David M. Potter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

David M. Potter (Augusta, 6 dicembre 191018 febbraio 1971) è stato uno storico statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Augusta, nello stato statunitense della Georgia, studiò all'Emory University terminandolo nel 1932. Sposò Ethelyn E Henry[1]

Nel 1977 venne premiato con il premio Pulitzer per la storia per The Impending Crisis, 1848-1861, poi terminato da Don Fehrenbacher.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • The Impending Crisis, 1848-1861 (1976).
  • Lincoln and His Party in the Secession Crisis new introduction by Daniel W. Crofts, Louisiana State U. Pr., 1995. 408 pp.
  • People of Plenty: Economic Abundance and the American Character (1954)
  • The South and the Sectional Conflict (1968)
  • History and American Society: Essays of David M. Potter. ed. by Don E. Fehrenbacher, Oxford U. Press, 1973. 422 pp.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Who's who of Pulitzer Prize winners, pag 313. Elizabeth A. Brennan, Elizabeth C. Clarage. Editore Greenwood Publishing Group, 1999. ISBN 9781573561112

Controllo di autorità VIAF: 107019048