David Lama

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
David Lama
David Lama.jpg
Dati biografici
Nazionalità Austria Austria
Altezza 170 cm
Peso 58 kg
Arrampicata Arrampicata
Dati agonistici
Specialità Difficoltà, Boulder
Palmarès
Mondiali lead 0 0 1
Europei lead 1 0 0
Europei boulder 1 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
 

David Lama (Innsbruck, 4 agosto 1990) è un arrampicatore e alpinista austriaco. Pratica l'arrampicata in falesia, il bouldering, le vie lunghe, l'alpinismo e ha gareggiato nelle competizioni di difficoltà e boulder.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato da madre austriaca e padre nepalese, ha cominciato ad arrampicare fin da piccolo salendo l'8a a dieci anni, l'8b a undici, l'8b+ a dodici, l'8c a tredici. Nel 2005 a quattordici anni ha salito l'8c+, No future una via di 70 m a Céüse.

Dal 2004 ha iniziato a garaggiare nelle competizioni internazionali giovanili. Nel Campionato del mondo giovanile di arrampicata ha vinto la medaglia d'oro nella specialità lead, categoria youth B, nel 2004 a Edimburgo e nel 2005 a Pechino. Ha vinto anche la Coppa Europa giovanile di arrampicata sia nel 2004 che nel 2005.

Dal 2006 ha preso parte alle competizioni seniores. Nell'anno di esordio ha conquistato la medaglia d'oro nella specialità lead al Campionato europeo di arrampicata 2006 a Ekaterinburg[1] ed è arrivato secondo nella classifica finale della stagione 2006 della Coppa del mondo lead.[2] Nel 2007 ha vinto la medaglia d'oro nella specialità boulder al Campionato europeo di arrampicata 2007 a Birmingham.[3] Questi risultati gli sono valsi il premio La Sportiva Competition Award nel 2007.[4]

Nel 2009 è stato al centro di forti critiche per il suo tentativo di salita in libera della Via del compressore sul Cerro Torre in Patagonia.[5] La spedizione è fallita e sulla parete è stata abbandonata molta attrezzatura (corde fisse, spit, ...).[6]

Nel gennaio del 2012 ritenta l'impresa sul Cerro Torre e questa volta riesce a liberare la Via del compressore. La salita avviene in due giorni, il 20 e 21 gennaio, con bivacco in parete ed è accompagnato dall'alpinista austriaco Peter Ortner. La via si discosta a tratti di alcuni metri dalla linea originale, e la salita è stata resa ancora più difficile dal fatto che gli americani Hayden Kennedy e Jason Kruk pochi giorni prima avessero schiodato in gran parte la via dai chiodi a pressione originali.[7]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Coppa del mondo[modifica | modifica sorgente]

2006 2007 2008 2009 2010
Lead 2 7 12 7 8
Boulder 16 19 2 18

Campionato del mondo[modifica | modifica sorgente]

2007 2009
Lead 9 3

Campionato europeo[modifica | modifica sorgente]

2006 2007 2008 2010
Lead 1 - 4
Boulder 1

Rock Master[modifica | modifica sorgente]

2006 2007 2008 2009 2010
Lead 5 4 - 2 9

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Podi in Coppa del mondo lead[modifica | modifica sorgente]

Stagione Podi totali
2006 3 1 4
2007 1 1
2008 1 1
2009 1 1
2010
Totale 5 1 1 7

Podi in Coppa del mondo boulder[modifica | modifica sorgente]

Stagione Podi totali
2006 1 1
2007
2008 2 2 4
2009
Totale 3 2 5

Falesia[modifica | modifica sorgente]

  • 10 8c+
  • alcuni 8b e 8b+ a vista

Lavorato[modifica | modifica sorgente]

  • 8c+/5.14c:
    • Lülü - Céüse (FRA) - 2010
    • Il guerriero del futuro - Covolo (ITA) - 28 luglio 2008[8]
    • Estado Critico - Siurana (ESP) - 2007[9]
    • Mordor - Ötztal (AUT) - 2007
    • Nix Für Lutscher - Malaysia
    • Quelque chose de pas important - Zillertal (AUT) - Prima salita
    • La novena puerta - Santa Linya (ESP) - 1 gennaio 2006
    • New Power Generation - (FRA)
    • Reini´s Vibes - Massone (ITA) - 8 maggio 2005
    • No future - Céüse (FRA) - 2005[10]

A vista[modifica | modifica sorgente]

Ha salito alcuni 8b e 8b+ a vista.

Vie alpinistiche e d'arrampicata[modifica | modifica sorgente]

  • Chogolisa - Karakoram (PAK) - settembre 2012 - Salita con Peter Ortner, secondo i locali la vetta non era stata più raggiunta dal 1986.[11]
  • Eternal Flame - Torri di Trango/Nameless Tower (PAK) - 28-29 luglio 2012 - Salita con Peter Ortner e Corey Rich, non completamente in libera.[12]
  • Les Barbares - Pointe Raphel Borgis du Pré de Bar (FRA) - 14 maggio 2012 - Probabile terza salita e prima solitaria della via di Stephane Benoist e Patrick Pessi del 2003[13]
  • Via del compressore - Cerro Torre - 20-21 gennaio 2012 - Prima salita in libera[7]
  • Feuertaufe - Sonnwand/Lofer (AUT) - 2011 - Seconda salita della via di Alexander Huber del 2008[14]
  • Paciencia - Eiger (SUI) - 21-22 agosto 2011 – 900 m/8a Seconda salita in libera della via di Ueli Steck e Stephan Siegrist, aperta nel 2003 e liberata dagli stessi nel 2008[15]
  • Voie Petit - Grand Capucin (FRA) - 31 giugno 2010 - Via di 450 m fino all'8b - Quarta salita[16]
  • Bellavista - 2010 - Cima Ovest di Lavaredo (ITA) - Quarta salita della via di Alexander Huber[16]
  • Brento Centro - Monte Brento (ITA) - 25 maggio 2010 - Via di 1000 m (28 tiri) fino all'8b aperta con Jorg Verhoeven[17]
  • Desperation of the Northface - Sagwand (AUT) - 21 agosto 2008 - Via di 820 m fino al 7b aperta con Jorg Verhoeven[18]
  • Meataholic - Trinidad Sur (CHI) - 2008 - Via di 450 m fino al 7c+[19]
  • Footsy Variation - Cerro Trinidad (CHI) - 2008 - Via di 1040 m fino all'8a

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Campionati Europei Arrampicata: vittoria di David Lama e Charlotte Durif, planetmountain.com, 30 giugno 2006. URL consultato il 23 gennaio 2012.
  2. ^ Vinicio Stefanello, World Cup Lead 2006: vittoria di Patxi Usobiaga e Angela Eiter, planetmountain.com, 23 novembre 2006. URL consultato il 23 gennaio 2012.
  3. ^ Vinicio Stefanello, David Lama e Juliette Danion nuovi campioni europei del boulder, planetmountain.com, 20 marzo 2007. URL consultato il 23 gennaio 2012.
  4. ^ a b Patxi Usobiaga e David Lama sono i big climber di Arco Rock Legends, planetmountain.com, 8 settembre 2007. URL consultato il 3 gennaio 2012.
  5. ^ Cerro Torre, David Lama e Daniel Steuerer in partenza, planetmountain.com, 12 novembre 2009. URL consultato il 3 gennaio 2012.
  6. ^ (EN) Kelly Cordes, Cerro Torre, David Lama and Red Bullshit, ukclimbing.com. URL consultato il 3 gennaio 2012.
  7. ^ a b David Lama racconta la prima libera della Via del compressore sul Cerro Torre, planetmountain.com, 24 gennaio 2012. URL consultato il 24 gennaio 2012.
  8. ^ David Lama lotta con Il guerriero del futuro 8c+/9a al Covolo, planetmountain.com, 28 luglio 2008. URL consultato il 3 gennaio 2012.
  9. ^ David Lama a Cornalba, Siurana e Ötztal, planetmountain.com, 9 maggio 2007. URL consultato il 3 gennaio 2012.
  10. ^ Giovinastri in copertina: David Lama e Martin Watson, freakclimbing.com, 25 luglio 2005. URL consultato il 3 gennaio 2012.
  11. ^ David Lama racconta il suo Chogolisa, up-climbing.com, 8 settembre 2012. URL consultato l'11 ottobre 2012.
  12. ^ Trango Tower, Eternal Flame per Lama, Ortner e Rich, planetmountain.com, 31 luglio 2012. URL consultato il 22 settembre 2012.
  13. ^ David Lama ripete Les Barbares a Pointe Raphel Borgis du Pré de Bar, planetmountain.com, 19 maggio 2012. URL consultato il 19 maggio 2012.
  14. ^ Lama e Auer Feuertaufe 8b 1^ ripetizione, up-climbing.com, 5 dicembre 2011. URL consultato il 3 gennaio 2012.
  15. ^ Paciencia, 8a in libera per David Lama, up-climbing.com, 11 settembre 2011. URL consultato il 24 gennaio 2012.
  16. ^ a b David Lama, Bellavista e Voie Petit, planetmountain.com, 13 luglio 2010. URL consultato il 3 gennaio 2012.
  17. ^ Monte Brento nuova via per David Lama e Jorg Verhoeven, planetmountain.com, 31 maggio 2010. URL consultato il 3 gennaio 2012.
  18. ^ Lama e Verhoeven creano Desperation of the Northface, Sagwand, Alpi dello Zillertal, planetmountain.com, 29 agosto 2008. URL consultato il 3 gennaio 2012.
  19. ^ Cochamo Valley: nuove vie per il dream team austriaco, planetmountain.com, 5 marzo 2009. URL consultato il 3 gennaio 2012.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]