Daniel Dennett

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Daniel Dennett a Venezia nel 2006

Daniel Clement Dennett (Boston, 28 marzo 1942) è un filosofo e logico statunitense, da sempre studioso del funzionamento della mente. Nelle vesti di Filosofo della scienza, è autore, con Douglas Hofstadter, dell'opera L'Io della mente.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

È docente di Filosofia e direttore del Centro per gli Studi Cognitivi della Tufts University. Ha frequentato l'Università Harvard e quella di Oxford, dove è stato allievo di Gilbert Ryle e Willard Van Orman Quine, e ha insegnato all'Università della California, a Pittsburgh, a Oxford e alla École Normale Supérieure di Parigi. Nelle sue ultime ricerche si occupa di coscienza, filosofia della mente e intelligenza artificiale ed è noto per aver creato il concetto di sistema intenzionale, oltre che per i suoi contributi alle fondamenta concettuali della biologia evoluzionistica, attraverso i quali ha avallato le tesi dell'etologo Richard Dawkins (come quest'ultimo, Dennett è ateo[1]).

È stato presidente dell'American Philosophical Association ed il 12 ottobre 2011 ha ricevuto il premio Mente e Cervello «per i suoi fondamentali studi sulla natura della coscienza, e per aver contributo ad ancorare la filosofia della mente alla ricerca empirica e ai principi della biologia evoluzionistica».[2]

Teoria della mente[modifica | modifica sorgente]

Come teorico della mente Dennett appartiene alla corrente logico-funzionalista, la quale, all'interno delle scienze cognitive e della filosofia della mente vede il funzionamento della mente come caratterizzata fondamentalmente da funzioni di tipo logico e computazionale.

Opere principali[modifica | modifica sorgente]

In italiano
In inglese

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Photos: Famous atheists and their beliefs, 25 maggio 2013
  2. ^ Premio Mente e Cervello, edizione 2011

Argomenti correlati[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 99825560 LCCN: n81089168