio Harrison ancora vivo che piange disperato in una pozza di sangue.

Quinta stagione[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi di Dexter (quinta stagione).

Dopo la morte di sua moglie Rita, Dexter viene inizialmente sospettato di essere il responsabile dell'accaduto, ma le accuse nei suoi confronti vengono presto fatte cadere. Dexter non sa come affrontare la tragedia: l'uomo che ha ucciso sua moglie, Arthur Mitchell, è già stato eliminato proprio da lui in precedenza, e ora è costretto a trovare altri modi per placare la sua rabbia ed elaborare il lutto. Astor inoltre lo incolpa della morte della madre, e col fratello Cody sceglie di andare a vivere a Orlando dai nonni, lasciando Dexter da solo assieme al piccolo Harrison, a cui ora bada la babysitter Sonya. Intanto il detective Joey Quinn inizia ad avere sempre più sospetti su Dexter, e decide di farlo seguire da Stan Liddy, un poliziotto corrotto appena sospeso dagli affari interni. Quinn si innamora però della collega Debra, e i sentimenti che prova lo fanno desistere dall'indagare oltre sul fratello di lei. Anche il sergente Batista e il tenente LaGuerta, dopo il loro frettoloso matrimonio, devono affrontare qualche problema legato alla loro relazione. Dal canto suo Dexter si imbatte in Lumen Pierce, una giovane ragazza del Minnesota che è stata violentata e segregata da un feroce branco di uomini, già responsabili di una decina di omicidi e sevizie sempre ai danni di giovani ragazze. Dexter aiuta Lumen a vendicarsi dei suoi aguzzini, rivelandosi agli occhi di lei per quello che è realmente e lavorando fianco a fianco per rintracciarli e ucciderli. Nel frattempo anche la polizia di Miami inizia a indagare sugli omicidi, e sia i sospetti del dipartimento che quelli di Dexter convergono su Jordan Chase, un famoso motivatore. All'apparenza un cittadino stimato e irreprensibile, in realtà quella di Chase è soltanto un'identità di facciata: il suo vero nome è Eugene Greer, e da più di vent'anni è il leader del gruppo di violentatori coi quali organizza periodicamente il rapimento, lo stupro e la tortura di sconosciute ragazze, lasciando però ai suoi sottoposti il lavoro sporco; egli infatti non tocca mai direttamente le vittime, ma trae la sua personale gratificazione incitando e manipolando psicologicamente gli altri. Dex e Lumen riescono man mano a scoprire l'identità degli amici di Chase e ad eliminarli uno ad uno, con Lumen che per la prima volta si ritrova ad uccidere un essere umano. Questo, anziché allontanarli, avvicina sempre di più i due, che finiscono con l'innamorarsi. Dal canto suo Debra inizia a pensare che dietro questa nuova serie di morti ci sia una sorta di Giustiziere, una ragazza sfuggita al branco che ora sta cercando la sua vendetta, magari con l'aiuto del suo uomo. Intanto Liddy – che ha continuato a spiare Dexter per conto proprio – scopre tutto e rapisce Dexter con l'intento di farlo arrestare per riavere indietro il suo distintivo; a Dexter non rimane altra scelta che ucciderlo. Nel frattempo Chase, ormai braccato sia da Dexter che dalla polizia, rapisce Lumen e la nasconde con sé in un vecchio campeggio, il luogo dove anni prima avvenne la sua prima violenza. Dexter riesce a rintracciarli e a fermare Chase, dando poi a Lumen la possibilità di ucciderlo, in modo che possa completare la sua vendetta. Anche Debra è però sulle tracce di Chase, ed arriva al campeggio proprio mentre i due stanno per andarsene: Debra li intravede (ma per loro fortuna non li riconosce) e li blocca, ma non se la sente di arrestarli poiché convinta che in fondo i due Giustizieri abbiano agito nel giusto rimediando ad un torto, e li lascia andare. Dexter è ora finalmente convinto di avere trovato una compagna che lo ami per quello che è, ma la mattina seguente Lumen gli confessa che, dopo la morte di Chase, non sente più dentro di sé il passeggero oscuro, quel bisogno di uccidere che invece ancora attanaglia Dexter, e decide di tornare a casa, separandosi da lui.

Sesta stagione[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi di Dexter (sesta stagione).

Debra viene scelta al posto del sergente Batista per diventare il nuovo tenente della squadra omicidi di Miami, scatenando il disappunto di LaGuerta, che non le rende la vita facile. Quinn, prima di sapere della promozione di Debra, le chiede di sposarlo, ma lei, preferendo mantenere invariato il rapporto, rifiuta, scatenando la delusione del ragazzo, che la lascia. Dal canto suo Dexter, nel tentativo di trovare una nuova vittima per soddisfare la sete di sangue del proprio passeggero oscuro, si imbatte in Fratello Sam, un ex detenuto che è riuscito a ritrovare la luce, percorrendo la via della fede, e che oggi gestisce un'autofficina dove offre lavoro e assistenza ad altri ex galeotti; Dex inizia a frequentarlo e ne diventa amico. È un periodo difficile per la omicidi, alle prese con un nuovo serial killer che si ispira al libro dell'apocalisse e che scatena il panico in città con omicidi sempre più clamorosi. I sospetti puntato su James Gellar, un professore di teologia cacciato dall'università, convinto che la fine del mondo sia prossima. Dexter segue parallelamente le indagini, arrivando a Travis Marshall, debole aiutante di Gellar, fino a convincerlo a desistere dall'impresa. Ma i suoi progetti di raggiungere e uccidere il Killer dell'Apocalisse vengono bruscamente interrotti dall'omicidio di Fratello Sam: Dex vendica la morte dell'amico affogando in mare l'assassino Nick (uno dei collaboratori di Fratello Sam), ma questo fatto scatena in lui la visione del fratello Brian, da lui ucciso anni prima. Intanto Debra fa sapere al fratello che Trinity Killer ha ucciso moglie e figlia in Nebraska. Ma Dexter (avendo lui stesso ucciso Trinity) si reca in segreto in Nebraska (accompagnato dalla visione di Brian), in cerca di Jonah, figlio di Trinity, convinto che sia lui il vero autore dei delitti; scoperto che Jonah prova rimorso per l'omicidio della madre e che la sorella si è suicidata, Dex (contrariamente alle esortazioni di Brian) decide di lasciarlo andare e di tornare a Miami, liberandosi del fantasma del fratello. Intanto Travis, nel tentativo di sfuggire a Gellar si trasferisce dalla sorella Lisa. La omicidi è sempre più vicina a Gellar e arriva a interrogare la sorella di Travis. Gellar, per vendicare il tradimento di Travis e sentendosi ormai braccato, uccide Lisa inserendola nel suo perverso disegno di morte, e imprigiona Travis nella chiesa abbandonata dove sevizia e uccide le proprie vittime nel tentativo di riprodurre i capitoli dell'apocalisse. Dexter scopre il nascondiglio di Gellar, dove scopre l'arcano: Gellar è in realtà morto da anni, ed è solo una proiezione della mente malata di Travis, creata per giustificare i propri misfatti. Travis riesce però a scappare. Quest'ultimo prova a tendergli un'imboscata ma viene catturato dallo stesso serial killer e portato in mare aperto, dove viene fatto esplodere su una barca. Dexter riesce però a salvarsi, all'insaputa di Travis. Questi scopre che Dex ha un figlio e decide di ucciderlo. Mentre sta per "sacrificarlo", Dexter riesce a intervenire e a fermare Travis. Lo porta così nella chiesa abbandonata, con l'intento di ucciderlo, contemporaneamente però arriva anche Debra; nelle ultime settimane, attraverso la psicoanalisi, la sorella ha realizzato di essere innamorata di Dex, e sta cercando un modo per confessargli i suoi nuovi sentimenti. Proprio quando Dexter pugnala a morte Travis, Debra entra nella chiesa e lo sorprende.

Settima stagione[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi di Dexter (settima stagione).

Debra, sconvolta dall'aver visto suo fratello uccidere Travis, chiede a Dexter spiegazioni. Lui le risponde che fin dalla morte di Rita ha molta rabbia in corpo, e che ha pugnalato l'uomo per autodifesa. Riesce a convincere la sorella a non chiamare la polizia, e insieme bruciano il corpo di Travis per occultare la scena del crimine. Deb costringe Dexter ad abitare nella stessa casa, in modo da poterlo tenere d'occhio, ma la convivenza tra i due non è semplice, Dex infatti le confessa che non può, né tanto meno riesce, a controllare il suo passeggero oscuro; inoltre, aver visto Travis avvolto nella plastica fa tornare in mente a Debra se stessa legata sul tavolo con Dexter e Brian che discutono, comprendendo così la vera natura di serial killer del fratello. Con Deb che cerca faticosamente di accettare la realtà dei fatti, le cose iniziano a complicarsi ulteriormente quando Dex uccide Viktor, membro della mafia ucraina, fatto che porta a Miami il boss Isaak Sirko, il quale – volendo vendicarsi di Dexter – uccide dapprima Louis (che crede complice dell'ematologo), e poi tenta in tutti i modi di farla pagare a quest'ultimo. Tuttavia le circostanze portano i due a diventare alleati, in quanto Dexter viene costretto a uccidere due sicari ingaggiati per dare la caccia proprio ad Isaak, ormai fuori dall'organizzazione criminale per via della sua vendetta personale. Contemporaneamente il capitano LaGuerta – insospettita da un vetrino sporco di sangue ritrovato sulla scena dell'omicidio di Travis – decide di indagare segretamente su Dexter, che viene presto ritenuto dalla donna il vero Macellaio di Bay Harbor. Queste indagini private rischiano di coinvolgere anche Deb, che comincia sistematicamente a coprire il fratello, anche se il rapporto tra i due inizia a logorarsi quando questi comincia una relazione con Hannah, una pluriomicida sfuggita alla giustizia. Quando il capitano si avvicina sempre più alla verità e cerca di incastrare il collega, Dexter prende la decisione di eliminarla, ma è invece Debra che – dovendo scegliere tra il suo senso di giustizia e l'amore per il fratello – uccide LaGuerta.

Ottava stagione[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi di Dexter (ottava stagione).

Il rapporto tra Dexter e Debra appare irrimediabilmente compromesso; la sorella accusa inconsciamente suo fratello – che da par suo è divorato dai sensi di colpa – della scelta che ha fatto, ovvero aver ucciso LaGuerta, e in seguito a ciò ha lasciato il distintivo per diventare cacciatrice di taglie in un'agenzia privata. Intanto, al dipartimento di polizia, Joey comincia a frequentare Jamie ma continua in ogni modo a coprire e aiutare Deb, insinuando il sospetto che lui provi ancora qualcosa per lei. Batista è il nuovo tenente della squadra omicidi, e cerca di andare avanti dopo la morte dell'ex moglie; Masuka scopre invece d'avere una figlia di vent'anni, nata grazie a una donazione di sperma quando lui era ancora al college, con cui prova a costruire un rapporto. Nel frattempo, un nuovo serial killer devasta lo scenario di Miami, uccidendo le sue vittime e asportandone parti del cervello. Queste vengono inviate regolarmente a Evelyn Vogel, una psichiatra che ha deciso di collaborare con la omicidi, e che pare molto interessata a Dexter: ella conosce esattamente la natura del ragazzo, poiché anni prima – all'oscuro di Dex – aveva aiutato Harry a stendere il suo codice di sopravvivenza. Vogel, impaurita, chiede aiuto a lui per rintracciare e uccidere il killer, e allo stesso tempo s'adopra per far riconciliare i due fratelli. Col tempo il rapporto tra Debra e Dexter si ricuce, con quest'ultimo che prende inoltre sotto la sua ala il giovane e problemativo Zach – cui, sotto la spinta di Vogel, decide di tramandare il codice – e cerca di legare con la sua vicina Cassie. Ma in breve questo sottile equilibrio si spezza: a causa del ritorno in città di Hannah, Dexter abbandona la sua missione d'insegnamento a Zach e, quando proprio Cassie viene assassinata, egli sospetta che sia stato il ragazzo ad ucciderla in un raptus. Nel frattempo Dexter intima a Hannah di lasciare Miami (dopo che lei ha ucciso il suo violento marito), soprattutto per il fatto che Deb e il suo capo Elway le stanno dando la caccia: tra i due riemerge però il loro vecchio sentimento. Quando anche Zach viene ucciso, i sospetti di Dex circa il killer del cervello si concentrano sul ragazzo che Cassie stava frequentando, Oliver Saxon: altri non è altro che Daniel, il figlio di Vogel, che la donna aveva chiuso in un istituto psichiatrico dopo essere arrivata alla conclusione che fosse uno psicopatico, e che credeva morto da anni. Vogel decide di non collaborare con Dexter – che vorrebbe semplicemente eliminarlo –, credendo che suo figlio abbia ancora la possibilità d'essere salvato, come accaduto a Dex; speranza vana poiché Daniel, scoprendo che la madre aveva desistito dai suoi intenti e s'era fatta convincere da Dexter, la uccide. Hannah si nasconde intanto a casa di Deb, aspettando che Dexter compia la sua missione di assassinare Daniel, per poi ricominciare una nuova vita in Argentina con lei e Harrison. Quando Dex cattura Daniel (dopo che quest'ultimo gli aveva proposto invano una tregua), per la prima volta nella sua vita si rende conto che l'unica cosa che sente è quella di essere con Hannah e suo figlio: senza più il bisogno d'uccidere, lo consegna alla sorella – nel frattempo rientrata in polizia – e alla giustizia; ma il killer riesce a scappare ferendo la ragazza, che poi per varie complicazioni finisce in una perenne stato vegetativo. Dexter, in cerca di vendetta, uccide definitivamente Daniel in centrale (dopo ch'era stato catturato da Batista) simulando un'autodifesa. Hannah e Harrison partono per il Sudamerica senza Dex che, come sacrificio finale, decide di staccare la spina alla sorella, simulando poi la sua stessa morte in mare: rendendosi conto di essere un cancro per tutti coloro che gli stanno vicino, Dexter per questo decide di cambiare vita, esiliandosi lontano da Miami e da tutti i suoi affetti.

Episodi[modifica | modifica sorgente]

Sono state realizzate otto stagioni di Dexter, trasmesse in prima visione dal canale via cavo Showtime. In seguito allo sciopero degli sceneggiatori del 2007-2008, che costrinse i network statunitensi a cancellare momentaneamente molte delle loro serie TV, Dexter venne scelta dalla CBS (del cui gruppo fa parte il canale Showtime) per essere replicata nel suo palinsesto.[3] Durante la terza stagione, il network aveva confermato la serie per almeno altre due stagioni, fino alla quinta;[4] produzione poi ulteriormente rinnovata, fino alla sesta,[5][6] visto il successo ottenuto dalla quarta stagione.[7] L'esordio della quinta stagione, avvenuto il 26 settembre 2010,[8] ha totalizzato il più alto risultato d'ascolto degli ultimi quindici anni di Showtime per una première.[9][10] Durante la trasmissione della sesta stagione, il network ha confermato la realizzazione di una settima ed ottava stagione.[11][12] Il 18 aprile 2013, l'emittente ha ufficializzato che l'ottava stagione di Dexter sarebbe stata l'ultima prodotta.[13][14]

In Italia la serie ha debuttato in prima visione satellitare l'11 ottobre 2007 sul canale pay Fox Crime, rete dov'è stata pressoché sempre trasmessa, salvo una parentesi su FX (dalla terza alla quinta stagione); la prima TV in chiaro avviene invece dal 5 ottobre 2008, in onda prima su Italia 1 (prima stagione[15]), poi su Cielo (seconda e terza stagione[16]) e su Rai 4 (quarta, quinta, sesta e settima[17]).

Stagione Episodi Prima TV USA Prima TV Italia
Prima stagione 12 2006 2007
Seconda stagione 12 2007 2008-2009
Terza stagione 12 2008 2009
Quarta stagione 12 2009 2010
Quinta stagione 12 2010 2011
Sesta stagione 12 2011 2012
Settima stagione 12 2012 2012-2013
Ottava stagione 12 2013 2013

Personaggi e interpreti[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Personaggi di Dexter.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Per poter interpretare Dexter Morgan nella maniera migliore, il protagonista Michael C. Hall ha rivelato di aver letto vari dossier dell'FBI per comprendere i disturbi della personalità e le caratteristiche degli psicopatici, e di aver visionato anche alcuni interrogatori della polizia di Miami (che però non si sovrapponessero al profilo di Dexter). Sul personaggio, e sul suo successo, Hall ha invece trovato un legame con Hannibal Lecter, del quale ha «la sua intelligenza, il suo mettersi in connessione e allontanarsi sempre rapidamente dalla sua vita emozionale», sottolineando però che Dexter «non è un serial killer classico. Ha l'ossessione di voler uccidere chi merita di essere ucciso. Ha un codice: solo chi ha fatto del male può morire. Questo porta il pubblico normale ad affezionarsi a un personaggio simile».[2]

Vista la natura della serie, Michael C. Hall ha dichiarato che non farebbe mai vedere Dexter a suo figlio prima che quest'ultimo abbia compiuto 14 anni,[18] mentre Jennifer Carpenter ha ammesso che «è giusto che i genitori facciano il loro mestiere e mostrino Dexter ai figli quando lo riterranno opportuno, ma anche quando si sentiranno pronti. Non voglio assumermi responsabilità».[2]

Dal romanzo alla televisione[modifica | modifica sorgente]

Lo scrittore Jeff Lindsay, creatore del personaggio letterario di Dexter Morgan.

Ci sono molte differenze tra il romanzo di Jeff Lindsay[19] e la serie televisiva, a partire dalle storie parallele dei personaggi secondari fino a modifiche più profonde apportate alla storia principale.

