Declinazione (linguistica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Declinazione (grammatica))

In morfologia, per declinazione si intende la flessione di un nome, aggettivo o pronome secondo il genere, il numero e il caso.
Il concetto di declinazione è dunque simile a quello di coniugazione, la quale riguarda però i verbi secondo la persona, il tempo, l'aspetto.

Declinazione in italiano[modifica | modifica wikitesto]

Per quanto riguarda le parole straniere o latine[1] utilizzate nella lingua italiana, la grammatica prevede l'utilizzo della loro forma singolare originaria anche al plurale.
Esempi: il link, i link, il würstel, i würstel, il vademecum, i vademecum.
La parola curriculum viene talora declinata al plurale, pur essendo un sostantivo invariabile come ogni latinismo[2], seguendo la regola latina (quindi curricula) anche in documenti ufficiali. La parola sauna, di origine finlandese, diventa al plurale saune.
La declinazione riguarda, nella lingua italiana, solo genere e numero; il caso viene sostituito dall'uso delle preposizioni. Vengono declinati sostantivi, aggettivi, articoli e pronomi.

Declinazione in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Declinazione in latino[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Grammatica_latina#Declinazioni.

La declinazione latina presenta notoriamente anche l'elemento del caso grammaticale. In base alla desinenza del genitivo singolare, i sostantivi vengono suddivisi in cinque declinazioni e gli aggettivi in due classi.

Declinazione in finlandese[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Lingua_finlandese e Alternanza_consonantica#Finlandese.

La declinazione finlandese, come quella ungherese, risulta particolarmente complessa da molti punti di vista. Oltre a dover tener conto dell'armonia vocalica, infatti, presenta anche il fenomeno dell'alternanza consonantica.
Ogni sostantivo può assumere fino a 2500 forme diverse in base alla declinazione, e vi sono più di 170 modelli di declinazione.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1] Giorgio De Rienzo su Corriere.it
  2. ^ Treccani.it
linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica