Debenhams

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Debenhams
Logo
Stato Regno Unito Regno Unito
Tipo Public limited company
Fondazione 1778 a Londra
Persone chiave Nigel Northridge (presidente)

Rob Templeman, (CEO)

Settore Vendita al dettaglio
Prodotti Abbigliamento, calzature, accessori, cosmetica, mobili, elettrodomestici, articoli da regalo, giocattoli
Fatturato 2,119.9 milioni di sterline[1] (2010)
Utile netto 97.0 milioni di sterline[1] (2010)
Dipendenti 24,000[2] (2010)
Sito web www.debenhams.com/

Debenhams è una catena di grande distribuzione organizzata britannica che ha negozi nel Regno Unito, in Irlanda e Danimarca, ed altri in franchise in altre nazioni. L'azienda è stata fondata nel diciottesimo secolo come negozio singolo a Londra, crescendo negli anni in centosessanta filiali. È quotato presso la London Stock Exchange e fa parte del FTSE 250 Index.

Debenhams a Briggate nel Leeds.
Debenhams, Newcastle Eldon Square

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'azienda è stata fondata nel 1778 da Flint e Clark che iniziarono il proprio commercio presso il 44 di Wigmore Street a Londra, aprendo un negozio di drappeggiatori con il nome Flint & Clark.[3] Nel 1813 William Debenham divenne partner dell'azienda ed il nome dell'attività fu cambiato in Clark and Debenham.[3] Nel 1818 l'azienda aprì un secondo negozio a Cheltenham[3] e nel 1851 Clement Freebody si unì alla soscietà ed il nome fu nuovamente cambiato, questa volta in Debenham & Freebody.[3] L'azienda fu infine ribattezzata in Debenhams Limited nel 1905.[4]

L'attività continuò a crescere negli anni successivi, grazie all'acquisizione di vari grandi magazzini in molte città del Regno Unito, sotto la guida di Ernest Debenham, presidente dell'azienda. Il primo di questi acquisti, Marshall & Snelgrove ad Oxford Street a Londra, fu effettuato nel 1919.[3] La maggior parte dei negozi acquisiti conservarono la propria identità precedente, finché l'azienda non decise di promuovere un'operazione di unificazione dell'immagine dei negozi del gruppo. nel 1928 la compagnia fu quotata per la prima volta presso la London Stock Exchange.

Nel 1985 la compagnia è stata rilevata dal gruppo Burton.[3] Debenhams si separò dal gruppo nel 1998 e fu nuovamente quotato come società autonoma presso London Stock Exchange.[3] La compagnia viene ampliata sotto la guida di Belinda Earl che viene nominata nuovo amministratore delegato nel 2000.[5]

Il 4 settembre 2003[6], Debenhams apre il suo più grande negozio presso il centro commerciale Bull Ring a Birmingham, esattamente venti anni dopo aver chiuso l'originale centro Bebenhams della città per il cattivo andamento degli affari.[7]

La società è stata acquistata di nuovo alla fine del 2003 questa volta da un consorzio privato che comprende CVC Capital Partners, Texas Pacific Group, Merrill Lynch Global Private Equity e management. la compagnia è ritornata presso il London Stock Exchange nel 2006.

Nel novembre 2009, la compagnia ha rilevato il gruppo di grande distribuzione danese Magasin Du Nord.[8]

Nell'ottobre 2010, la compagnia ha lanciato un'applicazione per iPhone, che permette agli utilizzatori di fare shopping online.[9]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Annual Report 2010
  2. ^ Debenhams: About us
  3. ^ a b c d e f g Debenhams History
  4. ^ Retail Department Stores
  5. ^ Belinda Earl interview
  6. ^ Bullring opens its doors BBC News, 4 September 2003
  7. ^ Bullring Information Pack
  8. ^ Debenhams buys Danish retailer Magasin du Nord for m Drapers, 12 November 2009
  9. ^ Debenhams mobile app

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]