Darkwave

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dark Wave
Origini stilistiche New wave
Gothic rock
Post-punk
Synth pop
Musica elettronica
Origini culturali Dagli ultimi anni settanta ai primi anni ottanta in Europa (Francia, Germania, Regno Unito e Italia) e negli Stati Uniti
Strumenti tipici Voce
Chitarra elettrica
Chitarra acustica
Sintetizzatori
batteria
Batteria elettronica
tastiere
Popolarità Ridotta negli anni '80, è diventato in seguito un genere totalmente underground
Sottogeneri
Ethereal wave · Neoclassico · Coldwave
Categorie correlate

Gruppi musicali darkwave · Musicisti darkwave · Album darkwave · EP darkwave · Singoli darkwave · Album video darkwave

Darkwave è un termine coniato in Europa nel 1980 per descrivere una variante oscura e malinconica della musica new wave.

I primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Darkwave è un genere musicale emerso dal post-punk e dalla new wave, che combina le atmosfere oscure del gothic rock con la musica elettronica, in particolare con il synthpop. Il termine inizialmente fu utilizzato per descrivere la musica dark synthpop, di band come Anne Clark, Gary Numan, Depeche Mode, Psyche e Clan of Xymox o come le prime band gothic rock come Bauhaus, Joy Division, The Cure, Cocteau Twins. Molte band che segnarono in modo definitivo quelle sonorità oramai sono poco conosciute come ad esempio The Chameleons, Sad Lovers and Giants, Lowlife che con le loro atmosfere hanno influenzato sia le sonorità degli anni '80 che quelle degli anni novanta.

Gli anni novanta[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio degli anni novanta il termine Darkwave era accomunato a gruppi musicali come Deine Lakaien, Lacrimosa, Diary of Dreams, Clan of Xymox, The Frozen Autumn, Kirlian Camera. Queste band si ispiravano fortemente alla musica wave degli anni ottanta. Subito dopo, negli Stati Uniti, il termine descriveva la musica wave prodotta dalla casa discografica Projekt Records, in quanto rappresentava il nome del loro catalogo. Le band di questa casa, come Lycia, Black Tape for a Blue Girl e Love Spirals Downwards, sono tutte caratterizzate da voci sognanti, suoni ricchi di riverbero ed indefiniti, con una forte influenza che deriva dai Cocteau Twins, ma anche dalle atmosfere eteree, neoclassicheggianti, dei Dead Can Dance. Per queste band però, è corretto parlare di musica Ethereal wave o Darkwave neoclassica. Quest'ultimo genere presenta similitudini con la musica Neofolk.

Gli anni duemila[modifica | modifica wikitesto]

Con l'inizio del nuovo secolo, il termine viene utilizzato per descrivere il sound di artisti d'ispirazione Wave che suonano musica elettronica oscura o particolarmente malinconica. Come accadeva per gli anni '80, molte band presentano un nuovo connubio, tra sonorità della musica EDM, e in particolar modo dell'Electronic body music, con elementi dell'Alternative rock. Tra le band più significative bisogna elencare: Clan of Xymox, The Crüxshadows, Deine Lakaien, Diary of Dreams, Diorama, In Strict Confidence, L'Âme Immortelle, Pride and Fall, Kirlian Camera, Blume. Inoltre dall'inizio degli anni 2000 emergono band Indie rock come Interpol, Editors, White Lies, che risentono profondamente dall'influenza della Darkwave.

Opere e gruppi principali[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock