Deserto di fuoco (miniserie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Deserto di fuoco
Titolo originale Deserto di fuoco
Paese Italia, Francia, Germania
Anno 1997
Formato miniserie TV
Genere avventura, drammatico
Puntate 3
Durata 270 min
Lingua originale Italiano
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 4:3
Colore colore
Audio mono
Crediti
Regia Enzo Castellari
Soggetto Faliero Rosati
Sceneggiatura George Eastman, Patrizia Pistagnesi, Faliero Rosati
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Fotografia Giancarlo Ferrando
Montaggio Alfredo Muschietti
Musiche Stefano Mainetti
Scenografia Enrico Fiorentini, Franco Fumagalli
Costumi Adriana Berselli
Effetti speciali Franco Galiano
Produttore Guido Lombardo
Casa di produzione Mediaset, Titanus, Canal+, Taurus Film
Prima visione
Prima TV Italia
Dal 19 ottobre 1997
Al 2 novembre 1997
Rete televisiva Canale 5

Deserto di fuoco è una miniserie televisiva del 1997 diretta da Enzo Castellari.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un gruppo di francesi viaggia nel deserto del Sahara, spostandosi con un elicottero. L'elicottero subisce un incidente in cui muoiono tutti i suoi passeggeri, tranne Renè, un bambino di un anno d'età, figlio di uno dei viaggiatori, Marcel. Il bambino sarà rinvenuto da Tafud, il re di una tribù del Sahara, che lo raccoglierà per adottarlo insieme a Leyla, la sua donna. Renè sarà chiamato Ben dalla sua nuova famiglia e crescerà insieme a Amina, la figlia di Tafud e Dubai, come fossero fratelli.

Quando Ben diventa adulto, si innamora di Amina. A quel punto, Dubai gli racconta che lui è stato adottato quando aveva un anno e che lui e Amina non sono fratelli biologici, e che suo padre è morto nell'incidente accaduto all'elicottero. Così, Ben decide andare in Europa alla ricerca della sua madre biologica.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione