Destinazione... Terra!

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Destinazione... Terra!
It Came from Outer Space (1953) trailer 1.jpg
I protagonisti Barbara Rush e Richard Carlson nel trailer del film
Titolo originale It Came from Outer Space
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1953
Durata 81 min
Colore b/n
Audio sonoro
Genere orrore, fantascienza
Regia Jack Arnold
Soggetto Ray Bradbury
Sceneggiatura Ray Bradbury, Harry Essex
Fotografia Clifford Stine
Montaggio Paul Weatherwax
Musiche Joseph Gershenson (supervisore), Herman Stein
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Destinazione... Terra! (It Came from Outer Space) è un film del 1953 diretto dal regista Jack Arnold. Considerato uno dei classici del cinema di fantascienza, è basato su un soggetto di Ray Bradbury. Fu il primo film della Universal a essere girato in 3-D e il primo film fantascientifico diretto da Arnold, uno dei maggiori registi del genere negli anni cinquanta.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un meteorite infuocato illumina il cielo e cade sulla Terra nei pressi della cittadina di Sand Rock, nella desertica Arizona, interrompendo un bacio di due amanti. John Putman, astronomo dilettante e la sua fidanzata, Ellen Fields, accorrono sul luogo dove è avvenuto l'impatto, una vecchia miniera e scoprono che l'oggetto caduto in realtà è una navicella spaziale, di forma esagonale e simile a un grosso cristallo luminescente. Una frana nasconde la navicella e quando Putnam racconta in paese quello che ha visto nessuno gli crede. Nei giorni successivi, diverse persone del luogo scompaiono. Ricompaiono in pochi e mostrano un comportamento bizzarro e meccanico, sembrano distratti e non appaiono normali. Lo sceriffo si convince che qualcosa non va e organizza una battuta di caccia contro gli alieni. Solo Putnam cerca una soluzione pacifica e va da solo alla miniera a parlare con gli extraterrestri. Gli alieni gli spiegano che hanno avuto un guasto e sono precipitati involontariamente sulla Terra, perciò hanno replicato alcuni individui terrestri per riparare la navetta senza destare sospetti. Putnam riesce in extremis a evitare un conflitto, che per i terrestri sarebbe stato perdente.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

« Primo film di fantascienza di Jack Arnold, girato in 3D, che propone un'immagine, inedita per quei tempi, di alieni non conquistatori ma naufraghi, vittime dei pregiudizi e dell'odio generati dalla paura del diverso e dell'ignoto. (...) Appaiono, probabilmente qui, per la prima volta alieni che si impossessano di corpi umani. »
(Fantafilm[1])

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bruno Lattanzi e Fabio De Angelis, Destinazione... Terra! in Fantafilm. URL consultato il 5 dicembre 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]