Dead Rising

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dead Rising
Sviluppo Capcom Production Studio 1
Pubblicazione Capcom
Ideazione Keiji Inafune
Data di pubblicazione Microsoft Xbox 360
Japan 28 settembre 2006
North America 9 agosto 2006
PAL 8 settembre 2006
Australia 14 settembre 2006
Nintendo Wii
Japan febbraio 2009
Genere Azione
Tema Survival horror
Modalità di gioco Singolo giocatore
Piattaforma Xbox 360, Nintendo Wii
Motore fisico MT Framework con Havok Physics (Xbox 360)
Engine di Resident Evil 4 (Wii)
Supporto DVD-ROM e
Nintendo optical disc
Periferiche di input Controller Wireless e Wiimote
Seguito da Dead Rising 2
Specifiche arcade
Risoluzione 1080p 1080i

Dead Rising è un videogioco d'azione sviluppato dalla Capcom Production Studio 1. Originariamente il gioco era esclusiva per la console Xbox 360, ma a luglio 2008, la Capcom ha annunciato una versione per il Nintendo Wii sottotitolato Dead Rising: Chop Till You Drop.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il gioco è ambientato in un centro commerciale colmo di zombie nel bel mezzo di una cittadina del Colorado chiamata "Willamete" e si svolge in tre giorni a partire dal 25 settembre 2006. Nel gioco si impersona Frank West, un fotoreporter freelance che grazie al suo istinto intuisce che nella cittadina di Willamette è successo qualcosa di grande visto che le comunicazioni sono state interrotte e che l'esercito blocca tutte le strade.

Decide così di pagare un pilota di elicottero che lo porti a vedere cosa succede. Dopo alterne faccende il pilota dell'elicottero è costretto ad abbandonare Frank sul tetto del centro commerciale della cittadina. Sul tetto incontra Carlito, uno dei pochi superstiti che gli spiega che gli zombie hanno assaltato la città e che pochi fortunati si sono rinchiusi nel centro commerciale.

Qui inizia la vostra avventura: lo scopo principale è quello di sopravvivere 72 ore (6 reali) dopo di che il pilota dell'elicottero tornerà a prendervi; le 72 ore potete decidere di trascorrerle come meglio vi aggrada: uccidere più zombie possibili (in tutto il centro ce ne sono 53.594) con i 25.000 oggetti disponibili da prendere dai vari negozi che spaziano dalla motosega fino alla spada laser giocattolo oppure cercare di svelare il mistero che ha colpito la cittadina di Willamette.

Il titolo è chiaramente ispirato al film Zombi (Dawn of the Dead - 1978) di George Romero, e proprio come nel film è caratterizzato da una grande quantità di scene sanguinose (splatter).

Scesi al centro commerciale incontrerete dei superstiti che vi chiederanno di aiutarli nel barricarsi dentro il centro. Raggiungete una grata dove ci sono delle panchine e del cibo e oltre la grata intravedete un superstite, il dottor Barnaby. Appena dopo averlo visto una vecchia vedendo il suo cane Madonna fuori dalla barricata, tra gli zombi, aprirà le porte consentendo l'accesso ai morti viventi e condannando a morte i presenti. Ripreso il controllo di Frank apparirà una figura di nome Brad che inviterà sia voi che i superstiti a raggiungerlo in cima alle scale dalle quali voi siete appena scesi, facendo il percorso a ritroso tornerete nella sala di sicurezza, lì Otis, il custode, sigillerà la porte per impedire l'utilizzo agli zombi. Per accedere di nuovo al centro commerciale passerete attraverso un condotto dell'aria aperto da voi stessi, per scoprire che le sanguinose orde di morti-viventi cannibali, non sono l'unica minaccia dalla quale vi dovrete difendere.

Da qui in avanti si può decidere se allenare il protagonista fino al livello 50, anche scortando i superstiti nella sale di sicurezza, che affrontare diversi casi fino a scoprire la tremenda verità.

Terminata la modalità 72 ore, si sblocca la modalità extra che inizierà con Frank che si sta per trasformare in zombie e Isabella che darà al giocatore un elenco di cose da recuperare per guarire da questa maledizione. Trovati gli oggetti bisogna scappare dal centro commerciale attraverso le condutture dell'acqua aperte dalla caduta dell'elicottero. Finito di attraversarle si arriva all'ultimo boss, Brock, a capo dell'operazione che vuole tenere celati i segreti di Willamette e che ha già soffocato i segreti della distruzione del villaggio da cui provengono i fratelli Isabela e Carlito. Dopo averlo ucciso, gli zombie circonderanno sia Frank che Isabela. Frank salirà sul carro armato, dopo aver gettato Brock in pasto agli zombi mentre Isabela sarà sulla jeep capovolta. Dopo qualche secondo non apparirà niente, tranne una scritta che racconta che Frank e Isabela hanno detto tutto in TV, solo che, come ogni altra cosa, non è durata più di qualche tempo in questo mondo così saturo.

Finali alternativi[modifica | modifica sorgente]

Nel gioco si sviluppano vari video con dei finali alternativi e li si ottengono a seconda degli obiettivi raggiunti dal giocatore. Qui di seguito:

  • Finale A: quello canonico, qui sopra citato. Si devono completare tutti gli obiettivi storia (qui detti Case Files), parlare con Isabela alle ore 10:00 e arrivare alla piattaforma dell'elicottero dopo 72 ore.
  • Finale B: non si completano tutti i Case Files, ma si raggiunge l'appuntamento con l'elicottero. Frank chiederà a Ed di trasportare anche i sopravvissuti. Un testo affermerà che l'incidente di Willamete resterà ignoto e altre epidemie si svilupperanno presso altre cittadine americane.
  • Finale C: si completano i Case Files, ma non si riesce a parlare con Isabela. Da un altro tetto Ed noterà l'assenza di Frank all'appuntamento, poi verrà aggredito da uno zombie. Il testo finale affermerà che Willamete verrà messa in quarantena dall'esercito a causa di una malattia epidemica sconosciuta, senza contraddizioni dal popolo americano civile e mediatico.
  • Finale D: Frank viene catturato dai militari e non riesce ad arrivare all'appuntamento con Ed. Il fotoreporter verrà portato via con un elicottero militare e l'esercito dovrà ammettere di aver preso le armi, in risposta ad una serie di incidenti avvenuti alla cittadina, incidenti però mai specificati.
  • Finale E: il giocatore non completa i Case Files e non raggiunge l'eliporto in tempo. Ed salverà Otis, Jessie e gli altri sopravvissuti, ma non Frank. Sconosciuto il suo destino (anche se nel filmato lo si vede sull'eliporto da dietro, trasformato in zombie).
  • Finale F: il giocatore non è riuscito a raccogliere in tempo le bombe di Carlito. Il piano di questi è riuscito e la pandemia si diffonde per tutti gli Stati Uniti.

Modalità Infinito[modifica | modifica sorgente]

Giocando si può sbloccare la modalità Infinito, dove Frank deve semplicemente sopravvivere ad ogni costo, affrontando zombie, psicopatici e anche gli altri superstiti. La sua salute diminuirà ad ogni minuto e deve costantemente nutrirsi per non morire di fame. Il cibo si trova anche addosso agli altri personaggi del videogioco. In questa modalità i progressi non si possono salvare, l'orologio non è visualizzabile e la macchina fotografica non serve.

Gameplay[modifica | modifica sorgente]

Il videogioco mostra un'ampia gamma di armi e oggetti utili nella lotta contro gli zombie. Il giocatore non deve fare altro che interagire con l'ambiente circostante per poterle usare. La maggior parte delle armi presenti sono di uso comune, come martelli, coltelli da cucina, mazze da baseball eccetera (armi improprie). Le armi possono rompersi o esaurire i loro proiettili con l'uso, quindi bisognerebbe sostituirle o ricaricarle. Alcune possono essere migliorate sempre interagendo con l'ambiente (ad esempio, una padella può essere messa sul fuoco per provocare molti danni). Frank è anche forte, riesce a sollevare oggetti di grandi dimensioni, come panchine o registratori di cassa, e abbatterli o lanciarli sugli zombie. Alcune armi si presentano inutili e servono solamente per puro scopo umoristico (ad esempio, le maschere servono soltanto ad accecare gli zombi) oppure riprendono vari riferimenti culturali, come la spada laser giocattolo di Star Wars o il Megabuster dalla serie Mega Man. Nel gioco sono presenti pochi veicoli, che possono servire per andare incontro a file di zombie.

