Darkness Within: Sulle tracce di Loath Nolder

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Darkness Within: Sulle tracce di Loath Nolder
Sviluppo Zoetrope Interactive
Pubblicazione Adventure Productions
Data di pubblicazione Italia 25 giugno 2009
Genere Avventura grafica
Tema Horror
Piattaforma Microsoft Windows
Supporto DVD-Rom
Periferiche di input Mouse

Darkness Within: Sulle tracce di Loath Nolder è un'avventura punta e clicca del 2009, sviluppata da Zoetrope Interactive e pubblicata in Italia da Adventure Productions. È il primo capitolo della serie di Darkness Within. La trama, i personaggi e le ambientazioni del gioco, si richiamano alle opere di H. P. Lovecraft. Il gioco è completamente doppiato in italiano.

14 novembre 2014 il gioco è stato rilasciato sulla piattaforma Steam: http://store.steampowered.com/app/298930

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Darkness Within: Sulle tracce di Loath Nolder è un'avventura punta e clicca in prima persona, con visuale libera a 360 gradi. Il motore grafico del gioco supporta la gestione delle luci dinamiche, su fondali pre-renderizzati. Il giocatore può affrontare l'avventura con tre livelli di difficoltà: Standard, Detective e Senior Detective, caratterizzati da una progressiva diminuzione - fino all'assenza totale nel livello Senior Detective - di aiuti e suggerimenti automatici.

Il gameplay è arricchito da due importanti elementi di novità. Il primo è rappresentato dall'importanza dei documenti cartacei: nel corso dell'avventura, infatti, il giocatore è spesso chiamato ad esaminare scritti di varia natura per ricavarne degli indizi utili alle indagini; in particolare, questo tipo di enigmi prevede l'utilizzo di un "pennarello" con cui sottolineare interamente o parzialmente le righe di testo, per poi sottoporle al vaglio di Howard. Il secondo elemento di novità è dato dal cosiddetto sistema delle "Deduzioni". In un'apposita finestra dell'interfaccia di gioco, verranno elencati tutti i pensieri e le nozioni apprese da Howard nel corso delle indagini; questi elementi possono essere riesaminati in qualsiasi momento e soprattutto possono essere combinati tra loro (o con gli oggetti presenti in inventario), per generare nuove deduzioni e progredire quindi nell'approfondimento di vicende primarie e secondarie, legate alla storia del gioco.

Stile[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco è ricco di richiami agli elementi tipici dello stile narrativo di H. P. Lovecraft. L'accento è posto sull'approfondimento psicologico del protagonista e sulla sua inesorabile discesa nel tunnel della pazzia. Le sequenze di indagine sono spesso interrotte da frangenti onirici, incubi che giorno dopo giorno spingono Howard a interrogarsi su quanto sia sottile la linea che separa la realtà dall'immaginazione. Lo stesso gameplay risulta condizionato dalle fasi psicologiche del personaggio principale: con l'aumentare della paura, i suoni verranno sovrastati dal battito cardiaco e dal respiro ansimante di Howard, mentre l'inquadratura comincerà a tremare e in alcuni casi i giocatore perderà addirittura il controllo della visuale.

Una parte fondamentale della trama, inoltre, ruota attorno a una setta esoterica, dedita al culto di un antico dio del sottosuolo, nella migliore tradizione lovecraftiana. Gli ambienti oscuri, caratterizzati da luci soffuse e ampi tratti bui, vedono spesso ritratte aree sotterranee o vecchi edifici isolati.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]