Delà

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dela I
Conte di Empúries
assieme al fratello, Sunyer II
In carica 864 - 894
Predecessore Unifredo
Successore Sunyer II
Nome completo Dela di Empúries
Morte 894
Dinastia Bellonidi
Padre Sunyer I
Consorte Chintola
Figli Ramlo e
Vigilia

Delà, o Dela di Empúries (... – 894), è stato un nobile franco, conte d'Empúries, assieme al fratello, Sunyer II, dall'864 sino alla morte.

Origine[modifica | modifica wikitesto]

Era il figlio secondogenito del conte d'Empúries e di Rossiglione, Sunyer I e della moglie di cui non si conoscono né il nome, né gli ascendenti[1][2].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di Dela si hanno scarse notizie.
Dopo la ribellione di Unifredo, il re dei Franchi occidentali, Carlo il Calvo, che aveva avuto la meglio su Pipino II di Aquitania, nell'864, nominò Conte di Empúries suo fratello, Sunyer che lo associò nel governo della contea.

Dopo che da Carlo il Calvo era stata sedata la ribellione (marzo-aprile 878) di Bernardo di Gotia, al congresso di Troyes, Sunyer II ed il fratello Delà, riconfermati nella contea di Empuries, cercarono invano di avere anche la contea di Girona, ma il loro tentativo fu reso vano da Goffredo il Villoso[3].
Forse Dela fu anche conte di Girona per un breve periodo[4]

Nell'889, il fratello, Sunyer II, per farsi confermare il titolo della contea, si recò sino ad Orleans, per rendere omaggio al re dei Franchi occidentali, Oddone[3].

Nell'894, Delà morì[5], lasciando il fratello Sunyer II, unico conte[2].

Matrimonio e discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Secondo lo storico spagnolo Antonio de Bofarull, Dela aveva sposato Chintola o Cixilona[6], una delle figlie del conte di Barcellona, Sunifredo I, da cui aveva avuto due figlie[5]:

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura storiografica[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore conte di Empúries
assieme al fratello, Sunyer II
Successore Empúries.gif
Unifredo 864894 Sunyer II