Detective Conan: L'asso di picche

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Detective Conan: L'asso di picche
Detective conan. l'asso di picche screenshot.png
Conan, Ran e Shiratori
Titolo originale 名探偵コナン 14番目の標的(ターゲット)
Lingua originale giapponese
Paese di produzione Giappone
Anno 1998
Durata 99 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere animazione, giallo
Regia Kenji Kodama
Sceneggiatura Kazunari Kōchi
Produttore Michihiko Suwa, Masahito Yoshioka
Casa di produzione TMS Entertainment, Shogakukan, Yomiuri TV, Polygram
Distribuzione: Toho
Distribuzione (Italia) Mediaset, Exa Cinema, Fool Frame
Storyboard Masato Satō, Kō Matsuzono, Kenji Kodama
Art director Yukihiro Shibutani
Character design Masatomo Sudō
Animatori Masatomo Sudō
Fotografia Takashi Nomura
Montaggio Hiroyuki Mitsumoto (Ishigaki Production)
Musiche Katsuo Ōno
Sfondi Satoshi Ishino, Masako Tohi, Yasuhiro Moriki, Kumiko Shishido

Detective Conan: L'asso di picche (名探偵コナン 14番目の標的(ターゲット) Meitantei Konan - Jūyon-banme no tāgetto?, "Detective Conan - Il quattordicesimo bersaglio"), conosciuto anche con il titolo internazionale Detective Conan: The Fourteenth Target, è il secondo lungometraggio d'animazione dedicato alla serie anime Detective Conan, uscito in Giappone il 18 aprile 1998[1]. In Italia il film è stato trasmesso per la prima volta con doppiaggio italiano su Italia Teen Television (Sky) il 27 dicembre 2005 e poi replicato anche su Hiro, Italia 2 e Boing. È stato proiettato con audio giapponese e sottotitoli in italiano al San Marino Animæ Festival di Città di San Marino ogni giorno dal 7 al 9 dicembre 2012.[2][3]

Titolo[modifica | modifica wikitesto]

Come avviene anche per i film dal settimo in poi, escluso il sedicesimo, il titolo originale è formato da una parola in giapponese, dalla particella no (?) e da una parola in inglese, scritta però con i kanji della parola giapponese corrispondente e un furigana che ne modifica la pronuncia. In questo caso, la parola giapponese è "hyōteki" (標的? "bersaglio") e la pronuncia è "target" (ターゲット tāgetto?).

Il titolo italiano del lungometraggio fa invece riferimento a quello del film L'asso di picche (1964), di Miloš Forman.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La mattina del 27 giugno Ran sogna la madre che viene ferita da un colpo di pistola e, al suo risveglio, la contatta per raccontarle l'accaduto. Le due si accordano per andare a cena con Kogoro e Conan. Qui i quattro incontrano una serie di personaggi famosi.

Una settimana dopo, l'ispettore Megure, mentre fa jogging nel parco, viene ferito gravemente da una freccia scagliata da una balestra. Nel cespuglio da dove è partito il colpo viene rinvenuto un pugnale. Lo stesso giorno, Eri riceve nel suo studio una scatola di cioccolatini Godiva e pensa che sia stato Kogoro ad inviarli. La cioccolata però è stata cosparsa di veleno e la donna viene ricoverata in ospedale. La polizia trova nella confezione dei cioccolatini un fiore di cartapesta. Un uomo in motocicletta scaglia una freccia e colpisce nel fondoschiena il dottor Agasa, dopo averlo attirato fuori casa con una scusa. Conan, che si trova in casa con il dottore, contatta i Detective Boys per riuscire a localizzare il malvivente. Il ragazzo non riesce a catturare il colpevole ma, rientrando sul luogo dell'incidente, trova uno strano oggetto a forma di 8. Conan capisce la logica utilizzata dal malvivente per scegliere le sue vittime: gli oggetti lasciati sulla scena del crimine richiamano alcuni elementi presenti nelle carte da poker ed anche le sillabe che compongono i nomi delle vittime sono legati ai numeri delle carte. Inoltre, tutte le persone aggredite appartengono alla cerchia dei conoscenti di Kogoro.

L'ispettore Megure crede che il colpevole delle aggressioni sia Jō Murakami, un omicida che era stato arrestato da Kogoro quando era ancora nella polizia. L'uomo è uscito di prigione da poche settimane e, oltre ad essere un giocatore di poker ed un frequentatore abituale di casinò, è l'unico ad avere un movente. Dalle parole del detective Shiratori, Ran scopre che il sogno che la perseguita è legato ad un suo trauma infantile: Murakami, portato in commissariato dopo l'arresto, aveva preso in ostaggio Eri, e Kogoro aveva ferito la moglie con un colpo di pistola. Avendo messo in pericolo la vita di un ostaggio, Kogoro era stato costretto a dare le dimissioni dalla polizia.

Conan, mentre ripensa ai fatti accaduti il giorno prima, si accorge che un golfista amico di Kogoro può essere la persona legata alla carta del 10 di picche. L'ispettore Megure, Kogoro e Conan decidono di scortare l'uomo durante un volo in elicottero ma, prima dell'atterraggio, il pilota scopre che il collirio che ha utilizzato è stato alterato. Con un atterraggio di fortuna, i quattro riescono a salvarsi. Sull'elicottero viene trovata la carta del 10 di picche.

Ormai certo della colpevolezza di Murakami, l'ispettore Megure chiede a Kogoro di pensare a quali amici possano essere legati alle altre carte. Non conoscendo persone collegate al numero nove, Kogoro si reca da un sommelier suo amico che ha un nome legato al numero otto. Parlando con l'uomo, l'ispettore e il detective scoprono che questi si deve recare in giornata dal proprietario di un parco divertimenti, che nel nome contiene il kanji del numero nove. Ran, Conan, Kogoro, l'ispettore Megure e il detective Shiratori decidono di accompagnare il sommelier. Il proprietario del parco ha invitato altre quattro persone, che casualmente hanno nomi legati ai numeri 7, 6, 4 e 2.

Uno degli invitati trova un messaggio sul pavimento del ristorante: il proprietario afferma che tarderà un po' e invita il sommelier a servire uno dei vini della cantina agli ospiti. Quando il gruppo si reca in cantina, scatta una trappola e il sommelier evita per un pelo di essere colpito da una freccia. I presenti si meravigliano del fatto che l'assassino stia puntando al numero otto e non al numero nove, ma dopo poco notano che, nell'enorme acquario che fa da parete al ristorante, galleggia il cadavere del proprietario del locale.

Anche la modella legata alla carta del 7 di picche viene uccisa: la luce salta e la donna, che ha uno smalto fluorescente sulle unghie, viene individuata e uccisa con un colpo di pugnale alla schiena. Conan osserva il cadavere ed è convinto che l'assassino si trovi tra le persone presenti. Per questo motivo utilizza un trucco per capire chi è il colpevole, ma la luce salta nuovamente e, quando l'ispettore preme l'interruttore di emergenza, una bomba esplode all'interno dell'acquario e riempie il locale di acqua.

Ran resta intrappolata sul fondo della stanza e Conan la salva. Il gruppo riesce a liberarsi nuotando attraverso la falla che si è creata con l'esplosione. Una volta all'aria aperta, il piccolo detective svela chi è il colpevole, utilizzando la voce di Kogoro. Conan rivela che l'assassino non è Murakami e che le prime aggressioni sono servite unicamente per mascherare il vero obiettivo. Il vero colpevole è il sommelier che, a causa di un incidente provocato dalla modella, ha perso il senso del gusto e non poteva più svolgere il suo lavoro. Messo alle strette, il colpevole prende come ostaggio Ran e provoca altre esplosioni che danneggiano la struttura sui cui si trovano tutte le persone.

Conan riesce ad impossessarsi di una pistola e spara, ferendo di striscio Ran. L'assassino abbandona la ragazza e cerca di scappare, ma la polizia lo arresta. Ran scopre quindi che il padre, in passato, non aveva sparato per eccesso di fiducia nella sua mira, ma aveva ferito apposta la moglie di striscio per assicurarsi che Murakami la lasciasse andare dato che, "per un criminale in fuga, un ostaggio ferito è solo d'intralcio".

Elenco delle vittime e legame con i numeri delle carte da poker[modifica | modifica wikitesto]

  • Jūzo Megure: il nome Jūzo (十三) è composto dai kanji di 10 (十) e 3 (三) e corrisponde alla carta del re di picche;
  • Eri Kisaki: Kisaki in giapponese significa regina e corrisponde alla carta della regina di picche;
  • Hiroshi Agasa: nel nome Hiroshi (博士) sono presenti i kanji di 10 (十) e 1 (一) e corrisponde alla carta del fante di picche;
  • Towako Okano: nel nome Towako (十和子) è presente il kanji di 10 (十) indicata inizialmente dai personaggi come possibile numero 10 che si rivela poi essere Tsuji.
  • Hiroki Tsuji: nel cognome Tsuji (辻) è presente il kanji del numero 10 (十) e corrisponde alla carta del 10 di picche;
  • Katsuyoshi Asahi: il kanji del cognome Asahi (旭) contiene il tratto che da solo costituisce il kanji del numero 9 (九);
  • Kōhei Sawaki: il kanji della sillaba Kō assomiglia quello del numero 8 e corrisponde alla carta dell'8 di picche;
  • Nana Osanai: Nana è uno dei modi in cui si può leggere il numero 7 in giapponese e corrisponde alla carta del 7 di picche (nell'adattamento italiano viene detto che Nana contiene il sette);
  • Shishido Eimei: nel nome Shishido (宍戸) è presente il kanji del numero 6 (六) e corrisponde alla carta del 6 di picche;
  • Kogorō Mōri: il nome Kogorō (小五郎) contiene il kanji del numero 5 (五) e corrisponde alla carta del 5 di picche;
  • Peter Ford: la pronuncia di Ford ricorda four (quattro) e corrisponde alla carta del 4 di picche (l'adattamento italiano dice invece che l'ideogramma del nome Ford ricorda quello del numero quattro, mentre in realtà Ford si scrive in katakana essendo un nome straniero);
  • Ninzaburō Shiratori: nel nome Ninzaburō (任三郎) è contenuto il kanji del numero 3 (三) che corrisponde alla carta del 3 di picche;
  • Minoru Nishina: il cognome Nishina (仁科) contiene il kanji del numero 2 (二) e corrisponde alla carta del 2 di picche;
  • Shinichi Kudō: il nome Shinichi (新一) contiene il kanji del numero 1 (一) e corrisponde all'asso di picche.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

Personaggio Ruolo Età Doppiatore giapponese Doppiatore italiano
Conan Edogawa Protagonista, piccolo detective 7 anni Minami Takayama Irene Scalzo
Shinichi Kudo Studente e detective liceale trasformato in Conan 17 anni Kappei Yamaguchi Davide Garbolino
Ran Mori Amica d'infanzia di Shinichi innamorata di lui, studentessa liceale 17 anni Wakana Yamazaki Debora Magnaghi
Kogoro Mori Detective privato, padre di Ran 38 anni Akira Kamiya Oliviero Corbetta
Hiroshi Agasa Inventore, amico di Shinichi 52 anni Ken'ichi Ogata Maurizio Scattorin
Eri Kisaki Avvocato, moglie di Kogoro 37 anni Gara Takashima Marina Thovez
Sonoko Suzuki Migliore amica d'infanzia di Ran, studentessa liceale 17 anni Naoko Matsui Sonia Mazza
Juzo Megure Ispettore della prima squadra investigativa della polizia metropolitana di Tokyo 40/50 anni Chafūrin Riccardo Rovatti
Ninzaburo Shiratori Agente della prima squadra investigativa della polizia metropolitana di Tokyo 26 anni Kaneto Shiozawa Claudio Ridolfo
Ayumi Yoshida Studentessa elementare 7 anni Yukiko Iwai Federica Valenti
Mitsuhiko Tsuburaya Studente elementare 7 anni Ikue Ōtani Cinzia Massironi
Genta Kojima Studente elementare 7 anni Wataru Takagi Luca Bottale
Midori Kuriyama Segretaria di Eri non specificata Asako Dodo Marcella Silvestri
Yusaku Kudo Padre di Shinichi, scrittore di gialli 38 anni
non parla

Personaggi originali del film[modifica | modifica wikitesto]

Personaggio Ruolo Età Doppiatore giapponese Doppiatore italiano
Kōhei Sawaki Sommelier del ristorante francese La Fleur di Tokyo; conoscente di gioventù di Kogoro ed Eri; colpevole smascherato da Kogoro (in realtà Conan), steso da Kogoro grazie a Conan e arrestato da Megure per pluriomicidio e sequestro di minore 36 anni[nota 1] Ryūsei Nakao Mario Scarabelli
Hiroki Tsuji Giocatore di golf professionista, amico di Kogoro, vittima salvata 36 anni Takashi Taniguchi Diego Sabre
Eimei Shishido Famoso cameraman, vittima salvata 45 anni Kenji Utsumi Mario Zucca
Peter Ford Famoso giornalista, vittima salvata 40 anni Andy Holyfield Riccardo Peroni
Nana Osanai Modella famosa, terza vittima pugnalata 21 anni Maya Okamoto Loredana Nicosia
Minoru Nishina Saggista, vittima salvata 37 anni Hirotaka Suzuoki Giorgio Bonino
Jō Murakami Ex rivenditore di carta, assassino appena rilasciato in libertà vigilata, prima vittima strangolata 35 anni Eiichirō Suzuki Riccardo Lombardo
Towako Okano Padrona del club Towako a Ginza, conoscente di Kogoro, innamorata di Ford 32 anni Miyuki Ichijō
Katsuyoshi Asahi Proprietario dell'Aquacrystal, seconda vittima annegata 61 anni[nota 2]
non parla
Shimizu Presentatrice della TMS per l'inaugurazione dell'Aquacrystal non specificata
  1. ^ Viene specificato anche che è nato nella prefettura di Yamanashi ed è figlio unico.
  2. ^ Viene anche specificato che è nato il 4 settembre dell'anno 13 secondo il calendario giapponese, presumibilmente dell'era Shōwa, cioè il 1938. Il film sarebbe quindi ambientato nel 1999, ma non vi è coerenza nelle ambientazioni temporali di Detective Conan.

Errori[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel file 2 del volume 11 del manga (episodio 31 dell'anime, 32 secondo la numerazione italiana), Kogoro afferma di persona che, pur essendo stato un poliziotto, con la pistola non ci sa fare granché, mentre in questo film l'ispettore Megure afferma che ha una mira eccellente e che era uno dei cecchini migliori del corpo di polizia.

Collegamenti con altri casi[modifica | modifica wikitesto]

  • Nell'introduzione che riassume la storia del manga, la donna che Conan, usando la voce di Kogoro, ha smascherato e fatto arrestare dall'ispettore Megure, che si vede come esempio di criminale incastrato da Kogoro, è Kimie Hayase (37 anni), la colpevole del caso di omicidio premeditato ai danni del marito nell'episodio 80 dell'anime (83 secondo la numerazione italiana), che era stato trasmesso cinque mesi prima dell'uscita del film, il 10 novembre 1997. L'unica differenza è che Takagi è stato rimpiazzato da Shiratori per l'arresto.
  • Nel settimo film vi è un piccolo riferimento a questo: quando Heiji rivela che Shōzō Sakura è il ladro Saburō Ise, Kogoro afferma che di sicuro lui stesso non è una vittima, benché il suo nome, "Kogorō" (小五郎?), contenga l'ideogramma del numero 5 ( go?) e le vittime abbiano nel nome i numeri da 2 a 8 tranne appunto il 5. Il suo nome inoltre termina con l'ideogramma "rō" (? "figlio") come quelli delle vittime, anche se lui non lo dice. Conan commenta dicendo che "quello successe molto tempo fa", riferendosi proprio al secondo film.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Colonne sonore di Detective Conan.

Per questo film il musicista giapponese Katsuo Ōno ha realizzato trentasei nuove tracce sonore, utilizzate in seguito anche nel corso della serie dalla seconda stagione italiana. La sigla finale è Shōjo no koro ni modotta mitai ni (少女の頃に戻ったみたいに? "Come se fossi tornata indietro a quando ero una ragazzina"), di ZARD.

Versione italiana[modifica | modifica wikitesto]

La versione doppiata in italiano del film è stata trasmessa in televisione e pubblicata in DVD, ma non è mai uscita nei cinema. Nonostante l'unico doppiaggio, che non è censurato, esistono tre versioni doppiate per quanto riguarda il montaggio video.

La prima versione è stata trasmessa su Italia Teen Television (Sky) il 27 dicembre 2005 e poi replicata anche su Hiro (Mediaset Premium) e per la prima volta in chiaro su Boing il 4 agosto 2013. In questa versione, priva di censire video, sono state mantenute la sigla finale originale e l'introduzione che riassume l'inizio della storia del manga, presente in ogni film seppur con qualche differenza. La sigla finale però non ha le immagini originali, ma un fermo immagine dell'ultima scena prima di essa. Su Boing la sigla è stata interrotta e non è stato trasmesso l'epilogo dopo di essa.

Esiste poi una versione divisa in cinque parti da venti minuti circa, trasmessa su Italia 2 dal 2 al 6 luglio 2012 (prima visione in chiaro del film). In questa versione non è stata mantenuta la sigla originale, ma è stata invece utilizzata come sigla sia iniziale che finale di ogni parte la prima sigla italiana, Detective Conan di Giorgio Vanni, nella prima versione video usata per la serie televisiva. L'introduzione non è presente e l'epilogo, che nell'originale è dopo la sigla di chiusura, è stato spostato prima di essa. In questa versione sono presenti alcune censure video che riguardano l'eliminazione di alcune scene violente o in cui sono presenti cadaveri: viene utilizzata la tecnica del fermo immagine e vengono talvolta tagliate alcune brevi scene.

La terza versione è una seconda versione intera, trasmessa su Italia 2 il 17 ottobre 2012. Quest'ultima ha sempre la prima sigla italiana, sia in apertura che in chiusura, con immagini prese dalla prima versione video usata per la serie televisiva e dall'introduzione di questo film. L'introduzione stessa è stata tagliata anche in questa versione e l'epilogo è stato spostato prima della sigla finale.

Quando tutte e tre le versioni doppiate erano già andate in onda in TV, il film è stato proiettato con l'audio giapponese e i sottotitoli in italiano al San Marino Animæ Festival di Città di San Marino ogni giorno dal 7 al 9 dicembre 2012, con il titolo internazionale Detective Conan: The Fourteenth Target.[2][3]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha incassato circa 1 miliardo e 50 milioni di yen, ovvero circa 7 milioni di euro, classificandosi al settimo posto dei film giapponesi con il maggior incasso in patria nel 1998.[4]

Home video[modifica | modifica wikitesto]

Giappone[modifica | modifica wikitesto]

In Giappone il film è stato pubblicato da Shogakukan in VHS il 14 aprile 1999[5] e in DVD il 28 marzo 2001[6]. Dopodiché, il film è stato pubblicato da Being con l'etichetta B-vision in una nuova edizione in DVD il 25 febbraio 2011[7] e in Blu-ray Disc il 24 giugno 2011[8].

Italia[modifica | modifica wikitesto]

L'asso di picche è disponibile in Italia con il doppiaggio in versione noleggio dal 22 aprile 2008, grazie a Exa Cinema e a Fool Frame, che avevano in programma di distribuire in DVD i primi dieci film di Detective Conan e le prime puntate della serie. Il film doveva essere pubblicato anche in versione per l'acquisto, ma poi non è uscito.

Versione a fumetti[modifica | modifica wikitesto]

Con i fotogrammi del film è stato prodotto un anime comic in due volumi dal titolo Gekijōban Meitantei Conan - Jūyon-banme no target (劇場版 名探偵コナン 14番目の標的(ターゲット) Gekijōban Meitantei Konan - Jūyon-banme no tāgetto?, "Detective Conan - Il film - Il quattordicesimo bersaglio"). La "prima parte" ( ?) è stata pubblicata da Shogakukan il 18 settembre 1998[9] (ISBN 4-09-124873-X), la "seconda parte" ( ge?) il 17 ottobre dello stesso anno[10] (ISBN 4-09-124874-8). Un'edizione in volume unico è stata poi pubblicata sempre da Shogakukan il 18 gennaio 2006[11] (ISBN 4-09-120300-0).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (JA) Detective Conan - Il quattordicesimo bersaglio in allcinema. URL consultato l'11 febbraio 2014.
  2. ^ a b San Marino Anime Festival 7-9/12 I film di Madoka e molto altro in AnimeClick.it, 16 ottobre 2012. URL consultato il 16 ottobre 2012. Si noti che il fatto che la proiezione sia in lingua originale con sottotitoli in italiano è annunciato fra i commenti dall'autore della notizia.
  3. ^ a b San Marino Anime Festival: online il programma delle proiezioni in AnimeClick.it, 19 ottobre 2012. URL consultato il 19 ottobre 2012.
  4. ^ (JA) Film con il maggior incasso nel 1998, Associazione dei produttori cinematografici giapponesi. URL consultato il 13 maggio 2008 (archiviato dall'url originale il 15 dicembre 2009).
  5. ^ (JA) Videocassetta - Detective Conan - Il quattordicesimo bersaglio in aga-search. URL consultato l'11 febbraio 2014.
  6. ^ (JA) Film - Detective Conan - Il quattordicesimo bersaglio (DVD), Shogakukan. URL consultato il 3 aprile 2014.
  7. ^ (JA) Film - Detective Conan - Il quattordicesimo bersaglio [DVD] in Amazon.co.jp. URL consultato il 3 aprile 2014.
  8. ^ (JA) Film - Detective Conan - Il quattordicesimo bersaglio (Blu-ray Disc) in Amazon.co.jp. URL consultato il 3 aprile 2014.
  9. ^ (JA) Detective Conan - Il film - Il quattordicesimo bersaglio - Prima parte, Shogakukan. URL consultato il 21 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 3 gennaio 2011).
  10. ^ (JA) Detective Conan - Il film - Il quattordicesimo bersaglio - Seconda parte, Shogakukan. URL consultato il 21 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 3 gennaio 2011).
  11. ^ (JA) Detective Conan - Il film - Il quattordicesimo bersaglio, Shogakukan. URL consultato l'11 febbraio 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]