Danny Ainge

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Danny Ainge
Danny, calm as always.jpg
Danny Ainge nel 2008
Dati biografici
Nome Daniel Ray Ainge
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 196 cm
Peso 91 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo General manager
(ex guardia, ex allenatore)
Squadra Boston Celtics Boston Celtics
Ritirato 1995 - giocatore
2000 - allenatore
Carriera
Giovanili

1977-1981
Eugene High School
BYU Cougars BYU Cougars
Squadre di club
1981-1989 Boston Celtics Boston Celtics 556 (6257)
1989-1990 Sacramento Kings Sacramento Kings 103 (1909)
1990-1992 Portland T. Blazers Portland T. Blazers 161 (1674)
1992-1995 Phoenix Suns Phoenix Suns 222 (2124)
Carriera da allenatore
1996 Phoenix Suns Phoenix Suns (vice)
1996-1999 Phoenix Suns Phoenix Suns 136-90
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Baseball Baseball pictogram.svg
Dati agonistici
Record
Batteva destro
Tirava destro
Debutto in MLB 1979 con i Toronto Blue Jays
Ultima partita 1981 con i Toronto Blue Jays
Media battuta (AVG) .220
Fuoricampo (HR) 2
Valide (H) 146
Punti battuti a casa (RBI) 37
Ruolo Seconda base, terza base, interbase, esterno
Ritirato 1981
Carriera
Giovanili
Eugene High School
Brigham Young University
Squadre di club
1979-1981 Toronto Blue Jays 211
Statistiche aggiornate al 21 settembre 2008

Daniel Ray "Danny" Ainge (Eugene, 17 marzo 1959) è un ex cestista, allenatore di pallacanestro e dirigente sportivo statunitense, oltre che ex giocatore di baseball. Attualmente è general manager dei Boston Celtics, nella NBA.

Durante i suoi anni al liceo, Ainge fu l'unica persona ad essere entrato nella miglior squadra liceale americana di basket, football e baseball. Ha poi frequentato la Brigham Young University, dove venne nominato giocatore universitario dell'anno.

Dopo gli anni all'università ha iniziato la carriera da professionista nella MLB con i Toronto Blue Jays, per venire poi scelto dai Boston Celtics per giocare nella NBA. Ritiratosi dopo 14 stagioni, divenne capo allenatore dei Phoenix Suns per tre stagioni, incarico che lasciò per diventare il general manager dei Boston Celtics.

High School e College[modifica | modifica sorgente]

Nato a Eugene, nell'Oregon, Ainge frequentò la North Eugene High School, dove giocò sia nella squadra di football, sia in quella di pallacanestro, portando quest'ultima a vincere il campionato statale nel 1976 e nel 1977. Danny Ainge è tuttora l'unica persona ad essere entrato nella miglior squadra liceale americana di basket, football e baseball.

Dopo il diploma si spostò alla Brigham Young University dove militò nella squadra di basket, vincendo numerosi premi e riconoscimenti.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Baseball[modifica | modifica sorgente]

Ainge venne selezionato nel draft amatoriale del 1977 dai Toronto Blue Jays. Giocatore principalmente da seconda base, giocò anche da terza base e come outfield (i giocatori che stanno nella parte di campo più lontana dai battitori), colpendo col 22% nella sua carriera, e collezionando due fuoricampo in 211 partite. Fu il più giovane giocatore nella storia dei Blue Jays a battere un fuoricampo, a 20 anni e 77 giorni. Dopo tre anni ai Blue Jays, Ainge decise di continuare la sua carriera professionistica nella pallacanestro, dichiarandosi eleggibile al Draft NBA.

NBA[modifica | modifica sorgente]

Ainge venne scelto al Draft NBA 1981 dai Boston Celtics, pagando ai Blue Jays la clausola di uscita dal contratto.

La carriera cestistica di Danny Ainge non iniziò bene, infatti, come riporta Larry Bird nella sua autobiografia, il primo giorno di allenamento tirò 0 su 19, portando il coach Bill Fitch a ironizzare sulla sua percentuale al tiro, inferiore di quella da battitore nella MLB. Nonostante questo inizio titubante, Ainge divenne una pedina fondamentale della squadra che vinse il Titolo NBA nel 1984 e nel 1986.

Ainge venne principalmente conosciuto come giocatore molto duro e dallo stile combattivo. Tra i suoi scontri di gioco ricordiamo la partita nei Playoff del 1983 contro Atlanta, in cui venne alle mani con Tree Rollins e venne espulso dalla partita, e quando, da giocatore dei Phoenix Suns, ebbe una discussione a metà campo con Michael Jordan, che costò a entrambi un fallo tecnico.

Nel 1989, Ainge venne ceduto ai Sacramento Kings in cambio di Ed Pinckney e del giovane centro Joe Kleine, che il Celtics videro come il possibile sostituto di Robert Parish.

In 1990, fu nuovamente scambiato, questa volta con i Portland Trail Blazers, la squadra dell'Oregon. Danny, nativo di quello Stato, fu accolto con gioia dai tifosi, ed egli ricambiò questo calore riservatogli portando i Blazers alle Finali NBA del 1992, dove vennero sconfitti in sei gare dagli invincibili Chicago Bulls di Michael Jordan e Scottie Pippen.

Dopo la stagione 1991-1992 divenne free agent e il primo luglio 1992 firmò con i Phoenix Suns. Ainge fu subito protagonista, segnando 11,8 punti per partita e i Suns terminarono la stagione con 62 vittorie e 20 sconfitte, numeri che valsero un posto di tutto rispetto nei Playoff. Ainge anche quell'anno raggiunse le Finali NBA, ma, come l'anno precedente, fu sconfitto dai Bulls in sei partite.

Il 18 gennaio del 1994 divenne il secondo giocatore nella storia dell'NBA ad aver segnato 900 canestri da tre punti. Nella sua carriera segnò 1002 canestri da tre punti, mise a referto 11964 punti (11,5 punti a partita), 2768 rimbalzi (2,7 a partita) e 4199 assist (4 a partita), in un totale di 1042 partite giocate. Si ritirò alla fine della stagione 1994-1995, e nel 1999 venne inserito nella Oregon Sports Hall of Fame.

Allenatore e General Manager[modifica | modifica sorgente]

Divenne capo allenatore dei Phoenix Suns nel 1996. Questa esperienza durò fino al 1999, quando decise di dare le dimissioni, adducendo come motivazione la necessità di passare più tempo con la sua famiglia. Venne così sostituito dall'assistente allenatore Scott Skiles.

Nel 2003 venne assunto dai Boston Celtics per ricoprire il ruolo di General Manager. Il momento più difficile che dovette affrontare Ainge fu la stagione 2006–07, conclusa dai Celtics con un deludente record di 24 vittorie e 58 sconfitte, la seconda peggior prestazione nella storia della franchigia. Al termine della stagione, Paul Pierce, capitano e bandiera della squadra, espresse la sua frustrazione per il fallimento della squadra, e chiese di essere ceduto ad una squadra in grado di lottare per il titolo, se la dirigenza non fosse stata in grado di aggiungere al roster giocatori di alto livello.

Ainge rispose a queste critiche mettendo a segno due colpi di enorme rilievo, acquisendo Kevin Garnett dai Minnesota Timberwolves e Ray Allen dai Seattle SuperSonics, riportando così i Celtics tra l'élite delle squadre NBA. Assieme a Pierce, questi due giocatori composero il trio denominato "Big Three", e lavorarono assieme per portare i Celtics al miglior record NBA (66 vittorie e 16 sconfitte), mettendo a referto ben 42 vittorie in più rispetto all'anno precedente.

Questo miglioramento valse ad Ainge il premio di NBA Executive of the Year. Al termine di questa incredibile stagione i Celtics raggiunsero le Finali NBA, dove affrontarono i Los Angeles Lakers, rivali storici dei celtici, sconfiggendoli in sei partite e conquistando così il diciassettesimo titolo della franchigia.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

General Manager[modifica | modifica sorgente]

Statistiche NBA[modifica | modifica sorgente]

  PG Partite giocate   PI  Partite iniziate  MPP  Minuti a partita  FG%   % dal campo
 3P%   % da tre punti  TL%   % tiro libero  RPP  Rimbalzi a partita  APP  Assist a partita
 PRPP  Palle rubate a partita  SPP  Stoppate a partita  PPP  Punti a partita  Grassetto  Career high

Regular Season[modifica | modifica sorgente]

Anno Squadra PG PI MPP FG% 3P% TL% RPP APP PRPP SPP PPP
1981-82 Boston Celtics Boston Celtics 53 1 10,6 35,7 29,4 86,2 1,1 1,6 0,7 0,1 4,1
1982-83 Boston Celtics Boston Celtics 80 76 25,6 49,6 17,2 74,2 2,7 3,1 1,4 0,1 9,9
1983-84 Boston Celtics Boston Celtics 71 3 16,3 46 27,3 82,1 1,6 2,3 0,6 0,1 5,4
1984-85 Boston Celtics Boston Celtics 75 73 34,2 52,9 26,8 86,8 3,6 5,3 1,6 0,1 12,9
1985-86 Boston Celtics Boston Celtics 80 78 30,1 50,4 35,6 90,4 2,9 5,1 1,2 0,1 10,7
1986-87 Boston Celtics Boston Celtics 71 66 35,2 48,6 44,3 89,7 3,4 5,6 1,4 0,2 14,8
1987-88 Boston Celtics Boston Celtics 81 81 37,3 49,1 41,5 87,8 3,1 6,2 1,4 0,2 15,7
1988-89 Boston Celtics Boston Celtics 45 28 30 46 37,4 89,1 3,4 4,8 1,2 0 15,9
1988-89 Sacramento Kings Sacramento Kings 28 26 36,7 45,2 38,7 81,3 3,6 6,7 1,5 0,2 20,3
1989-90 Sacramento Kings Sacramento Kings 75 68 36,4 43,8 37,4 83,1 4,3 6 1,5 0,2 17,9
1990-91 Portland T. Blazers Portland T. Blazers 80 0 21,4 47,2 40,6 82,6 2,6 3,6 0,8 0,2 11,1
1991-92 Portland T. Blazers Portland T. Blazers 81 6 19,7 44,2 33,9 82,4 1,8 2,5 0,9 0,2 9,7
1992-93 Phoenix Suns Phoenix Suns 80 0 27 46,2 40,3 84,8 2,7 3,3 0,9 0,1 11,8
1993-94 Phoenix Suns Phoenix Suns 68 1 22,9 41,7 32,8 83 1,9 2,6 0,8 0,1 8,9
1994-95 Phoenix Suns Phoenix Suns 74 1 18,6 46 36,4 80,8 1,5 2,8 0,6 0,1 7,7
Carriera 1042 508 26,6 46,9 37,8 84,6 2,7 4 1,1 0,1 11,5
1987-88 All-Star Game 1 0 19 36,4 75 50 3 2 1 0 12

Play-off[modifica | modifica sorgente]

Anno Squadra PG PI MPP FG% 3P% TL% RPP APP PRPP SPP PPP
1981-82 Boston Celtics Boston Celtics 10 0 12,9 42,2 50 76,9 1,3 1,1 0,2 0,1 5
1982-83 Boston Celtics Boston Celtics 7 7 28,7 38,9 40 72,7 2 3,6 0,7 0,1 9,4
1983-84 Boston Celtics Boston Celtics 19 0 13,3 45,6 22,2 70 0,8 2 0,5 0,1 4,8
1984-85 Boston Celtics Boston Celtics 21 21 32,7 46,6 43,8 76,9 2,8 5,8 1,5 0 11
1985-86 Boston Celtics Boston Celtics 18 18 36,2 55,4 41,2 86,7 4,2 5,2 2,3 0,1 15,6
1986-87 Boston Celtics Boston Celtics 20 19 38,1 48,7 43,8 86,1 2,6 4,6 1,2 0,2 14,8
1987-88 Boston Celtics Boston Celtics 17 17 39,4 38,6 32,8 88,1 3,1 6,4 0,5 0,1 11,6
1990-91 Portland T. Blazers Portland T. Blazers 16 0 17,3 44,8 30,6 82,1 1,8 1,9 0,8 0,2 8
1991-92 Portland T. Blazers Portland T. Blazers 21 0 21,4 47,9 40,4 83 1,9 2,3 0,7 0 10,6
1992-93 Phoenix Suns Phoenix Suns 24 0 24,6 37,6 41,3 87,2 2,5 2,3 0,5 0,1 8,1
1993-94 Phoenix Suns Phoenix Suns 10 0 23 45,8 42,5 71,4 2,3 2,1 0,6 0,1 8,6
1994-95 Phoenix Suns Phoenix Suns 10 0 13,7 50 46,2 90,9 1 1 0,5 0 6
Carriera 193 82 26,1 45,6 39,7 82,9 2,3 3,4 0,9 0,1 9,9

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]