Daniel Johns

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Daniel Johns

Daniel Paul Johns (Merewether, 22 aprile 1979) è un cantante, compositore e chitarrista australiano, frontman da oltre una decade dei Silverchair.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Ai tempi delle scuole elementari Daniel Johns forma una band, di cui è cantante e chitarrista solista, con il compagno di scuola Ben Gillies (batterista) a cui in seguito si aggiunge Chris Joannou (bassista). La band inizialmente si chiama Innocent Criminals e solo successivamente diventa Silverchair.

Nel 1994, con Daniel appena quindicenne, i Silverchair ottengono il successo e la notorietà vincendo, con la canzone Tomorrow, il concorso "Pick Me" riservato alle giovani band emergenti australiane.

Dal 1995 al 2007 producono 5 album: Frogstomp (1995), Freak Show (1997), Neon Ballroom (1999), Diorama (2002) e Young Modern (2007).

Nel 1997 incontra Paul Mac e insieme creano un remix di Freak, una canzone dei Silverchair. In seguito i due si incontrano nuovamente nel 2000 per registrare un EP: I Can't Believe It's Not Rock; l'esperimento funziona e nel 2004 producono il disco The Dissociatives, che dà il nome anche alla nuova band.

Il 31 dicembre 2003 si sposa con la cantante australiana Natalie Imbruglia. Dopo quattro anni di matrimonio, il 4 gennaio 2008, la coppia dichiara in un comunicato ufficiale di aver deciso consensualmente di separarsi.

Negli anni la carriera del compositore australiano è stata minata da problemi di salute. Nel 1998 Daniel si trovò a combattere contro il dramma dell'anoressia, vinto ed esorcizzato con l'album Neon Ballroom (1999), contenente la canzone Ana's Song, dove per Ana si intende proprio la malattia da poco sconfitta. Nel 2001, nel periodo dell'uscita di Diorama, Johns è costretto a posticipare di quasi un anno la tournée per volare negli USA e curare una rara forma di artrite reattiva alle mani, debellata poi con successo dopo qualche mese.

Il 31 marzo del 2007 esce sul mercato il quinto album con i Silverchair, Young Modern.

Il 17 giugno 2008 vince il prestigioso award "Songwriter Of The Year" nell'ambito degli APRA Award.

Nel 2009 produce l'album di esordio della indie-punk band australiana The Scare, dal titolo "Oozevoodoo".

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 48642117