Dave Sexton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dave Sexton
Dati biografici
Nome David "Dave" Sexton
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Carriera
Giovanili
1948-1951 West Ham West Ham
Squadre di club1
1951-1952 Luton Town Luton Town 9 (1)
1952-1955 West Ham West Ham 74 (27)
1956-1957 Leyton Orient Leyton Orient 24 (4)
1957-1958 Brighton & Hove Brighton & Hove 49 (26)
1959 Crystal Palace Crystal Palace 27 (11)
Carriera da allenatore
1965 Leyton Orient Leyton Orient
1967-1974 Chelsea Chelsea
1974-1977 QPR QPR
1977-1981 Manchester Utd Manchester Utd
1977-1990 Inghilterra Inghilterra U-21
1981-1983 Coventry City Coventry City
1994-1996 Inghilterra Inghilterra U-21
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 27 agosto 2009

David Sexton, detto Dave (Islington, 6 aprile 193025 novembre 2012), è stato un allenatore di calcio e calciatore britannico, di ruolo attaccante.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Figlio del lottatore di boxe Archie Sexton, nel 1948 ha iniziato a farsi le ossa nelle giovanili del West Ham. In tutta la sua carriera ha giocato come attaccante oltre che per il West Ham anche per il Luton Town, il Leyton Orient, il Brighton and Hove Albion e il Crystal Palace. I suoi più grandi successi furono la vittoria nel Campionato di Terza Divisione (Sud) con il Brighton nella stagione 1957-1958 e la conquista della Second Division nel 1955 col West Ham.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Sexton iniziò la sua carriera da allenatore nel Leyton Orient (1965), e dopo pochi mesi si dimise. Due anni più tardi si sedette sulla panchina del Chelsea, dove rimase fino al 1974. Col club londinese vinse una FA Cup nel 1970 e una Coppa delle Coppe nel 1971. Raggiunse, inoltre, la finale di Carling Cup nel 1972, ma la perse contro lo Stoke City. A causa dei gravi problemi finanziari della società,[senza fonte] vennero venduti importanti giocatori come Peter Osgood e Alan Hudson: senza di essi, Sexton non ottenne più brillanti risultati, e venne esonerato nella stagione 1974-1975.

Dopo essere stato ingaggiato dal QPR, arrivò molto vicino alla conquista del campionato 1975-1976, soffiatogli per appena un punto dal Liverpool.

La stagione successiva firmò un contratto col Manchester United, ma non riuscì mai a sfondare, portandosi dietro anche molto critiche da parte dei tifosi dei Red Devils. Con la nuova squadra vinse appena il Charity Shield del 1977, perse una finale di FA Cup con l'Arsenal e un campionato sempre col Liverpool. Nell'aprile 1981 fu costretto a dimettersi, abbracciando poi quella che sarebbe stata la sua ultima avventura sulla panchina di un club, ovvero col Coventry City.

Nel 1977, quando iniziava la sua prima stagione col Manchester, divenne anche l'allenatore della nazionale inglese under-21, con la quale vinse i campionati europei 1982 e 1984.

Dopo il ritiro nel 1996, ha assunto vari incarichi nella Football Association.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

West Ham: 1954–1955
Brighton and Hove Albion: 1957–1958

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Chelsea: 1969–1970
Manchester United: 1977

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Chelsea: 1970–1971

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Inghilterra: 1982, 1984

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Sexton ha scritto un libro chiamato "Tackle Soccer"
  • Ad oggi vive a Kenilworth, dove una costruzione nel centro della città è stata intitolata col suo nome.[1]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ufficiale dell'Ordine dell'Impero Britannico - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine dell'Impero Britannico
— 2005

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sexton's namesake house is 'up there with OBE' - Local - Kenilworth Weekly News