Decimus Burton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Decimus Burton

Decimus Burton (30 settembre 1800St. Leonards on Sea, 14 dicembre 1881) è stato un architetto inglese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo una permanenza in Grecia, al suo rientro in Inghilterra incominciò una prolifica attività come architetto, disegnatore e progettista di giardini, ricordato soprattutto per i suoi lavori inerenti con lo stile classico dei parchi londinesi, inclusi lo Zoo di Londra e gli ampi giardini della località di Fleetwood.

Burton si formò culturalmente e svolse praticantato nell'ambito della architettura sostenuto e incitato dal padre, James Burton (1761-1837) e in un secondo tempo con John Nash, per il quale elaborò il progetto della Cornwall Terrace, situata presso il Regent's Park. Nello stesso luogo realizzò anche una Grove House nel 1827 e una enorme costruzione raffigurante il Colosseo, demolita nel 1875 ed attualmente occupata dal Collegio Reale di Fisica.

Dopo questi lavori, Burton si impegnò nella realizzazione dei giardini e delle strutture adiacenti e interni al nuovo Zoo londinese, come il llama building (1828) e la Giraffe House (1834).

Fra i suoi lavori si annoverarono il triplice Arco di Trionfo di Hyde Park Corner completato nel 1825, caratterizzato dalla parziale riproduzione del fregio panatenaico e quindi inquadrabile nell'ambito della corrente neoclassica. L'arco fu disegnato per onorare il Duke of Wellington, e originariamente l'arco era completato da una statua equestre del duca, poi successivamente rimpiazzata dalla Quadriga (1912) realizzata da Adrian Jones.

In tutte queste opere il comune denominatore risultò lo stile classico rafforzato dalle affinità emerse fra l'allievo Burton ed il maestro Smirke.[1]

Invece nelle opere realizzate in campagna, Burton si accostò allo stile neogotico più consono alla tradizione inglese.[1]

L'architetto si dimostrò eclettico al punto da sperimentare nuove tecniche nelle sue opere in materiali ferrosi e in vetro realizzate nei Royal Botanic Gardens presso la località di Kew, anticipando le strutture erette da Joseph Paxton, come il Crystal Palace. Con la collaborazione di Richard Turner progettò la Palm House (1844), la Temperate House, completata nel 1898, il Victoria Gate (1848) e la Water Lily House (1852).

Altri progetti di Burton[modifica | modifica wikitesto]

Palm House ai Giardini di Kew
  • The Holme, Inner Circle, Regent’s Park, Londra (1818)
  • Grove House, Holford House e Winfield House villas, Regent's Park, Londra (1822-1825)
  • Chiesa di Holy Trinity, Royal Tunbridge Wells, Kent (1827-1829)
  • Calverley Estate (Calverley House è ora un hotel), Tunbridge Wells (1828)
  • Burrswood Hospital, Tunbridge Wells
  • Geological Society di Londra (1828)
  • Charing Cross Hospital, Londra (1830)
  • Adelaide Crescent, Hove (1830)
  • Tepid spa pool building, Bath (1830)
  • Athenaeum Club, Waterloo Place, Londra (1828-1830)
  • Beulah Spa, Londra (1831)
  • St Mary's Church, West Sussex (1837)
  • Bay House Gosport, Hampshire (1838)
  • the Great Conservatory, Derbyshire (1836-1840)
  • Phoenix Park, Dublino (1840)
  • Lower Pleasure Gardens, Bournemouth, Dorset (1840s)
  • Chiesa di St Mary, Bradford Peverell, Dorset (1850)
  • Grammar School, Retford, Nottinghamshire (1855-1857)
  • Sennowe Hall, Norfolk

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b "Le Muse", De Agostini, Novara, 1964, Vol.II, pag.495

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 27927817 LCCN: nr91018238