Daniel Covell

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Daniel Covell
Fotografia di {{{nome}}}
Nome Daniel Christopher Covell
Ring name Christopher Daniels
Chris Daniels
Conquistador Dos
Curry Man
The Fallen Angel
Daniels
Suicide
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Nascita Kalamazoo
24 dicembre 1971
Altezza dichiarata 183 cm
Peso dichiarato 98 kg
Allenatore Sam DeCero
Windy City Wrestling School
Mike Anthony
Kevin Quinn
Debutto aprile 1993
Federazione TNA
Progetto Wrestling

Daniel Christopher Covell (Kalamazoo, 24 dicembre 1971) è un wrestler statunitense.

È famoso per essere stato con la Total Nonstop Action Wrestling (TNA) e lì lottava con gli pseudonimi Christopher Daniels e Curry Man. Covell combatte inoltre in alcune federazioni indipendenti statunitensi.È apparso inoltre della WWE nelle vesti di Dos assieme ad Uno nel tag team dei Los Conquistadores.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Cristopher Daniels in un house of show

Ring of Honor[modifica | modifica wikitesto]

The Prophecy (2002–2004)[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 febbraio 2002, durante il primo show della Ring of Honor, lotta nel main event in un match a tre contro Low Ki e Bryan Danielson e perde il match, rifiutandosi di stringere la mano ai suoi avversari, compendo il "Code of Honor", che prevedeva la stretta di mano di tutti gli avversari dopo un match. In seguito, prende il microfono e sfida Ki e Danielson in un Round Robin Tournament nel secondo show. Daniels sconfigge Danielson nel primo match e lo obbliga a stringergli la mano. Successivamente, viene battuto da Low Ki per sottomissione, ma si rifiuta ancora di stringerli la mano, dicendo che avrebbe vinto, se non avesse lottato contro Danielson prima. Disse anche che non avrebbe mai più lottato contro Low Ki a meno che non ci fosse stato un titolo in palio. Nel terzo show, perde contro Donovan Morgan, ma stavolta, i due si mostrano rispetto e formano un Tag Team. Il 22 giugno, sconfigge A.J. Styles, qualificandosi per il torneo valido per il ROH World Championship in un match di un'ora ad Ironman contro Brian Kendrick, Low Ki e Doug Williams. Nell'incontro, Daniels schiena anche Low Ki ed è l'unico wrestler a non essere schienato o sottomesso, ma non riesce a fare il punteggio massimo, quindi il titolo va nelle mani di Low Ki. Due mesi dopo, Low Ki difende il titolo contro Xavier e Morgan e Daniels aiutano quest'ultimo a vincere il titolo, che viene nominato nuovo membro della Prophecy, stable creata dai due. Come se non bastasse, Morgan e Daniels sconfiggono nella finale di un torneo Michael Modest e Bryan Danielson, diventando i primi detentori dei ROH World Tag Team Championship.

A Glory by Honor, sconfigge Doug Williams. La Prophecy recluta poi anche Samoa Joe, allora un debuttante, per mandarlo a lottare contro Low Ki nel primo Fight Without Honor Match, un incontro senza regole. Low Ki vince il match, ma stringe comunque la mano a Joe. Il 13 marzo 2003, la Prophecy perde i titoli di coppia quando Daniels e Xavier vengono sconfitti da A.J. Styles e Amazing Red. Nello show seguente, la stable perde anche il titolo ROH, con Xavier che lo cede a Samoa Joe, che aveva effettuato un Turn Face dissociandosi dalla stable.

Successivamente, Daniels sconfigge in match singoli Amazing Red e Paul London. Il 14 giugno, la Prophecy mette in palio la sua esistenza contro un'altra stable, The Group, formata da Samoa Joe, C.W. Anderson e Michael Shane. Il gruppo di Daniels vince, rimanendo unito. Il 16 agosto, tuttavia, sconfigge l'ex compagno Xavier e diventa primo sfidante al ROH World Championship, ma il 20 settembre, Samoa Joe lo batte.

Dopo il rifiuto di CM Punk di entrare nella Prophecy, qualcuno attacca la sua fidanzata Lucy nel backstage. L'assalitore si rivela essere B.J. Whitmer, nuovo membro della Prophecy, iniziando una rivalità contro i The Second City Saints, la stable di Punk. Il 10 gennaio 2004, la Prophecy (Daniels, Whitmer e Dan Maff) sfida i Saints (Ace Steel, Colt Cabana e CM Punk) in un 6-man tag team match, dove Daniels e i suoi vengono squalificati dopo aver colpito l'arbitro con una sedia. Dopo il match, Punk effettua la sua Pepsi Plunge a Daniels su un tavolo, mandandolo fuori dalle scene per un po'. Daniels dopo questo avvenimento, passa alla Total Nonstop Action Wrestling, a causa anche di alcuni contrasti con il presidente della Ring of Honor, Rob Feinstein.

Ritorno; Faida con CM Punk e Tag Team Champion con Evan Bourne (2005-2007)[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate 2005, la ROH annuncia il ritorno di Daniels che avviene il 18 giugno, a Death Before Dishonor III, dove ha un confronto con CM Punk, divenuto nel frattempo ROH Champion e stava comunicando che, in seguito alla sua firma con la World Wrestling Entertainment, avrebbe lasciato la federazione sempre con il titolo alla vita. Nel suo match di ritorno, Daniels batte l'alleato di Punk, Colt Cabana. A Fate of an Angel, Daniels perde tuttavia contro l'allora debuttante Matt Hardy, ma riesce a rubare la cintura a Punk, che l'aveva appena difesa contro James Gibson. A The Homecoming, Daniels e Punk si danno battaglia in un match durato un'ora finito senza nessuno schienamento. Il 12 agosto, a Redemption, viene organizzato un Fatal 4-Way Elimination Match per il ROH World Championship, fra James Gibson, Samoa Joe, CM Punk e lo stesso Daniels. Nell'incontro, mentre Daniels era riuscito a toccare le corde durante una mossa di sottomissione di Joe, Punk gli toglie le mani dalle corde stesse senza che l'arbitro lo veda. Nel vendicarsi, Daniels prova a colpire Punk, ma colpisce invece Joe, che viene eliminato. Dopo aver sconfitto Evan Bourne, i due diventano compagni di coppia nell'estate 2006 e, il 25 novembre, sconfiggono Chris Hero e Claudio Castagnoli conquistando i ROH World Tag Team Championship. Li difendono contro CIMA e Shingo, Austin Aries e Roderick Strong e contro Shingo e Jack Evans, prima di perderli il 24 febbraio 2007 contro i Briscoe Brothers.

Il 28 aprile, dopo aver lottato contro Erick Stevens in un match finito in No Contest, lo attacca effettuando un Turn Heel. Subito dopo, però, lascia la ROH.

Total Nonstop Action Wrestling[modifica | modifica wikitesto]

X Division Champion e Tag Team Champion (2002 - 2007)[modifica | modifica wikitesto]

Tra il 2002 ed il 2003 Christopher Daniels ha fatto parte della stable Triple X (o XXX), della quale facevano parte anche Low Ki e "Primetime" Elix Skipper. A tale stable era applicata la cosiddetta "Triple X rule" (ispirata alla "Freebird rule"), che concedeva la possibilità anche a Christopher Daniels di difendere il titolo di coppia precedentemente conquistato da Skipper e Low Ki.

Christopher Daniels come X Division Champion
Christopher Daniels con il suo compagno e rivale A.J. Styles

Nella TNA conquista poi per quattro volte l'X Division Championship. Inizia subito una Feud con A.J. Styles e lo affronta per la prima volta per il titolo a Against All Odds in un 30-minute Iron Man Match venendo però sconfitto. Però a Destination X riesce a vincere il titolo in un Ultimate X Challenge Match dove erano coinvolti il suo rivale e attuale campione AJ Styles, Elix Skipper e Ron Killings. In seguito difende in vari PPV la sua cintura contro Elix Skipper, Shocker, Michael Shane, Chris Sabin, Petey Williams e Austin Aries.Inizia poi una feud con Samoa Joe per il titolo (contro il quale perde il titolo a Final Resolution) a cui si aggiunge il suo rivale AJ Styles. A Unbreakable affronta in un Triple Treath match i suoi due rivali ma a vincere la contesa è Styles. I tre si affrontano poi varie volte in PPV per il titolo finché a Destination X in un Triple match in cui erano coinvolti anche AJ e il campione Samoa Joe, Daniels riesce incredibilmente a trionfare. Tuttavia perderà quasi subito il titolo proprio contro Joe in una puntata di IMPACT. Successivamente affronta a Lockdown in un Cage Match Senshi per il titolo venendo però sconfitto.

Dopo questo ultimo fallimento Daniels diventa un face (cioè un buono) e si allea con il suo rivale A.J. Styles con cui forma un tag team. I due riescono a diventare primi contendenti ai NWA Tag Team Championship sconfiggendo gli America's Most Wanted. A Slammiversary il duo face battono gli America's Most Wanted conquistando gli ambiti titoli di coppia vendicandosi della sconfitta subita a Sacrifice. Il duo poi inizia una feud con i LAX riuscendo a difendere il titolo varie volte per poi perderlo proprio contro i loro rivali.Poi ad IMPACT! batte in un triple match il suo compagno Styles e il campione in carica Chris Sabin riuscendo così a conquistare per la terza volta il titolo X Division.Dopo aver avuto una feud con Sabin, Daniels perderà il titolo contro proprio l'ex campione in un match a 3 a Final Resolution dove era coinvolto anche Jerry Lynn.

Dopo un breve periodo di pausa Daniel tornò come cattivo a X Division distraendo Jerry Lynn in un match contro Sabin. Affronta poi Jerry in un Wrath Of X Steel Cage Match a Lockdown vincendo così il titolo per la quarta volta. A Sacrifice riesce poi a sconfiggere Rhino.Inizia poi una feud contro Sting che culmina a Slammiversary con la sconfitta di Daniels. A Victory Road vince un #1 Contedership 10-Man Ultimate X Gauntlet Match per il X-Division Title. Senshi e Skipper aiutarono Christhoper a vincere il match così i Triple X si riunirono. A Bound for Glory perde contro Jay Lethal non riuscendo a vincere il titolo X Division.Batte in seguito Senshi in un match Feast or Fired arbitrato da Skipper. Nella valigetta si scopre però che c'era una lettera di licenziamento e Daniel è costretto a lasciare (nella storyline) la TNA.

Curry Man e Suicide (2007 - 2009)[modifica | modifica wikitesto]

Daniels nei panni di Curry Man

Il mese successivo, Daniels viene licenziato e ritorna sotto le vesti del colorato wrestler mascherato Curry Man, alleandosi con Shark Boy. Assume la caratteristiche di un personaggio comedy e ballerino. Hanno una rivalità con il Team 3D, vincendo un "Fish Market Street Fight" Match a Destination X. Il 13 marzo 2008, ad Impact, Curry Man sconfigge Petey Williams qualificandosi per l'Xscape match per l'X Division Title di Lockdown, insieme a Jay Lethal, Sonjay Dutt, Shark Boy, Consequences Creed e Johnny Devine. Elimina Creed dal match, ma viene eliminato da Johnny Devine. A giugno, rappresenta la TNA alla World X Cup, perdendo inizialmente contro Alex Koslov, e poi contro il Team Japan's Milano Collection A.T. A Victory Road, Curry Man perde un Four Team Match, dove viene eliminato da Ultimo Guerrero del Team Maxico.

Curry Man e Shark Boy si alleano quindi con Super Eric formando i Prince Justice Brotherhood, una stable di stile comedy. A Final Resolution, Man è uno dei quattro partecipanti del "Feast or Fired" Match ad aver vinto la valigetta insieme a Jay Lethal, Hernandez e Homicide. Tuttavia la sua valigetta si rivela essere proprio quella contenente la lettera di licenziamento. Dopo il match viene quindi (di nuovo) licenziato e allontanato dalla TNA (Kayfabe).

Nel 2009, Covell inizia a lottare con la maschera facendosi chiamare Suicide, mentre Frankie Kazarian (il Suicide originale), era fuori dalle scene per infortunio. A Destination X, con tale personaggio, vince un Ultimate X Match conquistando il TNA X Division Championship.

Il ritorno di Christopher Daniels e licenziamento (2009 - 2010)[modifica | modifica wikitesto]

Torna come Christopher Daniels il 16 aprile 2009, in veste da face, annunciato da Jeff Jarrett come ultimo membro del suo team per combattere nel Six Side of Steel match del Lockdown. Il match termina con una controversa sconfitta da parte di Kurt Angle.

Successivamente Daniele ingaggia una faida contro i Motor City Machine Guns, che, durante la puntata del 30 aprile, lo accusarono di essere l'alter ego di Suicide. Anche un altro tag team, i Lethal Consequences, appoggiò tali accuse. Ma durante la puntata del 14 maggio Daniele intervenne in aiuto di Suicide, che stava per essere smascherato dai due team. A Sacrifice, però, Christopher sconfisse Suicide premio titolo della divisione X.

Ring Of Honor; ROH World Television Champion e ritorno in TNA (2010 - 2012)[modifica | modifica wikitesto]

Daniels a ROH

Il 31 marzo viene licenziato dalla TNA e dal 3 aprile 2010 fa il suo ritorno presso il Ring of Honor. Il 26 giugno 2011 al "Best in the World" Daniels perde il "ROH World Television Championship" contro El generico e fa la sua ultima apparizione in ROH, prima di ricominciare ad essere un membro a tempo pieno del roster di TNA.

Covell ritorna in TNA a partire dal 31 gennaio 2011 per partecipare alle registrazioni del programma Xplosion e combattere con la gimmick di Suicide.[1]

TNA World Tag Team Champion e feud con A.J. Styles (2012 - presente)[modifica | modifica wikitesto]

L'entrata di Daniels a Bound of Glory

Nei primi mesi del 2012 crea un'alleanza con Kazarian per combattere AJ Styles, accusandolo di avere una relazione con la presidentessa della TNA Dixie Carter. A Sacrifice sconfigge insieme al compagno Kazarian Samoa Joe e Magnus vincendo il TNA World Tag Team Championship. Ad Impact del 31 maggio viene sconfitto da AJ Styles, tuttavia dopo il match attacca insieme a Kazarian sia lui che Kurt Angle che era venuto ad aiutarlo. A Slammiversary difenderà insieme a Kazarian il TNA World Tag Team Championship dalla coppia formata da AJ Styles e Kurt Angle.A Slammiversary perde i titoli con Kaz salvo poi riconquistarli qualche giorno dopo.A fine match viene reso conto che il tag team si chiamerà The World Tag Team Champions of the World. Finita la Storyline con la Dixie Carter il team pensa alla loro collaborazione, continuando comunque la rivalità con A.J. e Angle. Partecipa quindi al Bound of Glory Series 2012 facendo parte del Gauntlet match, eliminando proprio A.J. Styles e Kurt Angle per poi venir eliminato da James Storm. A Destination X inoltre affronta il rivale Styles in un Last Man Standing match ma viene sconfitto. Comunque daniel si riscatta difendendo insieme a Kaz i titoli di coppia dall'assalto di Garrett Bischoff e Devon. Dopodiché viene di nuovo sconfitto al Bound of Glory Series 2012 dal rivale Styles non riuscendo quindi ad arrivare in semifinale.In seguito il 6 settembre Daiels e Kaz riescono a mantere i loro titoli di coppia contro la coppia formata da Chavo Guerrero jr. e Hernandez.Inoltre a No Surrend, la coppia conserva ancora i titoli di coppia contro gli ex-campioni Angle-Styles.Perdono i titoli a Bound for Glory in un triple treath match dove erano coinvolti i campioni di coppia, Angle e Style, Chavo Guerrero e Hernandez (che saranno proprio loro a vincere la contesa).

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Daniels mentre esegue una B.M.E.
Daniels mentre esegue una B.M.E.
  • Soprannomi
    • "The Fallen Angel"
    • "God's Gift to Wrestling"
    • "Wrestling Prophet"
    • "The Lord of The Ring"
    • "The Greatest Wrestler Ever"
    • "Mr. TNA" (auto proclamatosi)
    • "Hot And Spicy" (Curry Man')
    • "King Of Spice" (Curry Man)

Condotta In Pay Per View TNA[modifica | modifica wikitesto]

Curry Man nel Feast or Fired match

2004[modifica | modifica wikitesto]

  • Victory Road-Last Team Standing Match-Triple X vs America's Most Wanted: sconfitta*Turning Point-Losers Must Disband Six Side of Steel Cage Match-Triple X vs America's Most Wanted: sconfitta

2005[modifica | modifica wikitesto]

2006[modifica | modifica wikitesto]

  • Final Resolution-TNA X-Division Championship-Christopher Daniels vs Samoa Joe(c): sconfitta*Against All Odds-TNA X-Division Championship-Christopher Daniels vs Samoa Joe(c) vs AJ Styles: sconfitta*Destination X-TNA X-Division Championship-Ultimate X Match-Christopher Daniels vs Samoa Joe(c) vs AJ Styles: vittoria*Lockdown-Cage Match-Christopher Daniels vs Senshi: sconfitta*Sacrifice-NWA World Tag Team Championship-Christopher Daniels e AJ Styles vs America's Most Wanted(c): sconfitta*Slammiversary-NWA World Tag Team Championship-Christopher Daniels e AJ Styles vs America's Most Wanted(c): vittoria*Victory Road-NWA World Tag Team Championship-Christopher Daniels e AJ Styles(c) vs America's Most Wanted: vittoria*Hard Justice-NWA World Tag Team Championship-Christopher Daniels e AJ Styles(c) vs LAX: vittoria*No Surrender-NWA World Tag Team Championship-Ultimate X Tag Team Match-Christopher Daniels e AJ Styles vs LAX(c): vittoria*Bound for Glory-NWA World Tag Team Championship-Six Sides Of Steel Match-Christopher Daniels e AJ Styles(c) vs LAX: sconfitta*Genesis-TNA X-Division Championship-Christopher Daniels(c) vs Chris Sabin: vittoria*Turning Point-TNA X-Division Championship-Christopher Daniels(c) vs Chris Sabin: vittoria

2007[modifica | modifica wikitesto]

2008[modifica | modifica wikitesto]

2009[modifica | modifica wikitesto]

2010[modifica | modifica wikitesto]

2011[modifica | modifica wikitesto]

2012[modifica | modifica wikitesto]

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

All Pro Wrestling

  • APW Worldwide Internet Championship (1)
  • APW King of the Indies (2000)

Ballpark Brawl

  • Natural Heavyweight Championship (1)

East Coast Wrestling Association

Empire Wrestling Federation

Frontier Wrestling Alliance

  • FWA British Heavyweight Championship (1)

Michinoku Pro Wrestling

  • British Commonwealth Junior Heavyweight Championship (1)
  • MPW Futaritabi Tag Team League Tournament (2002)

Midwest Championship Wrestling

  • MCW Tag Team Championship (1 - con Jayson Reign)

New Japan Pro Wrestling

NWA Florida

NWA Midwest

  • NWA Midwest Tag Team Championship (1 - con Kevin Quinn)

New Age Wrestling Federation

  • CT Cup Co-Holder (1 - con John Brooks)

Premier Wrestling Federation

  • PWF United States Championship (1)

Pro-Pain Pro Wrestling

  • 3PW Heavyweight Championship (1)

Windy City Pro Wrestling

  • WCPW League Championship (1)
  • WCPW Lightweight Championship (1)
  • WCPW Middleweight Championship (1)
  • WCPW Tag Team Championship (2 - 1 con Kevin Quinn - 1 con Mike Anthony)

World Power Wrestling

  • WPW Heavyweight Championship (1)

World Wrestling Council

  • WWC World Tag Team Championship (1 - con Kevin Quinn)

Pro Wrestling ZERO1-MAX

  • ZERO1-MAX United States Openweight Championship (1)

Ring of Honor

Ultimate Pro Wrestling

Pro Wrestling Illustrated

  • 26° tra i 500 migliori wrestler singoli nella PWI 500 (2011)

Total Nonstop Action Wrestling

Altri riconoscimenti

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Steve Gerweck, Spoiler: Former TNA star returns at the Impact tapings in Gerweck, 31 gennaio 2011. URL consultato il 1º febbraio 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]