Gossamer (personaggio)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Delizia (personaggio))
Gossamer
Gossamer con Bugs Bunny
Gossamer con Bugs Bunny
Universo Looney Tunes
Lingua orig. Inglese
Autore Chuck Jones
Studio Warner Bros.
1ª app. 1946
Voci orig.
Specie mostro
Sesso Maschio
Abilità forza fisica

Gossamer (in italiano chiamato anche Delizia) è un personaggio delle serie animate Looney Tunes e Merrie Melodies prodotti dalla Warner Bros. È un grosso mostro rosso peloso, il suo corpo rettangolare basa su due enormi scarpe da ginnastica e la sua faccia ha solo due grandi occhi ovali e una bocca larga. Le braccia finiscono con dita artigliate. La sua caratteristica principale è data però dagli spettinatissimi capelli rossi. In una gag del cortometraggio Duck Dodgers e il ritorno del XXIV secolo e mezzo si fa della satira a proposito del fatto che Gossamer sia fatto interamente di capelli. Era originariamente doppiato da Mel Blanc, poi da Joe Alaskey e Jim Cummings.

La parola "Gossamer" deriva dall'inglese medievale gossomer, e significa letteralmente "sottile", "leggero". Il nome è chiaramente ironico in quanto il personaggio è enorme, minaccioso e distruttivo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Chuck Jones introdusse il personaggio nel cartone La lepre che drizza i capelli (1946). Bugs Bunny viene attirato nel covo di uno scienziato pazzo come cibo per Gossamer, il quale (ancora senza un nome) è uno scagnozzo dello scienziato. Parte della trama viene ripetuta nel cortometraggio del 1952 Water, Water Every Hare, in cui Gossamer è chiamato Rudolph. Il mostro resta poi inattivo per decenni, fino a quando viene inserito nuovamente in Duck Dodgers e il ritorno del XXIV secolo e mezzo nel 1980. È la prima volta in cui viene chiamato Gossamer (Delizia nell'edizione italiana), chiamato così da Marvin il marziano. Jones decise di dargli questo nome perché "è esattamente l'opposto di quello che la parola suggerisce: è una grossa cosa pelosa".[1]

Altre apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

Gossamer è apparso anche in camei in alcune delle produzioni recenti della Warner. Appare negli episodi delle Tiny Toon Adventures degli anni novanta, interpretando tra l'altro una parodia del mostro di Frankenstein in Tiny Toons Night Ghoulery. Appare nel film Space Jam (1996) e in alcune puntate di I misteri di Silvestro e Titti. È anche il cattivo principale del livello del castello infestato nel videogioco Taz: Escape from Mars, appare anche in Taz: Wanted, Sheep Raider e in Ralph il lupo all'attacco.

Un Gossamer giovane appare in un episodio dei Baby Looney Tunes come aiutante nel giardino di Pepé Le Pew. Appare anche nel 2006 in Canto di Natale come guardia che deve lavorare gli straordinari non pagati per Daffy Duck.

In una delle scene tagliate di Looney Tunes: Back in Action si vede Gossamer stressato da Kate Houghton (Jenna Elfman), il che suggerisce che inizialmente il mostro avrebbe dovuto apparire nel film.

Nella serie "The Looney Tunes Show" Gossamer è un bambino con una vocetta innocua, che segue sempre Daffy Duck, anche se sua madre (Witch Lezah) non vuole.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ {{Cita news Nel film "Daffy acchiappafantasmi" Gossamer fa invece da mostro pubblicitario. | cognome =Korkis | nome =Jim | titolo =The Return of Duck Dodgers | pubblicazione =Outré magazine | pagine =86 | data =volume 1 numero 7}}
animazione Portale Animazione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di animazione