Davide Cimolai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Davide Cimolai
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 182[1] cm
Peso 66[1] kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada, pista
Squadra Lampre Lampre
Carriera
Squadre di club
2008-2009 Marchiol Marchiol
2010-2011 Liquigas Liquigas
2012- Lampre Lampre
Statistiche aggiornate al gennaio 2013

Davide Cimolai (Pordenone, 13 agosto 1989) è un ciclista su strada e pistard italiano che corre per il team Lampre-Merida. È professionista dal 2010[1].

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Esordi e dilettantismo[modifica | modifica sorgente]

Nativo di Pordenone[1], si rivela presto un ottimo corridore sia su strada che su pista. Nella categoria allievi – dal 2005 al 2007 – si aggiudica tre medaglia d'argento tricolori, una a cronometro e due su pista. Nel 2008, passato tra gli Under-23 con il GS Marchiol-Emisfero-Liquigas, si aggiudica il Piccolo Giro dell'Emilia, la Tre Giorni Città di Pordenone con Gianni Da Ros, le medaglie d'oro élite ai Campionati italiani su pista nell'omnium e nell'inseguimento a squadre, il bronzo nell'inseguimento individuale e, al campionato europeo di Pruszków, il bronzo nell'inseguimento a squadre.

L'anno dopo, sempre tra i dilettanti Under-23, vince tre importanti gare del calendario internazionale di categoria, la Coppa San Geo, il Trofeo Franco Balestra e il Trofeo Banca Popolare di Vicenza; chiude inoltre terzo nella Popolarissima. Ai Campionati italiani su pista di Pordenone, svoltisi al Velodromo Ottavio Bottecchia, conquista ben cinque medaglie élite: oro nell'inseguimento a squadre e nello scratch, argento nella corsa a punti, bronzo nell'inseguimento individuale e nell'omnium.

Nel settembre del 2009 si accorda con la Liquigas-Doimo di Roberto Amadio per passare professionista l'anno seguente; pochi giorni dopo si aggiudica anche la classifica generale del Giro d'Italia delle Piste e a fine mese la medaglia di bronzo ai Campionati europei nell'inseguimento a squadre.

Dal 2010: il professionismo[modifica | modifica sorgente]

Nel 2010, alla prima stagione tra i pro proprio con la Liquigas, non ottiene vittorie, eccetto quella nella cronosquadre della Settimana Internazionale di Coppi e Bartali: a livello individuale mette comunque a referto un secondo posto in una tappa del Presidential Cycling Tour of Turkey e un quarto posto al Circuito de Getxo. Nel 2011, sempre in maglia Liquigas, non va invece oltre un sesto posto al Grand Prix Kranj.

Nel 2012 passa alla Lampre-ISD di Giuseppe Saronni, e in stagione partecipa come gregario alla Vuelta a España. Nel 2013 coglie il terzo posto al Trofeo Platja de Muro a Mallorca; a seguire corre il Tour de France classificandosi quarto nella seconda e nella settima frazione, conclusesi entrambe in volata. Nel finale di stagione, sempre allo sprint, si piazza quinto alla Brussels Cycling Classic (ex Parigi-Bruxelles) e quarto al Grand Prix de Fourmies.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Pista[modifica | modifica sorgente]

Tre Giorni di Pordenone (con Gianni Da Ros)
Campionati italiani, Omnium
Campionati italiani, Inseguimento a squadre (con Alex Buttazzoni, Gianni Da Ros, Jacopo Guarnieri, Elia Viviani)
Campionati italiani, Scratch
Campionati italiani, Inseguimento a squadre (con Jacopo Guarnieri, Daniel Oss, Elia Viviani)
Campionati italiani, Corsa a punti
Campionati europei, Scratch Under-23
Campionati italiani, Scratch
Campionati italiani, Americana (con Elia Viviani)

Strada[modifica | modifica sorgente]

  • 2008 (Dilettanti Elite/Under-23, Marchiol-Emisfero-Liquigas, una vittoria)
Piccolo Giro dell'Emilia
  • 2009 (Dilettanti Elite/Under-23, Marchiol-Pasta Montegrappa-Site-Heraclia, tre vittorie)
Coppa San Geo
Trofeo Franco Balestra
Trofeo Banca Popolare di Vicenza

Altre vittorie[modifica | modifica sorgente]

  • 2010 (Liquigas-Doimo)
1ª tappa, 2ª semitappa Settimana Internazionale di Coppi e Bartali (Riccione, cronosquadre)

Piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

Grandi Giri[modifica | modifica sorgente]

2013: 137º
2014: 163º

Classiche monumento[modifica | modifica sorgente]

2012: 59º
2013: 76º
2014: 22º
2012: ritirato
2013: ritirato
2014: 91º
2010: 29º
2011: ritirato
2012: ritirato
2014: ritirato

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d Cimolai Davide, www.teamlampremerida.com. URL consultato il 27 luglio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]