Deep Rising - Presenze dal profondo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Deep Rising - Presenze dal profondo
Titolo originale Deep Rising
Lingua originale Coreano, inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1998
Durata 106 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2.35 : 1
Genere horror fantascientifico
Regia Stephen Sommers
Soggetto Stephen Sommers
Sceneggiatura Stephen Sommers
Produttore John Baldecchi, Laurence Mark
Produttore esecutivo Barry Bernardi
Casa di produzione Calamari Pictures Inc., Cinergi Pictures Entertainment, Hollywood Pictures
Distribuzione (Italia) Medusa Film
Fotografia Howard Atherton
Montaggio Bob Ducsay, John Wright
Effetti speciali Industrial Light & Magic
Musiche Jerry Goldsmith
Scenografia Holger Gross
Costumi Joseph Porro
Trucco Rob Bottin
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Deep Rising - Presenze dal profondo (Deep Rising) è un film del 1998 scritto e diretto da Stephen Sommers.

Il film ha debuttato negli USA il 30 gennaio 1998 ed in Italia è stato trasmesso in TV.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Durante un viaggio sul Mar Cinese Meridionale, la nave da crociera Argonautica viene mandata in avaria da un traditore, disattivando tutti i motori, i sistemi di comunicazione e satellitari, mentre nello stesso momento viene violentemente attaccata da qualcosa che proviene dalle profondità dell'oceano. Nel frattempo, la nave Saipan, capitanata da John Finnegan (Treat Williams), mentre trasporta un commando di terroristi verso la loro missione, subisce gravi danni allo scafo ed è costretta ad ormeggiarsi all'Argonautica in cerca di pezzi per riparare la loro nave. I terroristi decidono di salire sull'Argonautica e portano con loro Finnegan e il suo meccanico Joey, mentre sulla Saipan rimangono la fidanzata di Joey e un componente del commando terroristico. Sulla nave Finnegan e gli altri scoprono che tutti i passeggeri sono spariti misteriosamente e che tutti gli strumenti di comunicazione sono fuori uso, ma il commando di terroristi non ci fa molto caso e ordina ai due ostaggi di cercare i pezzi per riparare la Saipan. Intanto sulla Saipan qualcosa aggredisce la fidanzata di Joey e l'unico terrorista rimasto a farle da guardia, trascinandoli sott'acqua, mentre erano intenti ad effettuare delle riparazioni. Il manipolo di terroristi decide di separarsi per perlustrare la nave e Finnegan e Joey vengono scortati nella sala motori della nave, che è completamente allagata, da Mamooli e T-ray, ma qualcosa nascosto nell'acqua aggredisce i due terroristi uccidendoli, costringendo Finnegan e Joey a scappare. I due riunitisi agli altri informano il capo del commando, Hanover, di quanto successo, ma quest'ultimo crede si tratti di uno scherzo architettato dai due per scappare, ma cambierà idea quando il gruppo troverà in una cella di sicurezza il capitano della nave Atherton, la fascinosa ladra Trillan St. James, che era stata fatta chiudere nella dispensa della nave per aver cercato di rubare una collana, e il proprietario della nave Simon Canton che per lo spavento uccide un altro componente del commando Vivo, giustificando la sua reazione dicendo che la nave è invasa da delle strane e feroci creature marine, simile a tentacoli, ma con la bocca, quest'ultimo si scopre inoltre essere colui che ha messo fuori uso gli strumenti di comunicazione per far naufragare la nave e intascarsi i soldi dell'assicurazione. A questo punto i superstiti decidono di fare squadra per poter uscire vivi dalla nave. Il gruppo raggiunge l'ascensore, arrivando al piano terra della nave, ma scopre che il percorso è pieno di cadaveri putrefatti e decidono di tornare indietro e riescono ad arrivare in un corridoio dove però vengono attaccati dalle creature, che uccidono Atherton. Finnegan e gli altri arrivano a una scalinata che porta nella dispensa, ma questa è sommersa dall'acqua e l'unico modo per arrivarci è nuotare e durante la traversata subacquea, Mason viene attaccato dalle creature, ma prima di morire fa esplodere una granata, per non cadere vittima dei mostri. Rimasti vivi in pochi, i superstiti arrivano nella dispensa, ma Finnegan non vuole rimanere e decide di andarsene, ma Mulligan preferisce restare la sicuro dentro la dispensa, che suo malgrado si rivela tutt'altro che sicura, infatti, le creature entrano e lo fanno a pezzi, mentre gli altri corrono via. Il gruppo sta ormai per perdere le speranze e si separa Hanover viene divorato, mentre tenta di uccidere Joey, che però riesce a scappare e a tornare da Finnegan e Trillan con i pezzi di ricambio e anche Canton viene ucciso. Joey riesce a tornare sulla Saipan e si mette a riparare l'imbarcazione e fortunatamente Finnegan e Trillan trovano una moto d'acqua con cui scappare e inseguiti dalle creature percorrono la nave fino a raggiungere la sala da pranzo dove una mostruosa creatura esce dal pavimento e con i suoi tentacoli prende Finnegan, che però riesce a salvarsi dando fuoco al mostro, uccidendolo. Finnegan e Trillan quindi si lanciano con la moto d'acqua fuori dalla nave che esplode e raggiungono la Saipan dove però scoprono che Joey non c'è e pensano che il mostro lo abbia catturato. I due raggiungono un'isola vicina e sulla spiaggia si scambiano un bacio e con loro sorpresa dalle onde emerge Joey vivo e vegeto. Felici di essersi salvati i tre credono di essere al sicuro, ma uno spaventoso ruggito li fa trasalire dalla paura.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]