De Wet Barry

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
De Wet Barry
Dati biografici
Paese Sudafrica Sudafrica
Altezza 185 cm
Peso 89 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Tre quarti centro
Squadra 600px Rosso e Nero con striscia bianca.png Eastern Province
Franchigia Bulls Bulls SANZAR
Carriera
Attività provinciale
1999-2007 Western Province Western Province
2009- 600px Rosso e Nero con striscia bianca.png Eastern Province
Attività di club¹
2000-2007 Stormers Stormers
2007-2009 Harlequins Harlequins 27 (5)
2009- Bulls Bulls 1 (0)
Attività da giocatore internazionale
2000-2006 Sudafrica Sudafrica 39 (15)

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega

Statistiche aggiornate al 26 giugno 2011

De Wet Barry (Ceres, 24 giugno 1978) è un rugbista a 15 sudafricano, militante come tre quarti centro nell'Eastern Province, formazione di Currie Cup.

Cenni biografici[modifica | modifica sorgente]

Cresciuto nel Western Province, nella cui franchise degli Stormers divenne professionista, esordì in Nazionale sudafricana nel 2000 a East London contro il Canada; da quel momento divenne elemento costante degli Springbok, disputando fino al 2006 39 incontri.

Prese parte sia alla Coppa del Mondo di rugby 2003 in Australia che a varie edizioni del Tri Nations, vincendo quella del 2004.

Nel 2007 si trasferì in Inghilterra agli Harlequins[1] in cui rimase due stagioni; nel 2009, in occasione del tour dei British Lions in Sudafrica Barry fu ingaggiato dai Southern Kings per rinforzare la squadra in occasione delle amichevoli pre-test dei Lions[2].

Dal 2009 milita nell'Eastern Province, e la sua franchise di appartenenza sono i Bulls; vanta un invito, nel 2003, nei Barbarians, in occasione di un incontro con un XV della Scozia[3].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Giles Mole, Harlequins sign Gary Botha on three-year deal in Daily Telegraph, 30 luglio 2007. URL consultato il 26-6-2011.
  2. ^ (EN) Gavin Mairs, Southern Kings v British & Irish Lions: preview in Daily Telegraph, 15 giugno 2009. URL consultato il 26-6-2011.
  3. ^ (EN) Baa-Baas down spirited Scots in BBC, 29 maggio 1973. URL consultato il 26-6-2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]