David A. Aaker

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

David A. Aaker (Fargo, 1938) è un economista statunitense.

Esperto di marketing, in particolare nel campo delle strategie di marca, ha scritto numerosi articoli per riviste quali ad esempio Journal of Marketing, California Management Review e Sloan Management Review.[1] Tra le principali monografie pubblicate è possibile citare: Advertising Management (assieme a John G. Myers), uno dei più importanti manuali dedicati alla pubblicità;[1] Managing Brand Equity, nel quale definisce il concetto di patrimonio di marca (brand equity); Building Strong Brands, nel quale sviluppa il modello della Brand Identity utilizzato da numerose aziende; Brand Leadership, nel quale estende il suddetto modello e tratta sui metodi di sviluppo di programmi di costruzione della marca.

Docente di strategia di marketing presso la Haas School of Business dell'università della California di Berkeley a partire dal 1969,[1] è inoltre collaboratore dell'agenzia pubblicitaria giapponese Dentsu ed è vicepresidente di Prophet, un'azienda di consulenza di marketing.

Opere pubblicate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Nota biografica su: David A. Aaker e John G. Myers. Advertising Management. Prentice-Hall Inc., Englewood Cliffs, New Jersey, a division of Simon & Schuster, 1987 (Trad. It. Management della pubblicità. Milano, FrancoAngeli, 1998. ISBN 88-204-7075-6) p. 472.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 37004329 LCCN: n79089154

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie