Delta Doradus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Delta Doradus
La posizione della stella nella costellazioneLa posizione della stella nella costellazione
Classificazione Stella bianca di
sequenza principale
Classe spettrale A7V
Distanza dal Sole 145 anni luce
Costellazione Dorado
Coordinate
(all'epoca J2000.0)
Ascensione retta 05h 44m 46,38s
Declinazione -65° 44′ 07,9″
Lat. galattica 275,4741° [1]
Long. galattica -31,3721°[1]
Dati fisici
Raggio medio 2,1[2] R
Massa
2,16 [3] M
Velocità di rotazione 172 km/s[4]
Temperatura
superficiale
8360 K (media)
Luminosità
33 L
Dati osservativi
Magnitudine app. +4,35
Magnitudine ass. +1,10
Parallasse 21,80 ± 0,14 mas
Moto proprio AR: -28,91 mas/anno
Dec: 5,17 mas/anno
Velocità radiale -3 km/s
Nomenclature alternative
HD 39014, HIP 27100, HR 2015, SAO 249346

Delta Doradus (Delta Dor / δ Dor) è una stella della costellazione del Dorado situata a circa 145 anni luce dalla Terra, la quarta più brillante della costellazione dopo α Doradus, β Doradus e γ Doradus.

Osservazione[modifica | modifica wikitesto]

Delta Doradus

La sua posizione è fortemente australe e ciò comporta che la stella sia osservabile prevalentemente dall'emisfero sud, dove si presenta circumpolare anche da gran parte delle regioni temperate; dall'emisfero nord la sua visibilità è invece limitata alle regioni temperate meridionali e alla fascia tropicale. La sua magnitudine pari a +4,35, fa sì che possa essere scorta solo con un cielo sufficientemente libero dagli effetti dell'inquinamento luminoso.

Il periodo migliore per la sua osservazione nel cielo serale ricade nei mesi compresi fra fine ottobre e aprile; nell'emisfero sud è visibile anche per un periodo maggiore, grazie alla declinazione australe della stella, mentre nell'emisfero nord può essere osservata in particolare durante i mesi dell'inverno boreale.

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica wikitesto]

Delta Doradus è una stella bianca di sequenza principale di classe spettrale A7V[1], lo stesso tipo spettrale di Altair; possiede una temperatura superficiale di 8360 kelvin[5], un raggio pari a 2,1 volte quello solare e una massa 2,16 volte superiore[3].

È una stella relativamente giovane, con un'età stimata in circa 590 milioni di anni[5], che potrebbe possedere un disco circumstellare: infatti, da uno studio del 2006, risulta che l'astro mostra un eccesso di radiazione infrarossa nella lunghezza d'onda dei 60 micron[6].

La stella è anche la polare sud della Luna[7]: anche se è molto più debole della Stella Polare nord della Terra, è la stella visibile a occhio nudo più vicina al polo celeste del nostro satellite.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Delta Doradus (SIMBAD)
  2. ^ Catalogue of Stellar Diameters (CADARS) (Pasinetti-Fracassini+ 2001)
  3. ^ a b Rotational velocities of A-type stars. IV. (Zorec+, 2012)
  4. ^ Royer, F.; Zorec, J.; Gómez, A. E., Rotational velocities of A-type stars. III. Velocity distributions in Astronomy and Astrophysics, vol. 463, nº 2, 2007, pp. 671-682.
  5. ^ a b Chen, C. H.; Sargent, B. A.; Bohac, C.; Kim, K. H.; Leibensperger, E.; Jura, M.; Najita, J.; Forrest, W. J.; Watson, D. M.; Sloan, G. C.; Keller, L. D., Spitzer IRS Spectroscopy of IRAS-discovered Debris Disks in The Astrophysical Journal Supplement Series, vol. 166, nº 1, 2004, pp. 351-377.
  6. ^ Su, K. Y. L.; Rieke, G. H.; Stansberry, J. A.; Bryden, G.; Stapelfeldt, K. R.; Trilling, D. E.; Muzerolle, J.; Beichman, C. A.; Moro-Martin, A.; Hines, D. C.; Werner, M. W., Debris Disk Evolution around A Stars in The Astrophysical Journal, vol. 653, nº 1, 2006, pp. 675-689.
  7. ^ Dorado. URL consultato il 1 ottobre 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni