Dazzle Ships

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dazzle Ships
Artista Orchestral Manoeuvres in the Dark
Tipo album Studio
Pubblicazione 1983
Durata 34:43 60:13 (ed. 2008)
Tracce 12 18 (ed. 2008)
Genere Musica elettronica
Synth pop
Etichetta Telegraph (Virgin)
Produttore Orchestral Manoeuvres In The Dark, Rhett Davies
Orchestral Manoeuvres in the Dark - cronologia
Album precedente
(1981)
Album successivo
(1984)

Dazzle Ships è il quarto album del gruppo britannico Orchestral Manoeuvres in the Dark (OMD), pubblicato nel 1983.

Il 3 marzo 2008 viene pubblicata un'edizione rimasterizzata con, in aggiunta, alcune bonus tracks, in concomitanza con il venticinquesimo anniversario dell'uscita dell'album.

Il 1 e 2 novembre 2014 il gruppo ha tenuto due concerti al Museum of Liverpool per l'album. Due brani International e 4-Neu sono stati eseguiti dal vivo per la prima volta. La band era composta di McCluskey, Humphreys e Cooper, con l'aggiunta di "Winston" il loro registratore multitraccia utilizzato durante i primi live del duo all'inzio della carriera.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A[modifica | modifica wikitesto]

  1. Radio Prague – 1:18 (OMD)
  2. Genetic Engineering – 3:37 (OMD)
  3. ABC Auto-Industry – 2:06 (OMD)
  4. Telegraph – 2:57 (OMD)
  5. This Is Helena – 1:58 (OMD)
  6. International – 4:25 (OMD)

Lato B[modifica | modifica wikitesto]

  1. Dazzle Ships (Parts II, III & VII) – 2:21 (OMD)
  2. The Romance of the Telescope – 3:27 (OMD)
  3. Silent Running – 3:34 (OMD)
  4. Radio Waves – 3:45 (OMD, John Floyd)
  5. Time Zones – 1:49 (OMD)
  6. Of All The Things We've Made – 3:27 (OMD)

Bonus track edizione 2008[modifica | modifica wikitesto]

  1. Telegraph (The Manor Version 1981) – 3:25 (OMD)
  2. 4-Neu – 3:34 (OMD)
  3. Genetic Engineering (312MM Version) – 5:12 (OMD)
  4. 66 and Fading – 6:33 (OMD)
  5. Telegraph (Extended Version) – 5:38 (OMD)
  6. Swiss Radio International – 1:03 (OMD)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]