Daniel Guérin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Daniel Guérin

Daniel Guérin (Parigi, 19 maggio 1904Suresnes, 14 aprile 1988[1]) è stato uno storico e politico francese, di orientamento anarco-comunista.

Di orientamento bisessuale, fu un attivista LGBT e uno dei maggiori animatori del quotidiano omofilo Arcadie[2].

La sua opera più importante fu Fascisme et grand capital: pubblicata per la prima volta nel 1936, venne ristampata nel 1945 e nel 1965 con aggiunte e aggiornamenti; in Italia il testo, ovviamente censurato dal Regime, venne tradotto per la prima volta nel 1956 da Giorgio Galli. Nel volume Guérin considera il fascismo e il nazismo come frutti perversi della grande finanza capitalista, una malattia a cui ogni nazione può andare incontro se non si decide a fare il vaccino rappresentato dalla rivoluzione socialista.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Fascisme et grand capital (1936)
  • La lutte des classes sous la Première République (1946)
  • Le mouvement ouvrier américain de 1867 à nos jours (1968)
  • Rosa Luxembourg et la spontanéité révolutionnaire (1971)
  • Bourgeois et bras nus 1793-1795 (1973)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Daniel Guérin. Révolutionnaire en mouvement(s), Editions L'Harmattan, 2007, p. 120. ISBN 978-2-296-02319-2
  2. ^ Bill Marshall, France and the Americas: Culture, Politics, and History: a Multidisciplinary Encyclopedia, ABC-CLIO, 2005, p. 541, ISBN 978-1-85109-411-0

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN108240501 · LCCN: (ENn79128177 · GND: (DE13177073X · BNF: (FRcb11906166h (data)