Daniel Ponce de León

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Daniel Ponce de León
Dati biografici
Nazionalità Messico Messico
Altezza 165 cm
Pugilato Boxing pictogram.svg
Dati agonistici
Categoria Pesi supergallo
Carriera
Incontri disputati
Totali 39
Vinti (KO) 37 (31)
Persi (KO) 2
Pareggiati 0
Palmarès
2005-2008 Titolo mondiale WBO   supergallo
 

Daniel Ponce de León (Cuauhtémoc, 27 luglio 1980) è un pugile messicano.

Soprannominato The Lion o León, è l'ex campione WBO dei supergallo, titolo che ha detenuto dal 2005 al 2008. Ponce non è un soprannome (come molti possono pensare): il cognome di Daniel è infatti Ponce de León.

Origini[modifica | modifica sorgente]

Ponce de León è nato il 27 luglio 1980a Cuauhtémoc, Chihuahua. È un messicano Ramaruri, facente parte della tribù Tarahumara: è proprio per questo che prima di ogni match entra nel ring con abbigliamenti tribali da guerriero.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Carriera da dilettante[modifica | modifica sorgente]

Ponce de Leon è passato alla boxe già giovanissimo, per cercare di emulare le gesta di leggendari eroi nazionali come Julio Cesar Chavez, Salvador Sanchez e Marco Antonio Barrera. Discendente della tribù Tarahumara, dentro il ring Daniel ha sempre visto sé stesso come un guerriero moderno.[1]

Il successo di Ponce-De Leon come pugile amatoriale gli ha permesso di prendere parte alla selezione messicana che ha partecipato alle olimpiadi di Sydney 2000. Pur avendo perso contro l'ucraino Vladimir Sidorenko, l'inizio di una carriera da picchiaduro era solo questione di tempo, dato il suo stile di combattimento aggressivo e feroce e la sua potenza che lo facevano sembrare già un professionista.

Carriera da professionista[modifica | modifica sorgente]

Ponce-De Leon ha fatto il suo debutto professionale il 31 marzo 2001, a 20 anni, con una fulminea vittoria per KO tecnico alla 1ª ripresa su Servando Solis a Juarez, Messico. Sorprendentemente Daniel ha combattuto altre sette volte quell'anno, inclusi due match nei mesi di maggio e novembre. Tutte le sue vittorie sono arrivate per KO (nessuna sconfitta) e le voci su un nuovo possibile artista del KO da Cuauhtemoc si sono sparse velocemente.

Il 30 gennaio 2010 Ponce De Leon (37-2; 31 KO) sfiderà l'indonesiano Daud Cino Jordan (25-0; 19 KO) al Mandalay Bay Resort Casino di Las Vegas per la cintura mondiale ad interim WBA dei pesi piuma. Il match farà da contorno all'incontro di riunificazione dei mondiali welter WBC/WBA tra Andre Berto e Shane Mosley, organizzato dalla Golden Boy Promotions e dalla Lou Di Bella Entertaiment. Questo scontro darà al messicano la possibilità di rientrare in possesso di una corona mondiale, dopo la pesante sconfitta subita dal portoricano Juan Manuel López nel 2008. Per quanto riguarda Jordan, invece, il ventiduenne pare intenzionato ad emulare le gesta del suo connazionale Chris John.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Biografia di Daniel Ponce de Leon, 14-08-2007. URL consultato il 13-08-2009.
  2. ^ Per Ponce De Leon un'altra ghiotta occasione mondiale, BoxeRingWeb, 24-12-2009. URL consultato il 03-01-2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]