Dar'ja Piščalnikova

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dar'ja Piščalnikova
Osaka07 D5A Dietzsch Pishtshalnikova.jpg
Dar'ja Piščalnikova (a sinistra) con Franka Dietzsch ai Mondiali di Osaka 2007.
Dati biografici
Nome Dar'ja Vital'evna Piščalnikova
Nazionalità Russia Russia
Altezza 190 cm
Peso 125 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Lancio del disco
Record
Disco 65,55 m (2006)
Società Dinamo
Carriera
Nazionale
2005-2006
2011-2012
Russia Russia
Palmarès
Europei 1 0 0
Europei under 23 0 1 0
Mondiali juniores 0 1 0
Europei juniores 0 0 1
Mondiali allievi 0 1 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 4 agosto 2012

Dar'ja Vital'evna Piščalnikova (in russo: Дарья Витальевна Пищальникова?; Astrachan', 19 luglio 1985) è un'atleta russa, specializzata nel lancio del disco. Campionessa europea nel 2006, ha un primato personale di 65,55 metri. È sorella del discobolo Bogdan Piščalnikov.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha subito una squalifica per doping di 2 anni e 9 mesi: dal 31 luglio 2008 al 30 aprile 2011.[1][2] Inoltre tutti i suoi risultati dal 10 aprile 2007 in poi sono stati annullati e quindi ha dovuto riconsegnare i due argenti vinti ai campionati mondiali di Osaka e ai campionati europei under 23 di Debrecen.[3]

L'8 novembre 2012 viene trovata nuovamente positiva ad un test antidoping, risalente al 20 maggio, all'oxandrolone, uno steroide anabolizzante.[4][5][6][7] Il 30 aprile 2013 la Federazione russa di atletica leggera ha reso nota la squalifica dell'atleta per un periodo di 10 anni e sono stati annullati tutti i suoi risultati dal maggio 2012 compreso il secondo posto ai Giochi olimpici di Londra e il primato personale a 70,69 metri.[8]

Progressione[modifica | modifica wikitesto]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Misura Note
2001 Mondiali allievi Ungheria Debrecen Lancio del disco Argento Argento 49,37 m
2002 Mondiali juniores Giamaica Kingston Lancio del disco 51,98 m
2003 Europei juniores Finlandia Tampere Lancio del disco Bronzo Bronzo 52,39 m
2004 Mondiali juniores Italia Grosseto Lancio del disco Argento Argento 57,37 m
2005 Europei under 23 Germania Erfurt Lancio del disco Argento Argento 59,45 m
Universiadi Turchia Smirne Lancio del disco 57,52 m
2006 Europei Svezia Göteborg Lancio del disco Oro Oro 65,55 m Record personale
2007 Europei under 23 Ungheria Debrecen Lancio del disco sq
Mondiali Giappone Osaka Lancio del disco sq
2011 Mondiali Corea del Sud Daegu Lancio del disco 11ª 58,10 m
2012 Giochi olimpici Regno Unito Londra Lancio del disco sq

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia dell'ordine al merito per la Patria (I classe) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia dell'ordine al merito per la Patria (I classe)
«Per l'eccezionale contributo allo sviluppo della cultura fisica e dello sport, con gli importanti risultati sportivi ottenuti ai XXX Giochi Olimpici di Londra 2012.»
— Mosca, 13 agosto 2012. Di iniziativa del Presidente della Federazione Russa.[9]
Maestro onorario dello sport in Russia - nastrino per uniforme ordinaria Maestro onorario dello sport in Russia
— Mosca.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) IAAF Anti-doping investigation leads to provisional suspension of Russian athletes, IAAF.org, 31 luglio 2008. URL consultato il 10 agosto 2010.
  2. ^ (EN) Seven Russians handed doping bans, BBC.co.uk, 20 ottobre 2008. URL consultato il 10 agosto 2010.
  3. ^ (DE) Sieben Russinnen mit Startverbot, Focus.de, 22 luglio 2009. URL consultato il 10 agosto 2010.
  4. ^ (EN) Olympian Darya Pishchalnikova suspended over failed drug test, Bbc.co.uk, 8 dicembre 2012. URL consultato il 9 marzo 2013.
  5. ^ (EN) Pishchalnikova faces lifetime ban after second doping offence, Athleticsweekly.com, 8 novembre 2012. URL consultato il 9 marzo 2013.
  6. ^ Doping, la russa Pishchalnikova rischia la squalifica a vita, Sportitalia.com. URL consultato il 9 marzo 2013.
  7. ^ (EN) Russian discus thrower Darya Pishchalnikova set to be stripped of Olympic silver medal after positive drug test, Telegraph.co.uk, 30 novembre 2012. URL consultato il 9 marzo 2013.
  8. ^ Doping: atletica, 10 anni stop a russa in ANSA, 30 aprile 2013. URL consultato il 30 aprile 2013.
  9. ^ (RU) Евгения Колодко награждена медалью ордена и получила новенькую «Ауди», Sakhapress.ru, 16 agosto 2012. URL consultato il 9 luglio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]