Dennis Hastert

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dennis Hastert
Dennis Hastert.jpg

59º Presidente della Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti
Durata mandato 6 gennaio 1999 - 3 gennaio 2007
Predecessore Newt Gingrich
Successore Nancy Pelosi

Membro della Camera dei Rappresentanti - Illinois, distretto n.14
Durata mandato 3 gennaio 1987 - 26 novembre 2007
Predecessore John E. Grotberg
Successore Bill Foster

Dati generali
Partito politico Repubblicano
Tendenza politica conservatore

John Dennis Hastert (Aurora, 2 gennaio 1942) è un politico statunitense, membro della Camera dei Rappresentanti per lo stato dell'Illinois dal 1987 al 2007 e Presidente della Camera dal 1999 al 2007.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato ad Aurora in una famiglia di ristoratori, dopo gli studi Hastert lavorò per sedici anni come insegnante di scuola superiore.

Entrato in politica con il Partito Repubblicano, nel 1980 venne eletto all'interno della legislatura statale dell'Illinois, dove rimase per tre mandati. Nel 1986 il deputato John E. Grotberg fu costretto a lasciare la Camera dei Rappresentanti per problemi di salute e Hastert venne scelto dal partito come candidato per le elezioni al suo posto. Hastert riuscì a raccogliere la maggioranza delle preferenze degli elettori e divenne deputato.

Dodici anni dopo, il Presidente della Camera Newt Gingrich lasciò il Congresso e quindi il partito dovette scegliere un sostituto; la scelta inizialmente ricadde sul deputato della Louisiana Bob Livingston, ma questi fu coinvolto in uno scandalo dovuto ad una relazione extraconiugale e così lasciò anche lui la Camera. Le preferenze dei repubblicani conversero quindi su Hastert, che venne eletto con voto unanime.

Hastert rimase in carica come presidente per otto anni, finché nel 2006 i repubblicani persero la maggioranza e lui dovette quindi cedere il seggio alla democratica Nancy Pelosi. Hastert rifiutò di candidarsi alla carica di leader di minoranza e restò quindi un semplice deputato, arrivando anche a dimettersi dalla Camera prima della fine del suo mandato.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]