David B. Healy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Asteroidi scoperti[1][2]: 125
15512 Snyder[3] 18 ottobre 1999
37163 Huachucaclub[3] 19 novembre 2000
38203 Sanner[3] 19 giugno 1999
40328 Dow 20 giugno 1999
46053 Davidpatterson 21 febbraio 2001
48070 Zizza 19 marzo 2001
54693 Garymyers 19 marzo 2001
63305 Bobkepple 17 marzo 2001
68218 Nealgalt 12 febbraio 2001
72633 Randygroth 22 marzo 2001
99070 Strittmatter 22 marzo 2001
107638 Wendyfreedman 15 marzo 2001
115326 Wehinger 29 settembre 2003
115331 Shrylmiles 29 settembre 2003
115801 Punahou 23 ottobre 2003
117381 Lindaweiland 18 dicembre 2004
118945 Rikhill 29 novembre 2000
123818 Helenzier 31 gennaio 2001
124075 Ketelsen 15 aprile 2001
131245 Bakich 16 marzo 2001
133528 Ceragioli 4 ottobre 2003
133753 Teresamullen 21 novembre 2003
146268 Jennipolakis 16 febbraio 2001
153289 Rebeccawatson 22 marzo 2001
153298 Paulmyers 29 marzo 2001
159778 Bobshelton 24 giugno 2003
159827 Keithmullen 4 ottobre 2003
161546 Schneeweis 10 dicembre 2004
165612 Stackpole 23 marzo 2001
167113 Robertwick 19 settembre 2003
172525 Adamblock 4 ottobre 2003
176103 Waynejohnson 30 gennaio 2001
178803 Kristenjohnson 19 marzo 2001
189930 Jeanneherbert 22 settembre 2003
189948 Richswanson 16 ottobre 2003
196807 Beshore 26 settembre 2003
196938 Delgordon 22 ottobre 2003
197196 Jamestaylor 15 novembre 2003
222403 Bethchristie 22 marzo 2001
232553 Randypeterson 26 settembre 2003

David B. Healy (Los Angeles, 1936Sierra Vista, 2011) è stato un astronomo statunitense.

Il Minor Planet Center gli accredita le scoperte di centoventicinque asteroidi, effettuate tra il 1999 e il 2008, di cui tre in collaborazione con Jeffrey S. Medkeff. Ha fondato l'osservatorio Junk Bond.

Gli è stato dedicato l'asteroide 66479 Healy.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lista alfabetica degli scopritori di asteroidi, IAU Minor Planet Center. URL consultato il 7 agosto 2011.
  2. ^ Dati aggiornati al 7 agosto 2011. Nell'elenco appaiono solamente gli asteroidi con denominazione definitiva.
  3. ^ a b c In collaborazione con Jeffrey S. Medkeff

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]