Dendrolagus pulcherrimus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Canguro arboricolo dal mantello dorato[1]
Immagine di Dendrolagus pulcherrimus mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 CR it.svg
Critico[2]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Infraclasse Metatheria
Superordine Australidelphia
Ordine Diprotodontia
Sottordine Macropodiformes
Famiglia Macropodidae
Sottofamiglia Macropodinae
Genere Dendrolagus
Specie D. pulcherrimus
Nomenclatura binomiale
Dendrolagus pulcherrimus
Flannery, 1993

Il canguro arboricolo dal mantello dorato (Dendrolagus pulcherrimus Flannery, 1993) è un canguro arboricolo originario ed endemico delle foreste montane della Nuova Guinea settentrionale. È ricoperto da corti peli di color bruno castano; il ventre è chiaro e il collo, le guance e i piedi sono giallastri. Una doppia striscia dorata corre lungo il dorso. La coda è lunga e presenta una serie di anelli chiari.

L'aspetto è simile a quello del canguro arboricolo di Goodfellow, suo stretto parente. Differisce da esso solamente per avere la faccia di colore roseo o più chiaro, le spalle dorate, le orecchie bianche e dimensioni inferiori. Alcuni autori considerano quest'animale una sottospecie del canguro arboricolo di Goodfellow.

Il canguro arboricolo dal mantello dorato è stato scoperto nel 1990 da Pavel German sul Monte Sapau, nella regione dei Monti Torricelli, in Papua Nuova Guinea. Oltre che sui Monti Torricelli, si trova anche sui vicini Monti Foja, in Indonesia. Spesso viene affermato che quest'ultima popolazione sia stata scoperta da una spedizione nel dicembre 2005, ma era noto già da tempo che abitasse quella catena montuosa[3].

È considerato uno dei canguri arboricoli più minacciati. È già scomparso dalla maggior parte del suo areale originario. Attualmente il suo status non viene valutato dalla IUCN, dove viene considerato una semplice sottospecie del canguro arboricolo di Goodfellow.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Dendrolagus pulcherrimus in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  2. ^ (EN) Lamoreux, J. & Hilton-Taylor, C. (Global Mammal Assessment Team) 2008, Dendrolagus pulcherrimus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  3. ^ Flannery, T. 1995. Mammals of New Guinea. Reed Books. ISBN 0-7301-0411-7

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi