Dario Paccino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Dario Paccino (Albenga, 19184 giugno 2005) è stato un giornalista, scrittore e saggista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si è occupato di ecologia a partire dagli anni settanta. Antifascista, studioso ed educatore ha militato nel movimento dei lavoratori e nel sindacato. Marxista, ha lavorato tutta l'intera vita per la liberazione degli oppressi e in difesa della biosfera.

Ha partecipato attivamente alla resistenza italiana nelle file della Brigata Matteotti, con il nome di battaglia Santi, e al giornale Clandestino dell'Avanti!.

Diede vita, insieme a Valerio Giacomini, ecologo, alla rivista della Pro Natura Natura e Società.

Dal febbraio 1979 al giugno 1986 è stato direttore responsabile del periodico ROSSOVIVO, rivista di critica marxista all'ecologia dominante.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • “Arrivano i Nostri” (Edizioni Avanti, Milano, 1956) contro il genocidio dei nativi d'America
  • Nel 1966 insieme a Mario Lodi pedagogo ha collaborato alla stesura di tre libri di scienze per le scuole medie
  • “Domani il Diluvio” (Calderini, Bologna, 1970)
  • “l’imbroglio Ecologico” (Einaudi, Torino, 1972)
  • “L’ombra di Confucio. Uomo e natura in Cina” (Collana “Nuovo Politecnico” della Einaudi, Torino, 1972). Dedicato a suo figlio Sirio ferito dai fascisti perché militante antifascista.
  • “La Trappola della scienza. Tutti vivi ad Harrisburg” dedicato alla memoria di Giulio Maccacaro
  • “il Diario di un Provocatore” (I libri del no, Roma, 1977) da cui fu tratto un film “L’Uomo della Guerra Possibile” di Romeo Costantini, segnalato al Festival di Venezia.
  • “Sceemi il Rifiuto di Una Generazione” (I libri del no, Roma, 1977)
  • “La Teppa all’Assalto del Cielo” (I libri del no, Roma, 1978)
  • “La Trappola della Scienza” (La Salamandra, Milano, 1978)
  • “I Colonnelli Verdi e la Fine della Storia” (Pellicani, Roma, 1990)
  • “La Guerra chiamata Pace” (Pellicani, Rom,a 1992)
  • “Gli Invendibili” (Datanews, Roma, 1994)
  • “Manuale di Autodifesa Linguistica” (Arterigere - il Lavoratore oltre, Varese, 1996)
  • “Il Libero Schiavo di Maastricht” con Luigi Josi e Gian Marco Martignoni (Arterigere - il Lavoratore oltre, Varese, 1997)

Ha poi pubblicato una serie di scritti nel panorama della sinistra antagonista. Da ricordare:

  • La Collana Editoriale “Biblioteca per invendibili o malveduti”
  • Pubblica “Euro Kaputt” (Editore Odradek, Roma, 2000). ISBN 978-888697-3168
  • “Il Padrone. L’Apocalisse” Notiziario Cdp, Pistoia, 2003
  • “Il ‘77 occasione da non perdere” (Notiziario del Centro di Documentazione di Pistoia, n° 150 - Gennaio Febbraio 1997)
  • “I Senzapatria. Resistenza ieri e Oggi” (Biblioteca Franco Segantini, Pisa, 2006). ISBN 978-888941-3111
  • “La Nonviolenza è in Cammino”

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]