Desmalopex leucopterus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Volpe volante dalle ali bianche
Immagine di Desmalopex leucopterus mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Chiroptera
Sottordine Megachiroptera
Famiglia Pteropodidae
Genere Desmalopex
Specie D. leucopterus
Nomenclatura binomiale
Desmalopex leucopterus
(Temminck, 1853)
Sinonimi

Pteropus leucopterus
Temminck, 1853

La Volpe volante dalle ali bianche (Desmalopex leucopterus (Temminck, 1853)) è un pipistrello appartenente alla famiglia degli Pteropodidi, endemico di alcune isole dell'Arcipelago delle Filippine.[1][2]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Pipistrello di medie dimensioni, con lunghezza dell’avambraccio tra 135 e 145 mm, la lunghezza della testa e del corpo tra 185 e 240 mm e un peso fino a 375 g.[3]
La pelliccia è lunga e lanosa. Il colore generale del corpo è uniformemente marrone chiaro. La tibia è ricoperta dorsalmente di peli. Le membrane alari sono marrone chiaro chiazzate di bianco, principalmente lungo il bordo d'attacco e sulle estremità. Le orecchie sono relativamente corte, color crema alla base, passando gradualmente verso la punta ad un colore grigio-brunastro.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

Si presume che abbia caratteristiche migratorie.[1]

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Si nutre di frutta.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Femmine in cattività danno alla luce non più di un piccolo alla volta durante l'anno.

Areale di D. leucopterus

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questa specie è diffusa nelle Filippine: Luzon, Catanduanes e Dinagat.

Vive nelle foreste primarie montane e di pianura fino a 1200 metri di altitudine.

Stato di conservazione[modifica | modifica sorgente]

La IUCN Red List, considerato la popolazione numerosa e il vasto areale, classifica D. leucopterus come specie a rischio minimo (LC).[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d (EN) Ong, P., Rosell-Ambal, G. & Tabaranza, B., Balete, D., Heaney, L., Alcala, E. & Cariño, A.B. 2008, Desmalopex leucopterus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2013.2, IUCN, 2013.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Desmalopex leucopterus in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005. ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Andersen, 1912, op. cit.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi