De Divina Proportione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da De divina proportione)

Il De Divina Proportione è il trattato di Fra' Luca Pacioli sulle applicazioni della sezione aurea. Fu edito a Venezia nel 1497 e ristampato nel 1509 da Paganino Paganini, con illustrazioni riferibili a prototipi di Leonardo da Vinci.

Un rombicubottaedro. Illustrazione di Leonardo da Vinci per il De Divina Proportione

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • E. Giusti, C. Maccagni, Luca Pacioli e la matematica del Rinascimento, Firenze, Giunti 1994;
  • S.A. Jayawardene, Luca Pacioli, Dictionary of Scientific Biography, New York, C.Scribner's Sons, X (1974) pp. 269–272;
  • A. Marinoni, Leonardo, Luca Pacioli e il "De ludo geometrico", Atti Mem. Accad. Petrarca, 40 (1970-2) pp. 180–205;
  • G. Masotti Biggiogero, Luca Pacioli e la sua "Divina Proportione", Rend. Ist. Lombardo Sci. Lett., 94 (1960) pp. 3–30;
  • E. Ulivi, Luca Pacioli. Una biografia scientifica, in Luca Pacioli e la matematica del Rinascimento, Firenze, Giunti 1994, pp. 15–78;
  • V. Vianello, Luca Pacioli nella storia della ragioneria, Messina 1986.
matematica Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica