Debbie Brill

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Debbie Brill
Debbie Brill 1972 b.JPG
Dati biografici
Nazionalità Canada Canada
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Salto in alto
 

Debbie Brill (Mission, 10 marzo 1953) è un'ex atleta canadese, specialista del salto in alto.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha vinto due ori (1970 e 1982) e un argento (1978) ai Giochi del Commonwealth, e un oro (1971) e un bronzo (1979) ai Giochi panamericani.

È stata anche una delle prime atlete in assoluto a saltare sorvolando l'asticella con la schiena, in modo simile allo stile Fosbury: anzi la Brill anticipò lo statunitense di due anni, avendo cominciato a saltare "all'indietro" nel 1966[1].

Debbie Brill vanta due partecipazioni olimpiche (Monaco di Baviera 1972, 6º posto, e Los Angeles 1984, 5º posto),[2]. Non andò a Mosca 1980 — quando era all'apice della carriera — perché il Comitato olimpico canadese aderì al boicottaggio dei Giochi.

È stata per undici volte campionessa canadese (1968, 1969, 1970, 1971, 1974, 1976, 1978, 1980, 1982, 1983 e 1984)[3] e per due volte campionessa statunitense (1979 e 1982)[4]. È stata la prima donna nordamericana a sfondare il muro dei 6 piedi (1,83 metri), quando aveva 16 anni.

Ha detenuto i primati nazionali sia al coperto (1,99 m) che all'aperto (1,98 m). Il suo primato al coperto, ottenuto nel 1982 a soli cinque mesi dalla nascita del primo figlio, è stato anche primato mondiale.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ufficiale dell'Ordine del Canada - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine del Canada
«Originaria di Burnaby, nella British Columbia, Debbie Brill è la donna più importante del Canada nel salto in alto, tuttora al secondo posto nelle graduatorie mondiali. Ha vinto la medaglia d'oro ai Giochi Panamericani e ai Giochi del Commonwealth (due volte), e fu la prima donna del Nord America a valicare il muro dei due metri.»
— nominata il 20 giugno 1983, investita il 5 ottobre 1983[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Claudio Colombo, «Quande» e non «Fosbury». La verità sul salto del gambero, 23 maggio 2008. URL consultato il 3 aprile 2011.
  2. ^ (FR) Comité olimpique canadien - Debbie Brill. URL consultato il 23 maggio 08. [collegamento interrotto]
  3. ^ (EN) Canadian Championship. URL consultato il 3 aprile 2011.
  4. ^ Per tradizione, i campionati nazionali negli sport individuali di molti paesi di cultura inglese sono open.
  5. ^ (EN) Sito web del Governatore Generale del Canada: dettaglio decorato.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 90838345