Denov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Denov
città
La fortezza al centro della città
La fortezza al centro della città
Localizzazione
Stato Uzbekistan Uzbekistan
Regione Surkhandarya
Distretto Denov
Territorio
Coordinate 38°16′N 67°53′E / 38.266667°N 67.883333°E38.266667; 67.883333 (Denov)Coordinate: 38°16′N 67°53′E / 38.266667°N 67.883333°E38.266667; 67.883333 (Denov)
Abitanti 97 196 (calcolati 2010[1])
Altre informazioni
Fuso orario UTC+5
Cartografia
Mappa di localizzazione: Uzbekistan
Denov

Denov o Denau (russo Денов o Денау) è il capoluogo del distretto di Denov nella regione di Surkhandarya. Si trova non lontano dal confine con il Tagikistan. Aveva nel 1991 una popolazione stimata di 49.300 e il calcolo per il 2010 è di 97.196 abitanti. Nella zona ci sono vaste coltivazioni di cotone.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Al centro della città si erge la madrasa Sayid Atalik del XVI secolo e le mura di una grande fortezza, ora in rovina.
  • In direzione sud, a circa 20 km, si trova il sito archeologico di Dalverzine tepe, dove sono stati rinvenuti i resti di un insediamento risalente al regno greco-battriano, in quella che era parte della regione Bactria, un tempio buddista e una grande quantità di oro e gioielli[2].

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ World gazetteer
  2. ^ Ancient jewelry from Central Asia

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pugatshenkova G. A. (Pougachenkova G.): Les trésors de Dalverzine-tépé. Éditions d'art Aurore, Leningrad 1978

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]