Dennis Miller Bunker

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jessica

Dennis Miller Bunker (New York City, 6 novembre 1861Boston, 28 dicembre 1890) è stato un pittore statunitense. Di scuola impressionista, fu un innovatore dell'impressionismo americano. Amico di molti grandi pittori dell'epoca, dipinse paesaggi e ritratti. È considerato uno dei maggiori artisti americani del 1800[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dennis Miller Bunker nacque a New York City da Matthew Bunker, segretario-tesoriere della Union Ferry Company, e da Mary Anne Eytinge.

Nel 1876 si iscrisse alla Art Students League e quindi all'Academy of Design di New York.

A partire dal 1880 iniziò ad esporre regolarmente nelle mostre annuali della National Gallery, dell'American Watercolor Society e della Brooklyn Art Association.

Nel 1882 si recò a Parigi dove frequentò i corsi dell'École nationale superieure des Beaux-Arts, dove ebbe come maestro Jean-Léon Gérôme.

Colpito da meningite cerebrospinale, morì di arresto cardiaco a Boston a soli 29 anni.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Erica E. Hirshler, Dennis Miller Bunker: American Impressionist, Museum of Fine Arts, Boston, 1994 - ISBN 9780878464234

Galleria[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ E. Hirshler, op. cit., pag 16.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]