Il romanzo rappresenta esclusivamente il pensiero di Dexter, voce narrante, e tratta soprattutto l'ossessiva ricerca di quest'ultimo dell'Assassino del Camion Frigorifero, il serial killer che per tutta la storia (del romanzo e della prima stagione della serie TV) sfida Dexter Morgan con i suoi efferati delitti.

Ad eccezione della sorellastra Debra (che nel libro si chiama Deborah) e del padre adottivo Harry, alcuni dei personaggi non protagonisti (Doakes, Batista e LaGuerta) hanno ruoli minori all'origine. Nella serie TV, invece, questi sono fin dall'inizio protagonisti di storie parallele, come nel caso dell'agente Angel Batista e del suo difficile rapporto con l'ex moglie.

Il cambiamento più significativo, però, si ha nello smascheramento e nella rivelazione dell'identità de Il Killer del Camion Frigo. Nel romanzo, Dexter (e di conseguenza, il lettore), è portato a credere che sia lui stesso l'assassino a causa di strani sogni che lo collegano agli omicidi. L'indizio finale è una foto sfocata di qualcuno che assomiglia molto a Dexter scattata sulla scena del crimine. Dopo che il Killer del Camion Frigo rapisce Debra, Dexter, inseguito dal tenente LaGuerta, affronta l'assassino e viene rivelata la sua identità: è suo fratello Brian che, come Dexter, era stato testimone del brutale assassinio della loro madre. Il romanzo termina con l'uccisione di LaGuerta da parte di Brian, la scoperta da parte di Debra che suo fratello è un serial killer, e con Dexter che aiuta Brian a fuggire, azione che fa riferimento al romanzo seguente.[20] Come trofeo, Dexter aggiunge poi una goccia del sangue di LaGuerta alla sua collezione di vetrini.

I principali produttori esecutivi della serie, Clyde Phillips e Sara Colleton.
 
I principali produttori esecutivi della serie, Clyde Phillips e Sara Colleton.
I principali produttori esecutivi della serie, Clyde Phillips e Sara Colleton.

Nella serie TV, invece, Brian viene introdotto sotto il falso nome di Rudy, un medico specialista in protesi che presto diventa il fidanzato di Debra, e il suo rapporto con Dexter viene svelato solo alla fine della stagione. Dexter, quindi, uccide Brian, Debra non scopre la verità sul fratello, mentre LaGuerta viene sostituita (su ordine del capitano Matthews) da Esme Pascal, che diventa il nuovo capo della polizia.

Sebbene dalla seconda stagione in poi le trame della serie non siano più tratte da nessuno dei libri su Dexter Morgan scritti da Jeff Lindsay, nei titoli di testa si legge ancora che la serie televisiva è basata sul romanzo La mano sinistra di Dio.

Accoglienza[modifica | modifica sorgente]

Critica[modifica | modifica sorgente]

In patria, la risposta iniziale dei critici di madrelingua a Dexter è stata eccezionale, considerando il controverso tema centrale che vede un serial killer assumere i connotati di un eroe. Il sito web Metacritic ha calcolato un punteggio pari a 77/100 basandosi su 27 recensioni, ed un punteggio degli utenti di 9,5/10,[21] facendo di Dexter la 3ª serie TV meglio recensita del 2006. Questo punteggio include le recensioni, positive al 100%, del Daily News, del San Francisco Chronicle, del Chicago Sun-Times e del settimanale People.[22] Brian Lowry, che aveva inizialmente scritto una recensione negativa sulla serie, ha poi riscritto un nuovo articolo per Variety, stavolta positivo, dopo aver visto l'intera stagione. Dexter ha inoltre un punteggio pari a 9,1/10 sul sito web TV.com, occupando la 4ª posizione nella classifica delle serie TV più votate dagli utenti.[23]

Gli show runner della serie TV, Scott Buck e Manny Coto.
 
Gli show runner della serie TV, Scott Buck e Manny Coto.
Gli show runner della serie TV, Scott Buck e Manny Coto.