Alcuni libri nelle librerie del centro commerciale sono utili bonus per il giocatore, concedono ad esempio l'abilità di aumentare i danni o punti esperienza di date azioni. Cibi e bevande possono essere consumate dal giocatore. Alcune bevande possono essere miscelate in Succhi, che offrono vari effetti temporanei. Attraverso il gioco e alcuni mini-giochi presenti nei contenuti scaricabili, il giocatore può indossare dei vestiti (che però non danno alcun beneficio, se non puramente estetico).

Frank può aumentare la propria esperienza sbloccando vari attacchi speciali attraverso il salvataggio dei superstiti, la sconfitta di zombie e psicopatici e risolvendo i Case Files. Essendo fotoreporter ha la possibilità di "fotografa" varie scene nel corso dell'avventura per completare il suo reportage. Più è alto il livello emotivo, maggiori sono i punti che Frank accumula. Le fotografie hanno cinque generi: orrore (gli zombie e le scene gore), buffa (eventi o scene umoristiche come zombie in maschera), erotica (donne superstiti o zombie femminili con seno e inguine messi al fuoco), drammatica (eventi drammatici come le reazioni dei superstiti) e violenta (morte di zombie e personaggi in generale).

Dead Rising: Chop Till You Drop[modifica | modifica sorgente]

Dead Rising: Chop Till You Drop è la versione per Nintendo Wii del gioco, pubblicata il 19 febbraio del 2009 e successivamente, sempre nello stesso mese, in altri paesi. Venne creata dopo la recensione positiva sulla versione Wii di Resident Evil 4[1]. La storia del gioco è rimasta pressoché uguale, ma vi sono delle sostanziali differenze. Frank, come nella modalità Infinito, non può usare la macchina fotografica. I tempi delle missioni sono differenti, più individuali. Il motore grafico non è lo stesso dell'originale, non è molto dettagliato, le dimensioni del centro commerciale e il numero di oggetti, zombie e superstiti si è drasticamente ridotto. Sono stati aggiunti delle versioni zombie di piccoli animali e di alcuni psicopatici, e dei minigiochi da sbloccare al completamento del gioco. Ridefiniti gli elementi delle armi da fuoco (pistole), consentendo al giocatore di mirare gli zombie usando il telecomando Wii, con un'alta quantità di munizioni.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

  • Frank West: fotoreporter freelance professionista, protagonista del videogioco. Inizialmente motivato a rifarsi la carriera, decide di scoprire la verità sull'epidemia zombie e di allertare l'America del pericolo che sta correndo. Comparirà nei seguiti Dead Rising 2: Case West e Dead Rising 2: Off the record.
  • Isabela Keyes: donna misteriosa, sembra che sappia tutto sull'origine dell'epidemia. Sorella di Carlito. Inizialmente diffidente nei confronti di Frank, diverrà sua fidata alleata. Sarà lei che svilupperà un farmaco e un repellente contro l'epidemia. Ricomparirà in Dead Rising 2: Case West.
  • Carlito Keyes: fratello maggiore di Isabela e l'antagonista principale del gioco, c'è lui dietro l'epidemia scoppiata a Willamete. Sopravvissuto all'incidente zombie di Santa Cabeza, è motivato dalla vendetta nei confronti del governo americano. Sempre lui darà inizio all'espansione del virus su tutto il territorio statunitense. Morirà durante l'avventura.
  • Brad Garrison: agente del DHS, si occupa della sicurezza del rifugio nel centro commerciale ed è impegnato a dare la caccia a Carlito. Fallirà nel tentativo, venendo infettato dal virus.
  • Jessica "Jessie" McCarney: come Brad, è un agente del DHS. È incaricata alla sicurezza del rifugio. Anche lei verrà infettata dal virus.
  • Otis Washington: l'anziano custode del centro commerciale, anche lui sopravvissuto all'epidemia. Aiuterà Frank a realizzare degli scoop fotografici o lo indirizzerà al salvataggio dei sopravvissuti sparsi nel centro. Otis riuscirà scappare con questi.
  • Dottor Russell Barnaby: ricercatore genetico, intento a trovare una soluzione al sempre maggior consumo di carne da parte del popolo americano. Durante la ricerca creò erroneamente degli animali zombie, delle vespe, che infettarono in breve gli esseri umani e condannarono la città di Santa Cabeza. Finirà lui stesso trasformato in zombie durante l'avventura.
  • Ed DeLuca: il pilota dell'elicottero che trasportava Frank sopra Willamette. Da quest'ultimo gli è stato richiesto di ritornare tre giorni dopo a riprenderlo in cambio di una piccola partecipazione della storia. Al termine dei tre giorni morirà schiantandosi col mezzo, mentre veniva aggredito da uno zombie a bordo.
  • Brock Mason: leader delle Forze Speciali degli Stati Uniti d'America, è stato incaricato di ripulire l'incidente e quindi nascondere la faccenda ai media e alla popolazione civile. Si scontrerà con Frank e Isabela guidando un carro armato, poi si batterà nel corpo al corpo col reporter. Alla fine verrà battuto e divorato dagli zombie.

Superstiti[modifica | modifica sorgente]

Molta gente è riuscita a scampare all'epidemia e si è rifugiata nel centro commerciale. Frank, con l'aiuto di Otis e delle sue telecamere, dovrà aiutarli e metterli in salvo dai morti viventi scortandoli direttamente alla camera di sicurezza. A causa della loro scarsa intelligenza artificiale, il giocatore dovrà fare molte pause se non vuole rischiare che i suoi superstiti vengano divorati dagli zombie; a molti si possono passare delle armi (le donne tendono a prendere armi leggere) e possono difendersi egregiamente se supportati. Altri, troppo impauriti o incapaci di difendersi, devono essere trascinati per la mano. Altri ancora, troppo stanchi, feriti o ubriachi per reggersi sui piedi e quindi impossibilitati a seguire Frank, devono essere portati in braccio o sulle spalle del giocatore. In tutto il gioco, non includendo il Culto del Vero Occhio e le Forze Speciali (vedere sotto), vi sono circa 88 superstiti, ma solo 78 vengono contrassegnati nel Notebook del Reporter di Frank: in tale Notebook i personaggi vengono suddivisi in superstiti (inclusi i personaggi principali), in psicopatici (vedi sotto) e in vittime (personaggi non salvabili nella storia).

Se Frank attacca varie volte la gente che deve soccorrere, questi inizieranno ad attaccarlo o a non seguirlo più. Stessa cosa succede se si attacca un partner o un membro di un piccolo gruppo. In modalità Infinito sono tutti ostili verso l'eroe insieme ai psicopatici; trasportano armi varie o, in generale, cibo.

Nemici[modifica | modifica sorgente]

Zombie e vespe[modifica | modifica sorgente]

I nemici più comuni, nonché gli elementi cardine del videogioco. Sono gli esseri umani residenti di Willamete infettati dalle vespe mutanti Ampulex Compressa Giganteus. Trattasi di insetti geneticamente modificati sviluppati in laboratorio dal dottor Barnaby a Santa Cabeza, al tempo in cui si cercava una soluzione al sempre maggiore consumo di manzo negli Stati Uniti d'America, il quale avrebbe presto portato ad una grave crisi. Purtroppo una vespa scappò, provocando una vera e propria epidemia nella cittadina sudamericana. Carlito si impossesserà invece di alcuni esemplari, dando così inizio all'epidemia di Willamete per vendetta. Gli insetti hanno un proprio ciclo vitale, il quale coincide con il processo d'infezione dei corpi umani e la conseguente comparsa degli zombie:

1. una femmina fecondata da un maschio sviluppa e conserva nel proprio grembo le uova;

2. appena si imbatte in un essere umano sano lo punge, iniettandogli le uova ed un particolare virus;

3. il virus iniettato previene efficacemente sul sistema immunitario, in modo da non destare allarmi di contaminazione e lasciando così che le uova si mantengano all'interno dell'individuo senza che egli ne sia consapevole o le espella in alcun modo.

4. il virus muore e la larva, completamente sviluppata, esce dall'uovo ed espelle un particolare feromone che stimola l'appetito dell'essere umano e ne inibisce le facoltà intellettive, trasformandolo così in un essere guidato unicamente dal bisogno di muoversi e di nutrirsi di carne umana e che non sente ne dolore ne fatica (alcuni paiono però ancora semi-coscienti, in quanto svolgono azioni normali come spingere carrelli o far rotolare bombole di propano). Inoltre, il corpo dell'infetto si deteriora, come se fosse in stato di putrefazione. Il neonato zombie inizia così a sbranare tutti gli esseri umani in cui si imbatte (vivi o morti che siano), mentre la larva al suo interno assorbe le sostanze nutritive che egli ingerisce, sviluppandosi e crescendo. Agli umani (o ai cadaveri umani) sbranati entrano in circolo le uova ed il virus (nel frattempo riprodottosi) mediante lo scambio di fluidi corporei che avviene tra di essi e l'infetto al momento dell'attacco. Da quel momento, al corpo infetto restano mediamente 24 ore prima della mutazione in zombie (anche se tutto dipende dalla sua naturale resistenza fisica e dalla gravità, dalla posizione e dal numero delle ferite infette). Gli zombie attaccano in massa (i gruppi possono anche sopraggiungere composti da centinaia di creature) e di notte si fanno più tenaci ed aggressivi. Alcuni impugnano inconsapevolmente armi (come pistole, manganelli o coltelli) di cui il giocatore si può appropriare una volta eliminati, mentre altri ancora hanno capacità dovute a ciò che erano in precedenza o che indossano (zombie grassi e/o con elmetti da operaio edile sono più forti e/o resistenti).

5. una volta adulta, la vespa divora il corpo ospite dall'interno (uccidendolo) e ne fuoriesce, pronta a procreare ed a spargere ulteriormente e più efficacemente l'infezione.

Le larve sono molto protettive nei confronti degli altri esemplari della propria specie: infatti, se Frank fa in modo che una vespa regina muoia davanti ad un gruppo di zombie, le larve all'interno delle loro teste premeranno nel tentativo di salvarla, fuoriuscendo violentemente ed uccidendoli. Sebbene gli zombie siano i nemici più comuni del gioco, non è raro imbattersi in gruppi di vespe prive di un corpo ospite, o anche in vespe regine, ben più grandi e pericolose delle normali operaie, sulle quali hanno il controllo (così come sugli zombie, in quanto anch'essi controllati dalle larve). Inoltre, in Dead Rising: Chop Till You Drop è possibile imbattersi anche in barboncini (simili al cane Madonna) o pappagalli zombie infettati e mutati allo stesso modo degli umani ed anch'essi controllati dalle vespe regine (più avanti nel gioco, i pappagalli inizieranno addirittura a trasportare granate da lanciare sul giocatore).

Psicopatici[modifica | modifica sorgente]

Allo scoppio dell'epidemia parecchia gente è andata letteralmente fuori di testa. Non tutti però sono dei veri e propri psicopatici: alcuni se ne approfittano della situazione commettendo delle vere e proprie azioni criminali. Altri sono molto prudenti e asociali e indiscriminatamente uccidono sia zombie che sopravvissuti. A volte persone che non sono né pazze né immorali vengono scambiate per psicopatici (ad esempio, Brock e, all'inizio, Isabela). Fungono tutti da boss e mini-boss e solitamente presentano degli ostaggi. Qui sotto l'elenco:

  • Kent Swanson: un giovane fotografo, l'unico degli psicopatici ad apparire costantemente per tutti e tre giorni di attesa. Chiederà la collaborazione di Frank su alcuni suoi scatti o lo sfida all'esecuzione di foto drammatiche, erotiche e violente. Tuttavia, è così intenzionato nella ricerca di uno scoop che non si fa scrupoli a mettere a rischio la vita altrui, come lasciar zombificare un superstite davanti ai suoi occhi. Se Frank glielo impedirà, lui lo rapirà e, dopo averlo spogliato di vesti e armi, tenterà di fotografarne la sua morte. Attacca con una pistola e calciando come Frank, ed è molto abile nel schivare gli attacchi. Inoltre Frank non può utilizzare armi ed è legato da una lunga catena al soffitto, limitandone i movimenti. In punto di morte chiederà a Frank di fargli una foto, ma questi rifiuterà. In Dead Rising: Chop Till You Drop apparirà in versione zombie.
  • Cletus Samson: titolare di un negozio d'armi, ubriacone e asociale. Non permette a nessuno di avvicinarsi a lui e alle sue armi, oggetti che sono indispensabili ai superstiti per combattere gli zombie. Usa un fucile da caccia e beve vino per ripristinare la propria salute. Quando verrà sconfitto tenterà di fuggire, accusando Frank di essere arrivato a uccidere pur di impossessarsi delle sue armi, ma verrà mangiato da uno zombie (sua precedente vittima). In Dead Rising: Chop Till You Drop si ha la possibilità di salvarlo dai morti viventi e diviene così alleato di Frank, vendendo le sue armi.
  • Adam MacIntyre: Frank lo incontra mentre andava a controllare lo strano malfunzionamento delle montagne russe presenti nel centro commerciale. Adam vi ci lavorava come clown, ma restò scioccato quando vide il suo amato pubblico fatto a pezzi dagli zombie. È lui che mantiene attiva la giostra per impedire ai morti di avvicinarsi e sperando così nel ritorno del pubblico, e cercherà di ostacolare Frank. Eccelle nelle acrobazie, ha una motosega per ogni mano, sputa un getto di fiamme dalla bocca, lancia coltelli e gonfia palloncini ripieni di gas soffocanti. Quando verrà sconfitto cadrà, ridendo, sulle sue stesse motoseghe, restandone squarciato.
  • Cliff Hudson: veterano della guerra del Vietnam e psicologicamente influenzato dalle atrocità commesse nel periodo, Cliff si è insidiato in un negozio di ferramenta dove attacca e trucida gli zombie. Accusa Frank di essere un Viet Cong ed è intenzionato a farne suo "prigioniero di guerra". È alto e forte, combatte usando un machete e lanciando piccoli petardi o bombe a mano e sguscia velocemente in mezzo agli scaffali o ai condotti presenti nel negozio. Prima di morire riprenderà abbastanza lucidità per confesserà a Frank di essere uscito di senno quando sentì le urla di sua nipote divorata dagli zombie. In Dead Rising: Chop Till You Drop è uno zombie, munito di due machete.
  • Jo Slade: una grassa ufficiale di polizia molto sadica, ha rapito quattro ragazze e le minaccia di abusarle sessualmente. Le tiene in ostaggio in un negozio di abbigliamento. Frank tenterà di liberarle. Jo è molto alta e resistente e combatte con un manganello, un taser e una pistola. Se la prende anche con gli ostaggi. In Dead Rising: Chop Till You Drop appaiono due versioni zombie di lei, una con la camicia blu e l'altra con la camicia marrone, ed entrambe sono molto forti e dotate di taser.
  • Famiglia Hall: Roger Hall e i suoi due figli, Jack e Thomas, si sono armati di fucili di precisione non solo per eliminare gli zombie, ma anche altri superstiti, convinti di esserne costretti per sopravvivere. Dei membri solo Thomas è il meno convinto della cosa, ma si farà lo stesso coinvolgere. Il loro stile di combattimento è scarso, tendono ad attaccare Frank da lontano con le loro armi piuttosto che intraprendere lotte corpo a corpo.
  • Sean Keanan: misterioso sessantaduenne, leader del culto del Vero Occhio. Sacrifica con i suoi seguaci i superstiti, convinto di impedire loro di diventare zombie, che sono il male assoluto. Uccide anche coloro che interferiscono, come Frank, chiamandoli "eretici". Si è stabilito con l'intero culto in un cinema e attaccherà Frank con una spada cerimoniale con incredibile velocità nonostante l'avanzata età. Dopo lo scontro Sean, troppo debole, si rivolge al suo idolo (un manichino trafitto da una spada) di dargli la sua forza; per tutta risposta il manichino cadrà accidentalmente in avanti, trafiggendo Sean in un occhio e uccidendolo. Dopo lo scontro, a Frank non gli rimane altro che finire tutti i restanti membri del culto.
  • Paul Carson: un ragazzo esperto di bombe incendiarie ed esplosivi in genere, convinto che chiunque si prendi gioco di lui e visibilmente agitato. Minaccia due superstiti con bottiglie molotov in un negozio di abbigliamento femminile. Quando verrà battuto ne accenderà ancora una, ma inciamperà all'indietro e la bottiglia gli si infrange sul pube, dandogli fuoco. Spetta poi al giocatore se salvarlo o meno; se lo fa Paul ritornerà sano di mente e gli fornirà delle bottiglie molotov.
  • Steven Chapman: gestore di un negozio di alimentari. Quando Frank verrà da lui per delle medicine lo scambia per un vandalo, venuto a rubare o a distruggere nel suo amato negozio. Ha preso in ostaggio Isabela in precedenza, convinto che anche lei volesse derubarlo. Attacca caricando con un carrello della spesa, munito di coltelli, forcone e altri oggetti taglienti, e, meno frequentemente, un fucile da caccia. In punto di morte si chiederà su chi avrà cura del negozio.
  • Larry Chiang: macellaio asiatico, ossessionato dal suo lavoro. Ha rapito Carlito. Sembra che voglia farci della carne tritata e considera gli esseri umani "carne fresca" e gli zombie "carne avariata". Bisogna sconfiggerlo prima che Carlito finisca nel tritacarne. Larry combatte con una mannaia, lanciando enormi pezzi di carne e ripristina la propria salute mangiando da una scatola di carne.
  • Detenuti: Sam Franklin, Miguel Sanchez e Reginald Jenkins sono appena evasi di prigione e, dopo aver rubato un humvee militare, scorrazzano per il parco del centro commerciale, attaccando sia i superstiti che gli zombie. Sam guida il mezzo, Miguel brandisce una mazza da baseball e Reginald usa la mitragliatrice pesante del mezzo. Sono gli unici psicopatici non presenti nel notebook del gioco. Uno strano respawn li fa tornare in vita ogni notte a mezzanotte, ma spariranno all'inizio del caso 8.

Altri nemici[modifica | modifica sorgente]

  • Forze Speciali: il governo degli Stati Uniti ha deciso di far tacere la cosa con le maniere forti. I soldati sono armati di elmetti, giubbotti antiproiettile e fucili mitragliatori.
  • Motori di ricerca: piccoli modellini radiocomandati di elicotteri usati dalle Forze Speciali per scovare eventuali superstiti o zombie. Se li scovano lanciano una sirena d'allarme che richiama i soldati nella zona ed intanto impegnano l'obiettivo sparandogli addosso.
  • Culto del Vero Occhio: seguaci di Sean Keanan, convinti di liberare la gente dall'epidemia zombie semplicemente sacrificandola. Indossano tutti impermeabili e stivali da pioggia gialli, jeans blu e maschere verdi, sono armati di coltello e tutti non fanno altro che mormorare strane litanie. Il loro simbolo è un occhio stilizzato aperto. Se ridotto in fin di vita, un membro della setta tirerà fuori un candelotto di dinamite e tenterà di sacrificarsi con Frank in un ultimo disperato gesto. Verranno definitivamente sconfitti quando Frank avrà finito di affrontare Sean.

Sequel[modifica | modifica sorgente]

Il 24 settembre 2010 è uscito Dead Rising 2, multipiattaforma, ambientato a Fortune City, una città che ricorda molto la vera Las Vegas.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Nelle ambientazioni del gioco ci sono vari riferimenti ad altri famosi brand della Capcom, come Resident Evil (Jill's Sandwich), Viewtiful Joe (MovieLand), Ghosts 'n Goblins (Boxer di Arthur) e Mega Man (Servbots e abiti di Mega Man).
  • Per molto tempo è circolato un rumor che sosteneva l'uscita di Dead Rising su Microsoft Windows il 15 maggio 2008.[senza fonte]
  • In Dead Rising potevano apparire fino a 500 zombie allo stesso tempo sullo schermo. In Dead Rising 2 appariranno letteralmente migliaia di zombie alla volta.[senza fonte]

Note[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi