Devil Without a Cause

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Devil Without a Cause
Artista Kid Rock
Tipo album Studio
Pubblicazione 18 agosto 1998
Durata 71 min : 48 s
Dischi 1
Tracce 15
Genere Rap metal[1]
Rap rock[1]
Midwest rap[1]
Hardcore rap[1]
Nu metal[2]
Hard rock[1]
Etichetta Atlantic/Lava
Produttore Kid Rock
John Travis
Certificazioni
Dischi di platino Canada Canada (4)[3]
(Vendite: 400.000+)
Stati Uniti Stati Uniti (11)[4]
(Vendite: 11.000.000+)
Kid Rock - cronologia
Album precedente
(1996)
Album successivo
(2000)

Devil Without a Cause è il primo album in studio di Kid Rock, sesto in ordine di pubblicazione se si considerano i demo ed EP precedentemente pubblicati.

Successo[modifica | modifica wikitesto]

È il primo grande album di successo del rapper americano, quello che lo ha reso famoso a livello mondiale. Il disco ha raggiunto la posizione numero 4 nella classifica Billboard 200[5] ed è stato premiato dalla RIAA con 11 dischi di platino nel 2003[6]. Devil Without a Cause ha venduto fino ad oggi poco più di 11 milioni di copie nei soli Stati Uniti, e fino ad ora è il secondo disco più venduto del rapper di Detroit, dietro solo all'album del 2007 Rock n Roll Jesus. L'album è inoltre considerato, insieme a Significant Other dei Limp Bizkit, molto influente per il movimento rap metal sviluppatosi alla fine anni '90 ed è riuscito a riscuotere un buon successo di critica[1][2][7]. I singoli estratti dall'album sono Bawitdaba (forse ancora oggi la canzone più famosa di Kid Rock, inserita nella classifica "100 Greatest Hard Rock Songs" di MTV), Cowboy, Only God Knows Why, I Am the Bullgod e Wasting Time, che hanno riscosso un buon successo nelle radio americane.

Lo stile del disco è un misto di country rock, hardcore rap, southern rock e heavy metal.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nell'episodio dei Simpson dell'11ª stagione Ammazza l'alligatore e scappa appaiono come guest star lo stesso Kid Rock e Joe C. (ex-membro del suo gruppo morto alla fine del 2000) che cantano Bawitdaba ad un concerto durante le vacanze di primavera in Florida. Inoltre è possibile sentire la stessa canzone durante i titoli di coda dello stesso episodio.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Bawitdaba - 4:27
  2. Cowboy - 4:17
  3. Devil Without a Cause - 5:32
  4. I Am the Bullgod - 4:50
  5. Roving Gangster (Rollin') - 4:24
  6. Wasting Time (con Thornetta Davis) - 4:02
  7. Welcome 2 the Party (Ode 2 the Old School) - 5:14
  8. I Got One for Ya (con Robert Bradley) - 3:37
  9. Somebody's Gotta Feel This - 3:09
  10. Fist of Rage
  11. Only God Knows Why - 5:27
  12. Fuck Off (con Eminem) - 6:13
  13. Where U at Rock - 4:24
  14. Black Chick, White Guy - 7:08
  15. I Am the Bullgod Remix - (traccia fantasma)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Personnel[modifica | modifica wikitesto]

Ospiti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f allmusic ((( Devil Without a Cause > Overview ))), www.allmusic.com
  2. ^ a b Tommaso Iannini. Nu metal. Giunti Editore, 2003, ISBN 88-09-03051-6 pp. 49-50-51
  3. ^ http://www.musiccanada.com/GPSearchResult.aspx?st=&sa=Kid+Rock&smt=0
  4. ^ RIAA - Gold & Platinum Searchable Database - July 19, 2014
  5. ^ allmusic ((( Devil Without a Cause > Chart & Awards ))), www.allmusic.com
  6. ^ RIAA - Gold & Platinum, www.riaa.com
  7. ^ Devil Without a Cause | Kid Rock | Recensione | Rockline.it, www.rockline.it