David Moyes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
David Moyes
David Moyes.jpg
Dati biografici
Nome David William Moyes
Nazionalità Scozia Scozia
Altezza 185 cm
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Carriera
Squadre di club1
1980-1983 Celtic Celtic 24 (0)
1983-1985 Cambridge Utd Cambridge Utd 79 (1)
1985-1987 Bristol City Bristol City 83 (6)
1987-1990 Shrewsbury Town Shrewsbury Town 96 (11)
1990-1993 Dunfermline Dunfermline 105 (13)
1993 Hamilton Acad. Hamilton Acad. 5 (0)
1993-1998 Preston N.E. Preston N.E. 143 (15)
Carriera da allenatore
1998-2002 Preston N.E. Preston N.E.
2002-2013 Everton Everton
2013-2014 Manchester Utd Manchester Utd
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

David William Moyes (Glasgow, 25 aprile 1963) è un allenatore di calcio ed ex calciatore scozzese.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Iniziò a giocare a calcio per gli islandesi dell'IBV nel 1978, per poi passare ai dilettanti del Drumchapel Amateurs. Nel 1980 divenne un giocatore del Celtic, con cui vinse due campionati scozzesi in tre anni. Giocò per altre sei squadre nei successivi 16 anni, chiudendo la sua carriera con il Preston North End.

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Nel gennaio 1998 divenne il nuovo allenatore del Preston, sostituendo Gary Peters. Poteva già allenare, avendo ottenuto il patentino da coach a 22 anni. Evitò la retrocessione, ed allenò la squadra sino al 2002, conducendola alla promozione in Football League One nel 2000. Il 14 marzo 2002 lasciò i whites per accasarsi all'Everton, in Premier League, subentrando a Walter Smith. Ha allenato il Preston in 243 gare, conducendolo a 113 vittorie, 67 pareggi e 63 sconfitte.

Debuttò sulla panchina dell'Everton il 16 marzo, in una vittoria per 2-1 sul Fulham, e condusse successivamente i livercensi al settimo posto in classifica. Negli anni successivi, portò l'Everton a quattro qualificazioni europee (una in Champions League nel 2004-2005 e tre in Coppa UEFA/Europa League) e ad una finale di FA Cup nel 2009, persa per 2-1 con il Chelsea.

Il 9 maggio 2013, in seguito al ritiro dopo 27 anni dell'allenatore del Manchester United, Sir Alex Ferguson, avvenuto il giorno prima, Moyes viene ufficialmente ingaggiato come nuovo allenatore dei Red Devils assumendo l'incarico a partire dal 1 luglio 2013 con un contratto della durata prevista di sei anni, chiudendo così, dopo undici stagioni, la sua lunga e intensa esperienza con l'Everton. La sua ultima gara è stata una sconfitta per 2-1 con il Chelsea a Stamford Bridge. Si è seduto sulla panchina dei toffees in 518 partite, ottenendo 218 vittorie, 139 pareggi e 161 sconfitte. È stato eletto per tre volte "Allenatore dell'anno" dalla League Managers Association, oltre a risultare "Allenatore del mese" della Premier League in dieci occasioni.

L'11 agosto 2013 conquista il primo trofeo da allenatore del Manchester United, vincendo a Wembley il Community Shield, sconfiggendo con il risultato di 2-0 (doppietta di Robin van Persie) il Wigan[1]. La stagione 2013-2014 si rivela però molto negativa per i Red Devils. Il 22 aprile 2014 viene esonerato dal Manchester United a causa dei risultati scarsi ottenuti in campionato e in Champions League venendo sostituito da Ryan Giggs che assumerà il ruolo di allenatore-giocatore fino al termine del campionato[2][3][4].

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Spltrophy.png Campionati scozzesi: 2

Celtic: 1980-81, 1981-82
Celtic: 1982-83

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Manchester United: 2013

Individuale[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Competitions - Van Persie's head start | The FA thefa.com
  2. ^ Premier League, il Manchester United esonera David Moyes in Adnkronos, 22 aprile 2014. URL consultato il 22 aprile 2014.
  3. ^ David Moyes leaves United manutd.com
  4. ^ Giggs to take temporary charge manutd.com

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • (DEENIT) David Moyes in Transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG.