Davide Rigon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Davide Rigon
Guoancar 9.JPG
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Automobilismo Automobilismo
Dati agonistici
Categoria GP2, Formula 1
 

Davide Rigon (Thiene, 26 agosto 1986) è un pilota automobilistico italiano.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Debutta nella Formula BMW ADAC nel 2003, successivamente ha vinto la Formula Renault italiana e F3 italiana. Nel 2005 vince anche la Formula Azzurra mentre nell'anno successivo arriva secondo.

Nel 2007, Rigon trionfa nelle Euroseries 3000, grazie a 6 vittorie,7 podi, 4 pole position 8 giri veloci. Nel 2008 nella classe GT2 partecipa anche al campionato FIA GT per la squadra BMS Scuderia Italia vincendo la 24H di Spa-Francorchamps. Sempre nella stessa stagione fa il suo debutto nel Campionato Superleague Formula con il Racing Club bianco-verde del Beijing Guoan. A fine stagione Davide Rigon conquista il suo secondo titolo in due anni inaugurando così l'albo d'oro del Campionato che ha unito il mondo del calcio con quello motoristico.

Grazie a questi successi Rigon approda in GP2, nelle file del team milanese di Maurizio Salvadori - Team Trident. Prende il via alle ultime tre tappe della GP2 Asia conquistando il suo primo podio proprio nell'ultimo appuntamento sul circuito della Malesia. Prende il via anche in GP2 Main Series sempre tra le file del team italiano, dove conquista il suo primo punto sulla pista di Budapest, prima di tagliare il traguardo al quinto posto tra i sali-scendi di Spa-Francorchamps. Questo rimane il suo miglior risultato nel primo anno di GP2 Series[1]

Dopo un anno in SuperLeague, Rigon torna in GP2 nel 2011 accordandosi con Coloni pochi giorni prima dell'inizio della stagione. Ma proprio nel finale della seconda gara di Istanbul (8 maggio) si infortuna alla gamba sinistra: toccato da dietro da Leal sul rettilineo di arrivo, Rigon urta il muretto dei box con l'anteriore sinistro ed i braccetti della sospensione, rientrando nell'abitacolo, sono la probabile causa della frattura di tibia e perone. Il pilota è operato con successo il giorno dopo per la riduzione delle fratture.

Per il 2012 la Ferrari l'ha confermato nel team, per lo sviluppo del simulatore. Rigon ha comunque ammesso che il ruolo di terza guida non gli è ufficialmente riconosciuto[2]. A settembre è stato impiegato dalla Ferrari a Magny-Cours nell'ambito dei test per le giovani leve[3].

Il 2013 lo vede gareggiare nella Blancpain Endurance Series GT, dove vince all'esordio [4], e nel FIA World Endurance Championship, dove esordisce a bordo di una Ferrari 458 GT2 del team 8 Star ad Interlagos[5], otennendo due secondi posti ed una vittoria[6]. Anche in questa stagione prende parte allo Young Driver Test di Silverstone a bordo della Ferrari F138.[7]

Competizioni[modifica | modifica sorgente]

GP2 Asia Series[modifica | modifica sorgente]

(Il grassetto indica le pole position, il corsivo indica i giri veloci)

Anno Squadra 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 DC Punti
2008–09 Trident Racing CHN
FEA

CHN
SPR

UAE
FEA

UAE
SPR

BHR
FEA

BHR
SPR

QAT
FEA

14
QAT
SPR

15
MAL
FEA

MAL
SPR

BHR
FEA

BHR
SPR

29º* 0*

* - stagione in corso.

Superleague Formula[modifica | modifica sorgente]

Anno Squadra 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 Pos Pts
2008 Beijing Guoan
Zakspeed
GBR
1
GBR
6
GER
5
GER
3
BEL
Ret
BEL
1
POR
5
POR
5
ITA
1
ITA
5
ESP
9
ESP
3
413

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Rigon replaces Valles at Trident, autosport.com, 10 febbraio 2009. URL consultato il 10 febbraio 2009.
  2. ^ Intervista a Davide Rigon: “Mi tengo pronto. Ma non sono io la terza guida”, F1WEB.it. URL consultato il 10-03-2012.
  3. ^ Test dei giovani, seconda tappa: Bianchi leader, tra Ferrari e Force India in F1WEB.it. URL consultato il 16-9-2012.
  4. ^ Davide Rigon e Kessel Racing si impongono a Monza, 14 aprile 2013. URL consultato l'11 novembre 2013.
  5. ^ Davide Rigon subito a podio nel Mondiale WEC, 3 settembre 2013. URL consultato l'11 novembre 2013.
  6. ^ Davide saluta il FIA WEC con il secondo posto in Bahrain e il titolo per 8Star, 2 dicembre 2013. URL consultato il 14 gennaio 2014.
  7. ^ YDT Day 3 – Rigon “Bilancio positivo”, 20 luglio 2013. URL consultato l'11 novembre 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]