David Sullivan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
David Sullivan

David Sullivan (Cardiff, 1º febbraio 1949) è un imprenditore e dirigente sportivo britannico.

Attivo in passato nell'àmbito della pornografia, ricopre attualmente il ruolo di presidente comproprietario del West Ham United in concomitanza di David Gold.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in Economia alla Queen Mary di Londra, dal 1986 al 2007 è stato proprietario del Daily Sport e del Sunday Sport, due tabloid britannici. Nell'agosto 2007 li ha venduti per la cifra di 40 milioni di sterline.[2] Nel 2004 è stato dichiarato dal Sunday Times il 68esimo uomo più ricco del Regno Unito, con un patrimonio stimato di oltre 500 milioni di sterline.[3] Sullivan ha iniziato la sua carriera presso le stazioni di benzina Gerald Ronson, con una retribuzione di 30 sterline a settimana.[3] Entrò nel mercato pornografico all'età di 21 anni producendo settimanalmente immagini pornografiche, vendendole via posta, con un guadagno di 700/800 sterline a settimana.[3] Verso la metà degli anni settanta Sullivan possedeva il controllo di metà del mercato di riviste per adulti.[3] Nei tardi anni settanta ha prodotto alcuni film erotici a basso costo tra cui Come Play With Me (1977)[4], The Playbirds (1978)[5], Confessions from the David Galaxy Affair (1979)[6] e Queen of the Blues (1979)[7]. Tutti questi film avevano come protagonista Mary Millington, all'epoca compagna di Sullivan. Dopo il suicidio della Millington, avvenuto nell'agosto 1979, Sullivan produsse Mary Millington's True Blue Confessions (1980)[8] e Emmanuelle in Soho (1981).[9] Più recentemente Sullivan ha investito nelle corse di cavalli. Il cavallo di sua proprietà, David Junior, è allenato dall'irlandese Brian Meehan ed ha partecipato a varie gare in giro per il mondo tra il 2005 e il 2006.[10] Nonostante il suo tifo per il Cardiff City,[11][12] nel 1993 acquistò il Birmingham City in concomitanza di David Gold e Ralph Gold.[13] Tuttavia, nel 2007, Sullivan ha espresso la volontà di cedere la sua quota del club; con le seguenti motivazioni:

« La distanza geografica. Ho detto per anni che i viaggi a Birmingham mi stanno uccidendo. »
« Credo che l'opinione pubblica ne abbia abbastanza di noi. Pensano che dovremmo ipotecare le nostre case per comprare più giocatori e competere con Arsenal e Chelsea. La luna di miele è finita, ed ora, purtroppo, siamo in fase di divorzio. »
« Inoltre, sento che non abbiamo avuto alcun sostegno da parte del consiglio di Birmingham. »

[14]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Accuse di corruzione nel calcio inglese del 2006.

Nel mese di aprile 2008, Sullivan è stato rilasciato su cauzione dopo esser stato arrestato dalla polizia londinese ed interrogato poiché sospettato dei reati di cospirazione e falso in bilancio (frode). Ciò avvenne nell'àmbito delle accuse di corruzione nel calcio inglese del 2006. Nell'agosto 2009 è stato confermato che non sarà applicata alcuna pena nei confronti di Sullivan.[15]

Nel gennaio 2010 ha acquistato il 50% del pacchetto azionario del West Ham United, club calcistico inglese che milita attualmente in FA Premier League.[16] Assume la carica di copresidente degli Hammers, con David Gold.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

David Sullivan vive a Birch Hall, vicino a Chipping Ongar, nell'Essex. Ha una compagna di nome Emma Benton-Hughes, con cui ha avuto due figli: David e Jack.[17]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

(EN) David Sullivan in Internet Movie Database, IMDb.com Inc.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Simon Sheridan. Keeping the British End Up: Four Decades of Saucy Cinema - 2007 (terza edizione) (Reynolds & Hearn books)
  • Simon Sheridan. Come Play with Me: The Life and Films of Mary Millington - 1999 (FAB Press, Guildford)
  • Mark Killick. The Sultan of Sleaze - 1994 (Penguin UK)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 161070895