Daniel Steibelt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Daniel Steibelt

Daniel Gottlieb Steibelt (Berlino, 22 ottobre 1765San Pietroburgo, 2 ottobre 1823) è stato un pianista e compositore tedesco.

Vita[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di un costruttore di strumenti, Daniel Steibelt studiò pianoforte e composizione a Berlino con Johann Kirnberger fino al 1784, quando si arruolò nell’esercito prussiano per ordine del padre. Lasciata la carriera militare, Steibelt si trasferì a Parigi nel 1790, dove fu apprezzato come pianista e come insegnante alla moda, raggiungendo il successo anche come compositore. Nel 1793 compose l’opera drammatica Roméo et Juliette al Théâtre Feydeau, considerata da molti la sua opera più originale e di gran valore artistico. Anni dopo essa fu inoltre tenuta in gran considerazione da Berlioz.

Di una personalità originale e non del tutto cristallina, nel 1796, essendosi scoperto che aveva ceduto agli editori composizioni già pubblicate da altri, lasciò la capitale francese per Londra, dove rinnovò gli entusiastici successi di concertista. Nel 1797 interpretò un concerto di J.P. Salomon. Nel 1798 compose il Concerto n. 3 in Mi bemol maggiore, dove si verifica il suo Storm Rondo, ovvero il “Rondò Tempesta”, caratterizzato da lunghi tremoli, che divennero molto popolari. Dopo aver furoreggiato da dominatore in Inghilterra per tre anni, passò nell’anno seguente ad Amburgo, facendosi in seguito applaudire anche a Dresda, Praga, Berlino e Vienna, dove nel maggio del 1800 partecipò ad una competizione sfidando Beethoven ad una prova di abilità alla casa del Conte Moritz von Fries. Infine rientro a Parigi nel 1800, dove fece conoscere la Schöpfung di Haydn (con rimaneggiamenti propri) e dove riprese l'attività compositiva.

Tra il 1802 e il 1808 divise la sua attività tra Londra e Parigi, ma poi, per sfuggire ai creditori, si stabilì a San Pietroburgo come direttore dell’Opera Francese, carica che ricoprì fino alla morte. Compositore prolifico e di un carattere piuttosto arrogante, vanitoso e anche disonesto, Steibelt fu peraltro considerato tra i più brillanti e popolari pianisti dell’epoca, anche se la sua produzione musicale è estremamente superficiale, tanto che cadde in quasi completo oblio dopo la sua scomparsa.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Opere teatrali[modifica | modifica wikitesto]

  • Roméo et Juliette (Parigi 1793)
  • Albert and Adelaide (Londra 1798)
  • Cendrillon (S.Pietroburgo 1810)
  • Sargines (ivi 1815)

Balletti[modifica | modifica wikitesto]

  • Le Retour de Zéphire (Parigi 1802)
  • Le Jugement du berger Paris (Londra 1804)
  • La Belle laitière (ivi 1805)
  • La Fête de l'empereur (S.Pietroburgo 1809)
  • Der Blöde Ritter (ivi prima del 1813).

Inoltre compose anche ouverture; 7 concerti per pianoforte e orchestra (tra cui il n. 3 con il celebre finale intitolato L'orage, 1798); la cantata La Fête de mars (1805); quintetti, quartetti e trii con pianoforte; oltre 60 sonate per violino e pianoforte; oltre 40 sonate per arpa e pianoforte; sonate, variazioni, rondò, potpourris, studi e molti altri pezzi popolari per pianoforte; liriche.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 49489673 LCCN: n81120351

musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica