Dendrophylax lindenii

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Dendrophylax lindenii
Ghost Orchid2.jpg
Dendrophylax lindenii
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Sottoclasse Liliidae
Ordine Orchidales
Famiglia Orchidaceae
Sottofamiglia Epidendroideae
Tribù Vandeae
Sottotribù Angraecinae
Genere Dendrophylax
Specie D. lindenii
Classificazione APG
Ordine Asparagales
Famiglia Orchidaceae
Nomenclatura binomiale
Dendrophylax lindenii
(Lindl.) Benth. ex Rolfe, 1888
Sinonimi

Angraecum lindenii
Lindl., 1846
Aeranthes lindenii
(Lindl.) Rchb.f., 1864
Polyrrhiza lindenii
(Lindl.) Cogn., 1910
Polyradicion lindenii
(Lindl.) Garay, 1969

Dendrophylax lindenii (Lindl.) Benth. ex Rolfe, 1888 è una pianta della famiglia delle Orchidaceae, diffusa nella zona tropicale del Nuovo Mondo.[1]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

È una orchidea epifita, priva di pseudobulbi, con fusti a crescita monopodiale, ossia con un solo "piede" vegetativo.
È priva di foglie e la fotosintesi clorofilliana è svolta principalmente dalle radici aeree.
I fiori, molto odorosi soprattutto durante la notte, sono di colore bianco e presentano un lungo sperone nettarifero situato alla base del labello.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Si riproduce grazie alla impollinazione entomofila da parte della farfalla notturna Cocytius antaeus della famiglia Sphingidae. Le larve di questo lepidottero hanno come pianta nutrice Annona glabra, albero a cui D. lindenii è spesso associata.[2]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Il suo areale è ristretto alla Florida sud-occidentale, a Cuba ed altre isole dei Caraibi.[1]

Cresce preferenzialmente sui rami di Annona glabra (Annonaceae), ma può occasionalmente svilupparsi anche su cipressi, querce, e palme (in particolare Roystonea regia).[3]

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Descritta originariamente da John Lindley come Angraecum lindenii la specie è stata successivamente assegnata al genere neotropicale Polyrrhiza e quindi recentemente al genere Dendrophylax.[4]

Riferimenti nella cultura[modifica | modifica sorgente]

Questa specie è stata resa popolare negli USA dal libro della scrittrice americana Susan Orlean Il ladro di orchidee (The Orchid Thief) e dall'omonimo film di Spike Jonze.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Dendrophylax lindenii in World Checklist of Orchidaceae, Board of Trustees of the Royal Botanic Gardens, Kew. URL consultato il 29 maggio 2013.
  2. ^ Silkmoths, Silkmoths.bizland.com, 31 gennaio 2011. URL consultato il 1º novembre 2011.
  3. ^ Ghost Orchid (Dendrophylax lindenii) Information Page at The Florida's Native and Naturalized Orchids Website.
  4. ^ B. S. Carlsward, W. M. Whitten & N. H. Williams, Molecular phylogenetics of neotropical leafless Angraecinae (Orchidaceae): reevaluation of generic concepts (PDF) in International Journal of Plant Sciences, vol. 164, nº 1, 2003, pp. 43–51, DOI:10.1086/344757.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]