Davide Marotti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Davide Marotti (Napoli, 1º gennaio 188118 luglio 1940) è stato uno scacchista italiano.

Carriera scacchistica[modifica | modifica sorgente]

Vinse il primo campionato italiano individuale di scacchi disputato nel 1921 a Viareggio, precedendo il triestino Leone Singer. In quello successivo, disputato a Napoli nel 1923, fu sconfitto dallo sfidante Rosselli del Turco. Sul match scrisse l'opuscolo: Sfida Rosselli - Marotti, Firenze, 1923.

Partecipò nel 1922, con modesti risultati, al torneo di Londra, vinto dal campione del mondo, il cubano Capablanca.

Redattore di una colonna scacchistica sulla rivista mensile «Regina» (1915). Collaboratore e redattore de «L’Italia Scacchistica» (1913; 1916-23), a cui era abbonato, e de «L’Alfiere di Re» (1922).

Ecco, trascritta in notazione algebrica italiana, una vittoria di Marotti.

Davide Marotti - Giovanni Cenni (Roma, 1911)
1.e4 e5 2.Cf3 Cc6 3.Ac4 Ac5 4.b4 Ab6 5.b5 Ca5 6.Cxe5 Ch6 7.d4 d6 8.Axh6 gxh6 9.Df3 Tf8 10.Axf7+ Re7 11.Cc3 Ae6 12.Dg4 Txf7 13.Dh4+ Tf6 14.Cf3 Rd7 15.d5 Ag8 16.e5 Tg6 17.Dh3+ Re8 18.O-O Dd7 19.e6 Dg7 20.Ce4 Cc4 21.Ch4 Ce5 22.Rh1 Cg4 23.Cxg6 Dxg6 24.Dxg4 Ad4 25.Cxd6+ 1-0

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]