Per quanto concerne la critica in lingua italiana, anch'essa ha riservato fin dall'inizio a Dexter delle recensioni per lo più positive. Il sito web Movieplayer ha assegnato alla serie un punteggio massimo di 8,1/10 da parte dello staff del sito, e di 8,5/10 da parte dei lettori.[24] MYmovies ha recensito la serie con l'ottima valutazione di 4,24/5, e il critico Mattia Nicoletti ha individuato il successo della serie «nel paradossale rapporto del personaggio principale con la morte, con se stesso e con gli altri. L'equilibrio di bene e male, tipico degli eroi attuali, rappresentato da un'indole superficialmente innocua e da una malata attrazione per il sangue (in parte ricorda Patrick Bateman di American Psycho di Bret Easton Ellis, preso come pseudonimo da Dexter), fa di Dexter un uomo dei segreti, rivelati solo a chi è di fronte allo schermo».[25] Di contro, dopo aver lodato la prima stagione, Andrea Scanzi de La Stampa ha duramente stroncato la seconda stagione, parlando di personaggi secondari improbabili, messaggi etici discutibili e ironizzando sulla solidità di personaggi come Debra e Rita. Scanzi ha affermato che «l'ultima puntata della seconda stagione è quanto di peggio si sia mai visto negli ultimi anni».[26] Aldo Grasso del Corriere della Sera ha invece espresso entusiasmo per Dexter, mettendone in risalto «[la] sceneggiatura di altissimo livello [...], [la] recitazione ottima [...], [la] fotografia sontuosa [e la] sigla da urlo».[27] Tuttavia lo stesso Grasso, in seguito, ha mostrato alcune perplessità sulla serie, in particolare a proposito della quinta stagione; il critico ha infatti affermato che Dexter «nel suo complesso, alterna stagioni vicine al capolavoro con altre più fiacche, stanche, banali», e pur ammettendo che era «difficile fare meglio della quarta stagione», nella quinta «fin dalle prime battute, ci si accorge che qualcosa gira a vuoto», concludendo con il pensiero che «la serie ha una doppia anima [...] perennemente in bilico tra il capolavoro e il pilota automatico».[28]

Controversie[modifica | modifica sorgente]

Nel 2008 un regista canadese, Mark Twitchell, ha ucciso Johnny Altinger prendendo spunto da un episodio di Dexter. Twitchell, amante dei film horror, sarebbe arrivato ad adescare Altinger in Internet fingendosi una donna, e poi a commettere l'omicidio, con il solo scopo di poterlo riprendere con la telecamera ed inserirlo nel film che stava girando.[29]

Il 28 novembre 2009, nell'Indiana, il diciassettenne Andrew Conley strangolò il suo fratellino Conner di 10 anni. Andrew dichiarò di essersi ispirato proprio alla serie televisiva Dexter e di essersi immedesimato nel suo protagonista Dexter Morgan: dopo averlo strangolato per 20 minuti, Conley ha seguito lo stesso modus operandi di Dexter, seppellendo il fratello in un sacco della spazzatura.[30] A proposito di Dexter Morgan, agli inquirenti Conley ha ammesso di provare il suo stesso bisogno di uccidere, e di sentirsi proprio come lui.[31][32] Vista l'età, il ragazzo è stato giudicato come un adulto, ma dato che all'epoca dell'omicidio era ancora minorenne, ha evitato la pena di morte.[33][34]

Nell'aprile 2011 la polizia e gli abitanti di Long Island hanno soprannominato "Dexter" un misterioso serial killer, ancora senza identità, resosi colpevole di una decina di omicidi, e che sembra uccidere le sue vittime seguendo proprio quanto visto in serie TV come Dexter. Vista l'assenza di indizi, tracce e prove utili alla sua cattura, molti addetti ai lavori hanno ipotizzato essere il killer una persona che è a conoscenza di metodi e tecniche d'indagine, ed anche che possa addirittura far parte (o aver fatto parte in passato) delle forze di polizia, proprio come il personaggio di Dexter Morgan.[35]

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

  • 2007 - Premio Emmy
    • Outstanding Main Title Design
    • Outstanding Single Camera Picture Editing for a Drama Series
  • 2007 - Satellite Award
    • Miglior serie drammatica
    • Miglior attore in una serie drammatica a Michael C. Hall
    • Miglior attore non protagonista in una serie, miniserie o film per la televisione a David Zayas
    • Best DVD Release of a TV Show (Season 1)
  • 2007 - TCA Awards
    • Individual Achievement in Drama a Michael C. Hall
  • 2009 - Satellite Award
    • Miglior attore non protagonista in una serie, miniserie o film per la televisione a John Lithgow
  • 2010 - Premio Emmy
    • Migliore regia per una serie TV drammatica a Steve Shill per l'episodio La storia si ripete
    • Miglior attore guest star in una serie TV drammatica a John Lithgow

Citazioni e riferimenti[modifica | modifica sorgente]

Citazioni di altre opere[modifica | modifica sorgente]

  • Dexter usa il nome fittizio di Patrick Bateman per richiedere i tranquillanti che usa per stordire le sue vittime. Patrick Bateman è il serial killer protagonista del romanzo American Psycho di Bret Easton Ellis e del film omonimo di Mary Harron. La stessa sigla di Dexter ricorda l'introduzione del film American Psycho nello stile e in alcuni dettagli, come le gocce di sangue o il coltello che taglia la carne.
  • Nell'episodio La fatina dei denti della sesta stagione, mentre Dexter cerca nei suoi appunti sui vari serial killer, è possibile vedere una copia delle lettere di Zodiac e altri appunti su vari assassini seriali come Jeffrey Dahmer.

Citazioni e parodie[modifica | modifica sorgente]

Webserie[modifica | modifica sorgente]

Dexter: Early Cuts[modifica | modifica sorgente]

Dal 25 ottobre 2009 Showtime ha messo a disposizione nel suo sito web la webserie animata Dexter: Early Cuts. Questa webserie, formata da tre webisodi (divisi a loro volta in quattro brevi capitoli della durata di due minuti l'uno, e rilasciati con cadenza settimanale), è un prequel di Dexter, in quanto racconta la vita di tre vittime di Dexter Morgan, da lui uccise prima dell'inizio delle vicende della serie TV (per la precisione, sono le tre vittime che Dexter ricorda nell'episodio Rispedire al mittente della prima stagione).[37] Michael C. Hall è il narratore degli episodi, ovviamente nei panni di Dexter Morgan.[38]

Il 25 ottobre 2010 è partita una seconda stagione della webserie, contenente un episodio diviso in sei capitoli ed intitolato Dark Echo. La storia narra degli attimi successivi la morte di Harry.[39]

Altri media[modifica | modifica sorgente]

Un videogioco basato sulla serie TV Dexter è stato annunciato nel marzo 2008 da Marc Eckō Entertainment. Il 13 settembre 2009 è uscito Dexter: The Game,[40] inizialmente in esclusiva per iPhone e iPod touch, e successivamente il 15 ottobre 2010 per iPad ed il 15 febbraio 2011 per PC.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Taglines for "Dexter", imdb.com. URL consultato il 29 novembre 2010.
  2. ^ a b c Stefano Ciavatta, Codice Dexter, ultima puntata di un serial killer in crisi in ilriformista.it, 16 marzo 2009. URL consultato il 1º novembre 2011.
  3. ^ (EN) Blood brother is first aid for CBS in hollywoodreporter.com, 5 dicembre 2007. URL consultato il 18 settembre 2011.
  4. ^ (EN) Tim Surette, Dexter renewed for two in TV.com, 21 ottobre 2008. URL consultato il 18 settembre 2011.
  5. ^ (EN) Showtime's 'Dexter' renewed for sixth season in nypost.com, 6 dicembre 2010. URL consultato il 18 settembre 2011.
  6. ^ Dexter rinnovato per una sesta stagione in televisionando.it, 6 dicembre 2010. URL consultato l'8 gennaio 2011.
  7. ^ Dexter 4, la stagione dei record da stasera su Fx in tvblog.it, 5 marzo 2010. URL consultato il 18 settembre 2011.
  8. ^ (EN) Dexter Season 5 Premiere in tv.spreadit.org, 13 dicembre 2009. URL consultato il 18 settembre 2011.
  9. ^ (EN) Bill Gorman, 'Dexter' Returns To Its Highest Rated Premiere Ever, Up Double Digits in tvbythenumbers.zap2it.com, 27 settembre 2010. URL consultato il 18 settembre 2011.
  10. ^ Dexter 5 regala a Showtime la premiere più vista da 15 anni in tvblog.it, 28 settembre 2010. URL consultato il 18 settembre 2011.
  11. ^ (EN) Nellie Andreeva, Showtime’s David Nevins: Seasons 7 And 8 Of ‘Dexter’ Will Be “Likely” Show’s Last in deadline.com, 18 novembre 2011. URL consultato il 18 novembre 2011.
  12. ^ Dexter rinnovato da Showtime per una settima e ottava stagione (saranno le ultime?) in tvblog.it, 18 novembre 2011. URL consultato il 18 novembre 2011.
  13. ^ (EN) Michael Ausiello, Dexter's Done: Showtime Confirms Season 8 Will Be Long-Running Drama's Last in tvline.com, 18 aprile 2013. URL consultato il 19 aprile 2013.
  14. ^ Dexter, Showtime conferma: l'ottava stagione sarà l'ultima in tvblog.it, 19 aprile 2013. URL consultato il 19 aprile 2013.
  15. ^ Dexter su Italia 1 in antoniogenna.wordpress.com, 5 settembre 2008. URL consultato il 18 settembre 2011.
  16. ^ Debora Marighetti, Dexter - La seconda stagione su Cielo in tvblog.it, 20 settembre 2010. URL consultato il 18 settembre 2011.
  17. ^ Daniele Pasquini, Rai4, palinsesti autunno 2013: tanti film, Mad Men in esclusiva in davidemaggio.it, 26 giugno 2013.
  18. ^ Michael C. Hall: "Vieterei Dexter a mio figlio" in metronews.it, 3 marzo 2009. [collegamento interrotto]
  19. ^ La mano sinistra di Dio, rcslibri.corriere.it. URL consultato il 29 novembre 2010.
  20. ^ (EN) Dearly Devoted Dexter - Chapter 1, randomhouse.com. URL consultato il 29 novembre 2010.
  21. ^ (EN) Dexter: Season 1 - Summary, metacritic.com. URL consultato il 27 febbraio 2011.
  22. ^ (EN) Dexter: Season 1 - Critic Reviews, metacritic.com. URL consultato il 27 febbraio 2011.
  23. ^ (EN) TV.com's Highly Rated Shows, TV.com. URL consultato il 18 settembre 2011.
  24. ^ Dexter, movieplayer.it. URL consultato il 18 settembre 2011.
  25. ^ Mattia Nicoletti, Di giorno perito della scientifica, di notte implacabile serial killer in mymovies.it. URL consultato il 12 luglio 2011.
  26. ^ Andrea Scanzi, Dexter deve morire in lastampa.it, 8 marzo 2009. URL consultato il 9 marzo 2009.
  27. ^ Aldo Grasso, Una serie modello per i nostri autori in Corriere della Sera, 13 ottobre 2007, p. 55. URL consultato il 29 novembre 2010.
  28. ^ Aldo Grasso, Il nuovo Dexter gira a vuoto in corriere.it, 7 maggio 2011. URL consultato il 18 maggio 2011.
  29. ^ (EN) Josh Gaynor, Suspected Killer May Have Copied Showtime's 'Dexter' in abcnews.go.com, 14 novembre 2008. URL consultato il 18 settembre 2011.
  30. ^ (EN) Edecio Martinez, "Dexter" Killer: Andrew Conley Says TV Character Inspired Him to Strangle 10-Year-Old Brother in cbsnews.com, 4 dicembre 2009. URL consultato il 18 settembre 2011.
  31. ^ (EN) Emily Friedman, Andrew Conley Says He Was Inspired by 'Dexter' to Strangle Brother in abcnews.go.com, 4 dicembre 2009. URL consultato il 18 settembre 2011.
  32. ^ (EN) Paul Thompson, 'Dexter made me do it': Teenager who murdered brother, 10, claims he was inspired by hit TV show in dailymail.co.uk, 15 settembre 2010. URL consultato il 18 settembre 2011.
  33. ^ (EN) Edecio Martinez, Alleged "Dexter" Killer Andrew Conley Pleads Not Guilty to Strangling Younger Brother in cbsnews.com, 7 dicembre 2009. URL consultato il 18 settembre 2011.
  34. ^ Daniele Particelli, USA: 18enne a processo per l'omicidio del fratello di 10 anni. Rischia il carcere a vita in crimeblog.it, 16 settembre 2010. URL consultato il 18 settembre 2011.
  35. ^ Marco Letizia, Mistero a Long Island, il serial killer copia la serie tv in corriere.it, 12 aprile 2011. URL consultato il 12 aprile 2011.
  36. ^ Chiara Poli, I Simpson – Ned Flanders come Dexter! in magazine.foxtv.it, 2 agosto 2011. URL consultato il 5 gennaio 2012.
  37. ^ (EN) Dexter Animated Webisodes in dreadcentral.com, 8 ottobre 2009. URL consultato il 18 settembre 2011.
  38. ^ (EN) Chuck Ross, Showtime Creating 'Dexter' Prequel as Animated Webisodes in tvweek.com. URL consultato il 18 settembre 2011.
  39. ^ (EN) Showtime Launches Second Season of "Dexter Early Cuts" in thefutoncritic.com, 25 ottobre 2010. URL consultato il 30 gennaio 2012.
  40. ^ Francesco Destri, Dexter approda su App Store in videogame.it, 14 settembre 2009. URL consultato il 12 novembre 2011.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia: 0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z
televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione