Dardanus calidus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Dardanus calidus
Calliactis and Dardanus 001.JPG
esemplare con Calliactis parasitica
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Phylum Arthropoda
Subphylum Crustacea
Classe Malacostraca
Sottoclasse Eumalacostraca
Superordine Eucarida
Ordine Decapoda
Sottordine Pleocyemata
Infraordine Anomura
Superfamiglia Paguroidea
Famiglia Diogenidae
Genere Dardanus
Specie D. calidus
Nomenclatura binomiale
Dardanus calidus
(Risso, 1827)
Sinonimi

Pagurus calidus
Risso, 1827

Dardanus calidus (Risso, 1827) è un crostaceo decapode appartenente alla famiglia Diogenidae[1]. Viene detto anche paguro Bernardo[1], come il congenere Dardanus arrosor.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

È endemico del Mar Mediterraneo e vive da pochi metri di profondità fino a 100 metri.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Carapace e chele (la sinistra più grande della destra) sono di colore rosso, ricoperti da tubercoli. Le articolazioni sono caratterizzate da strisce bianche. Fino a 10 centimetri di lunghezza.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

Come tutti i paguri utilizza conchiglie di gasteropodi come protezione. La conchiglia viene ornata con attinie urticanti, spesso della specie Calliactis parasitica.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Si riproduce in luglio e agosto[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Türkay, Michael, Dardanus calidus in WoRMS 2014 (World Register of Marine Species).
  2. ^ R. Riedl, 2010, p. 447

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi